“TUTTI CONOSCONO TALI SITUAZIONI, MA FINO A OGGI POCO O NULLA È STATO FATTO PER STRONCARLE” – DOPO IL SERVIZIO DELLE “IENE” SULLE TRUFFE E I SOPRUSI DEI TASSISTI ROMANI, SI SVEGLIANO ANCHE I SINDACATI, CHE PARLANO DI “POCHE DECINE DI NOTI TASSISTI, PIU VOLTE SEGNALATI ALLE AUTORITÀ” – “TORNIAMO A CHIEDERE UN FORTE INTERVENTO DEL SINDACO GUALTIERI E DELL’ASSESSORE PATANÈ. È INACETTABILE CHE UNA CATEGORIA DI LAVORATORI NON DEBBA ESSERE PROTETTA DA VERE INFILTRAZIONI MAFIOSE”

-

Condividi questo articolo


servizio delle iene sui tassisti a roma servizio delle iene sui tassisti a roma

(ANSA) –  "Il recente servizio della trasmissione Le Iene, svolto presso l'aeroporto di Ciampino, ha raccontato una realta' fatta di soprusi e truffe a danno dell'utenza taxi e non solo, da parte di poche decine di noti tassisti piu' volte segnalati alle competenti autorita'".

 

È quanto dichiarano in una nota le segreterie regionali di Federtaxi Cisal, UGL taxi, FIT CISL, UIL TRASPORTI, UN.I.C.A. CGIL, Uritaxi, Fast Confsal, ATAPL CLAAI, UTI, Confcooperative, Legacoop e ATI TAXI. "L'aeroporto di Ciampino e Fiumicino, il posteggio dei Musei Vaticani, le aree adiacenti piazza San Pietro e largo Corrado Ricci sono divenute oramai da tempo terra di nessuno, dove questi operatori gaglioffi aspettano turisti e stranieri per truffarli - spiegano - Tutti conoscono tali situazioni ma fino ad oggi poco o nulla e' stato fatto per stroncarle.

 

servizio delle iene sui tassisti a roma 2 servizio delle iene sui tassisti a roma 2

Torniamo a chiedere, come piu' volte gia' fatto in passato e nella speranza di essere finalmente ascoltati - prosegue la nota - un forte intervento del sindaco Gualtieri, del competente assessore Patane' e di tutti gli organi preposti alla vigilanza, al fine di sanzionare pesantemente questi comportamenti illeciti che tanto discredito gettano sull'intera categoria e mettervi fine una volta per tutte. È inaccettabile che una categoria di lavoratori non debba essere protetta da vere e proprie infiltrazioni malavitose.

 

roberto gualtieri servizio delle iene sui tassisti roberto gualtieri servizio delle iene sui tassisti

A chiederlo sono i Tassisti onesti, lavoratori della strada, imprenditori di se stessi, agli organi preposti, al Sindaco, agli organi di Polizia, al Prefetto e al Questore. È inammissibile che si lascino operare soggetti che agiscono al di fuori delle leggi dei regolamenti in sfregio alla categoria tutta.

 

Per noi - conclude la nota - resta incomprensibile come poche decine di mele marce, possano da anni agire in modo indisturbato a danno di utenti ed operatori del servizio taxi, senza che nessuna amministrazione, forse per assenza di volonta' politica, sia riuscita realmente a contrastare tale fenomeno. Ieri il sindaco non ha risposto alle domande dalla trasmissione". 

 

ARTICOLI CORRELATI

 

 

 

eugenip patane servizio iene sui tassisti a roma 2 eugenip patane servizio iene sui tassisti a roma 2 servizio iene sui tassisti romani 6 servizio iene sui tassisti romani 6 servizio iene sui tassisti romani 3 servizio iene sui tassisti romani 3 servizio iene sui tassisti romani 4 servizio iene sui tassisti romani 4 servizio iene sui tassisti romani 5 servizio iene sui tassisti romani 5 servizio iene sui tassisti romani 7 servizio iene sui tassisti romani 7 servizio delle iene sui tassisti a roma 3 servizio delle iene sui tassisti a roma 3 servizio iene sui tassisti romani 8 servizio iene sui tassisti romani 8 servizio iene sui tassisti romani 9 servizio iene sui tassisti romani 9 alessandro onorato servizio iene sui tassisti a roma alessandro onorato servizio iene sui tassisti a roma eugenip patane servizio iene sui tassisti a roma 3 eugenip patane servizio iene sui tassisti a roma 3 servizio iene sui tassisti romani servizio iene sui tassisti romani eugenip patane servizio iene sui tassisti a roma eugenip patane servizio iene sui tassisti a roma

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

10 ANNI FA MORIVA RICCARDO SCHICCHI, L’UOMO CHE HA CAMBIATO IL COMUNE SENSO DEL PUDORE IN ITALIA - BARBARA COSTA: “HA AVUTO TRE GRANDI AMORI, E TUTTI PORNO E TUTTI UNGHERESI: ILONA, MERCEDES AMBRUS, E EVA HENGER. È JEFF KOONS CHE PORTA VIA ILONA A SCHICCHI. E LUI CE L’HA AVUTA ANNI A MORTE CON L’ARTISTA E LO DEMOLISCE, NEL SUO MEMOIR: ‘QUEST’UOMO SI VANTAVA DI AVERE 8 RAPPORTI SESSUALI AL GIORNO, MA AL DUNQUE CON ILONA, SUL SET, DOVEVAMO "SOSTENERE" IN MILLE MODI…’. IN UNA INTERVISTA DEL 2010 A "L’ESPRESSO” SCHICCHI HA RIVELATO: “IL GIORNO DEL MATRIMONIO TRA JEFF E ILONA, MENTRE LUI SI VESTIVA DA SPOSO, IO E ILONA ABBIAMO FATTO L’AMORE NELLA STANZA DELLA SPOSA…”

sport

cafonal

viaggi

salute