1. “SONO TUTTI GAY PERCHÉ SUCCHIANO CAZZI. SCOPA FICA, SCOPA CULO, SUCCHIA CAZZO...” 
2. L’INTERVISTA DI “RADIO CAPITAL” A FRANCESCA, UNA DELLE TRANS DEI FESTINI IN CASERMA: “FACEVANO SESSO VIOLENTO, SESSO ANIMALE. VOLEVANO FARE TUTTO SENZA PROTEZIONE, ERO IO CHE FRENAVO PERCHÉ SONO SIEROPOSITIVA. SONO MANIACI DEL SESSO, SONO MAIALI. ERA SESSO A GO-GO, DROGA A GO-GO. IL RESPONSABILE È IL MARESCIALLO ORLANDO. SE NON LAVORAVO PER LUI FACEVA IN MODO DI INCULARMI. QUELLA CASERMA ERA UN PUTTANAIO"
3. INFINE LA TRANS LANCIA LA BOMBA SULLA POLIZIA: "SONO FATTI CHE SONO SUCCESSI DA TEMPO A PIACENZA, NON SOLO CON LA CASERMA DEI CARABINIERI, MA ANCHE LA QUESTURA"

Condividi questo articolo


 

carabinieri piacenza e pusher carabinieri piacenza e pusher

 

Da “Radio Capital”

 

INTERVISTA DI ERNESTO MANFRÈ

 

 

Francesca, chi è il responsabile dei Festini in Caserma?

Il responsabile è il maresciallo Orlando, della caserma di via Caccialupo. Quella caserma era un puttanaio, almeno quattro volte abbiamo fatto feste con sesso e droga.

 

Il Comandante Orlando le chiedeva di lavorare per lui?

Di lavorare per lui e se non lavoravo per lui faceva in modo di incularmi, di mandarmi in Brasile.

 

Ti faceva vendere droga?

No, questo non me lo ha mai proposto.

MARESCIALLO MARCO ORLANDO MARESCIALLO MARCO ORLANDO

 

Ti hanno mai picchiato?

Un po’ di botte le ho prese, ma erano aggressioni sessuali, sono i maniaci del sesso, perchè loro sono maiali era sesso a go-go, droga a go-go.

 

Lei è sieropositiva?

Io sono sieropositiva, ma uso sempre il preservativo.

 

Ti hanno mai chiesto di farlo senza protezione?

Certo, loro volevano fare tutto senza protezione ero io che frenavo. Le altre lo facevano senza, ma io no. Loro facevano sesso violento, sesso animale.

 

Ma le chiedevano anche sesso passivo, senza protezione?

Certo, sono tutti gay perché succhiano cazzi. Scopa fica, scopa culo, succhia cazzo, vuol dire che sono gay, però io ho usato sempre il mio guanto con loro, perché lo sapevo che questa bomba esplodeva, io sono andata in caserma 3 o 4 volte.

 

giuseppe montella giuseppe montella

La Polizia sapeva di quanto accadeva in caserma?

Sapeva che uno di loro veniva a casa mia e una volta sono andata a sporgere denuncia. Sono fatti che sono successi da tanto tempo a Piacenza, non solo con la caserma dei Carabinieri, ma anche la Questura. Adesso si sono calmati ma anche loro ne hanno combinate di tutti i colori.

 

Cosa devo fare? Mi devo ammazzare, mi suicido? E’ ora che mi sfogo e tiro fuori la lingua, è arrivato il momento.

carabinieri piacenza carabinieri piacenza Giuseppe Montella con la fidanzata Mery Cattaneo Giuseppe Montella con la fidanzata Mery Cattaneo I CARABINIERI DI PIACENZA E LE BOTTE A UN PUSHER I CARABINIERI DI PIACENZA E LE BOTTE A UN PUSHER i carabinieri di piacenza i carabinieri di piacenza giuseppe montella giuseppe montella le auto e le moto di proprieta' del carabiniere giuseppe montella le auto e le moto di proprieta' del carabiniere giuseppe montella piacenza carabinieri piacenza carabinieri piacenza carabinieri piacenza carabinieri piacenza carabinieri piacenza carabinieri giuseppe montella giuseppe montella

 

giuseppe montella giuseppe montella I CARABINIERI DI PIACENZA E LA FOTO CON UNO SPACCIATORE I CARABINIERI DI PIACENZA E LA FOTO CON UNO SPACCIATORE I CARABINIERI DI PIACENZA E GLI ORDINI PER LA DROGA I CARABINIERI DI PIACENZA E GLI ORDINI PER LA DROGA piacenza carabinieri piacenza carabinieri

 

 

 

Condividi questo articolo

media e tv

“SONO STATO A UN FESTINO HARD CON MATTEO MESSINA DENARO” – A “LE IENE” ISMAELE LA VARDERA, VICEPRESIDENTE DELLA COMMISSIONE ANTIMAFIA DELLA REGIONE SICILIANA, RIVELA DI AVER PARLATO CON UN UOMO CHE SOSTIENE DI ESSERE STATO A UNA SERATA IN UNA VILLA IN PROVINCIA DI PALERMO CON IL BOSS – IL RACCONTO DEL TESTIMONE: “PRIMA DI ENTRARE A QUELLA FESTA TI PERQUISIVANO. L’ORDINE ERA DI NON RIVELARE CHI ERA PRESENTE. A MEZZANOTTE ARRIVAVANO LE ESCORT. SNIFFANO QUASI TUTTI. MESSINA DENARO ERA SEDUTO CON UNO DELLE FORZE DELL’ORDINE E CON UN MEDICO. C’ERA PURE UN NOTO POLITICO. IL BOSS SI PRESENTÒ A ME CON IL NOME DI ANDREA E…”

politica

VI RICORDATE DI VIRGINIA SANJUST DI TEULADA, EX SIGNORINA BUONASERA E GIÀ COCCA DI BERLUSCONI? LA PROCURA DI ROMA HA CHIESTO IL RINVIO A GIUDIZIO PER LA 45ENNE, CON UN PEDIGREE FAMILIARE NOBILE PER STALKING NEI CONFRONTI DELL’EX COMPAGNO E PER AVER DEVASTATO LA CASA DELLA NONNA, L'EX STELLA DEL CINEMA ANTONELLA LUALDI, CHE NON VOLEVA DARLE SOLDI – IL RAPPORTO CON L’AGENTE DEL SISDE FEDERICO ARMATI E LA “RELAZIONE PARTICOLARE” CON IL CAV: “MI AVEVA PRESO A CUORE MA È L’UOMO PIÙ IMPOTENTE DEL MONDO"

business

cronache

sport

FATE LEGGERE QUESTO PEZZO AI TIFOSI DELLA JUVENTUS - PER CAPIRE COME SIA STATA POSSIBILE LA PENALIZZAZIONE DI 15 PUNTI E PERCHE’ SIA STATA SANZIONATA SOLO LA JUVE PER LE PLUSVALENZE, BISOGNA COMPRENDERE CHE SONO CAMBIATE LE PROVE IN MANO MAGISTRATI GRAZIE ALLE CARTE DELL’INCHIESTA PRISMA - LE “EVIDENZE RELATIVE A INTERVENTI DI NASCONDIMENTO” O “MANIPOLATORI” SONO EMERSE SOLO PER LA JUVENTUS (CHE DA SOCIETÀ QUOTATA “DEVE RISPONDERE DEI PRINCIPI CONTABILI INTERNAZIONALI”), MENTRE A CARICO DELLE ALTRE SQUADRE (SAMPDORIA, EMPOLI, GENOA, PARMA, PISA, PESCARA, PRO VERCELLI, NOVARA), “NON SUSSISTONO EVIDENZE DIMOSTRATIVE SPECIFICHE”

cafonal

TENETEVI SALDI. TRATTENETE IL RESPIRO. GOVERNATE LO SHOCK. ROMA GODONA ESISTE E RESISTE. E SI SOLLAZZA AL FESTONE DI SANDRA CARRARO, STARRING PUPO CHE GORGHEGGIA CON MARA VENIER, BRU-NEO VESPA CHE TRILLA IL RITORNELLO DI “GELATO AL CIOCCOLATO, DOLCE E UN PO’ SALATO…”, MENTRE NICOLINO PORRO AGITA I PIEDINI. SCUTRETTOLA SENZA UNA CURVA FUORI POSTO MARIA ELENA BOSCHI. NON FA RIDERE, FA IMPRESSIONE ADRIANO ARAGOZZINI. INTORNO BOLGIA E PIGIA PIGIA DI PARTY-GIANI - CERTO, UN FESTONE ULTRA-CAFONAL, SPENSIERATO E GAUDENTE, MA PRIVO DELLA CILIEGINA CHE FA OGGI DI UN PARTY UN EVENTO: UN COLLEGAMENTO CON ZELENSKY DA KIEV SOTTO LE BOMBE... – VIDEO STRACULT!

viaggi

salute