“VOGLIAMO ESSERE MOLTO PRUDENTI PER CONSERVARE QUELLO CHE CI SIAMO CONQUISTATI” - MARIO DRAGHI ANNUNCIA LE NUOVE MISURE ANTI-COVID (E DI AVER FATTO LA TERZA DOSE): “NON VOGLIAMO RISCHI IN MERITO A QUESTA NORMALITÀ. VOGLIAMO CONTINUARE A POTER ANDARE IN GIRO, AD ESSERE LIBERI” - LE DIVERGENZE CON LA LEGA? “NON CREDO CI SIANO MOLTE ALTERNATIVE. SE QUESTA INIZIATIVA HA SUCCESSO E L'ECONOMIA REGGE, SARÀ IL MIGLIOR MODO PER CONVINCERE ANCHE CHI HA OPINIONI DIVERSE” - VIDEO

-

Condividi questo articolo


 

Da www.lastampa.it

 

ROBERTO SPERANZA MARIO DRAGHI ROBERTO SPERANZA MARIO DRAGHI

«La situazione italiana è sotto controllo, siamo tra i migliori d'Europa grazie alla campagna vaccinale che è stata un successo notevole. Ringrazio al proposito gli italiani che hanno aderito e anche quelli che ora stanno aderendo».

 

Così il presidente del consiglio Mario Draghi ha aperto la conferenza stampa dopo l’importante Cdm di oggi, chiamato a decidere le nuove misure per fronteggiare da subito la nuova ondata di Covid nel nostro paese.

 

super green pass super green pass

Su tutte, l’introduzione del Super Green Pass anche in zona bianca a partire dal 6 dicembre e almeno fino al 15 gennaio prossimo. «Occorre però chiedersi, in una situazione come questa, quali possano essere i rischi. Non siamo ancora nella pienezza dell'inverno, e la copertura vaccinale del ciclo inizia da affievolirsi in questo periodo.», ha proseguito Draghi, che ha aggiunto: «Vogliamo prevenire per preservare, per conservare. Vogliamo essere molto prudenti per conservare quello che ci siamo conquistati nel corso di quest'anno».

GREEN PASS SCUOLA GREEN PASS SCUOLA

 

«Non vogliamo rischi in merito a questa normalità», ha sottolineato il presidente del consiglio, «vogliamo continuare a poter andare in giro, a mandare i ragazzi a scuola, ad essere liberi».

 

«Quelle che sembravano essere delle diversità di posizioni prima del Cdm sono sparite, le misure sono state accettate da tutti», ha poi sottolineato Draghi rispondendo ai giornalisti. Il riferimento alla Lega, seppur non citata espressamente, è piuttosto evidente.

 

MARIO DRAGHI MARIO DRAGHI

«E' importante che il governo sia compatto. Non bisogna sottovalutare comunque questa diversità di vedute, ma continuare cercando di capire, di convincere. Non credo ci siano molte alternative. Se questa iniziativa ha successo e l'economia regge, sarà il miglior modo per convincere anche chi ha opinioni diverse. Vogliamo conservarci un Natale diverso, come quelli prima della pandemia?», si è simbolicamente chiesto il premier, che ha annunciato di aver fatto la terza dose.

 

Dopo il presidente del consiglio, a prendere la parola e a entrare nel merito delle misure è stato il ministro della Salute Roberto Speranza. Con lui in conferenza stampa il ministro Mariastella Gelmini. Il ministro ha ribadito le regole che in queste ultime ore erano trapelate dalla bozza stilata in sede di Consiglio dei Ministri.

 

controlli green pass alla stazione di milano garibaldi 7 controlli green pass alla stazione di milano garibaldi 7

Così come ha ribadito quello che sembra sempre più lo «slogan» che accompagna le misure: «No a restrizioni per i vaccinati». Speranza ha confermato l'estensione dell'obbligo vaccinale alle forze armate, ai docenti e chi ha che fare con persone fragili e l’introduzione del nuovo Super Green Pass che verrà rilasciato soltanto a chi è guarito o vaccinato, e non più a chi esegue tamponi.

 

La scadenza del Green Pass, ha poi confermato il ministro, verrà ridotta da 12 a 9 mesi in base alle nuove certezze scientifiche che riguardano la durata dell’efficacia dei vaccini. E ancora richiamo a 5 mesi e non più a 6, dal primo dicembre.

 

LA TERZA DOSE DEL VACCINO ANTI-COVID LA TERZA DOSE DEL VACCINO ANTI-COVID

«Dobbiamo consolidare i risultati raggiunti, e per questo proseguire e accelerare la campagna vaccinale», ha concluso il ministro Gelmini. «Il decreto punta ad evitare qualsiasi interruzione della ripresa ed a tenere aperto il Paese. Non vogliamo tornare al lockdown ed ai ristori, ma sostenere l'economia in questo mese particolarmente importante, con il Natale e la stagione sciistica».

 

MARIO DRAGHI MARIO DRAGHI

 

Condividi questo articolo

media e tv

A COSA SERVE DAGOSPIA - QUESTO DISGRAZIATO SITO, ACCUSATO DI OGNI BESTIALITA’, ALLA FINE FA QUELLO CHE DOVREBBERO FARE I GIORNALI: DARE NOTIZIE - QUEST’ANNO, COME ACCADDE PER PAMELA PRATI-MARK CALTAGIRONE NEL 2019, HA FORNITO LA STORIA DELL’ANNO: IL TRIANGOLONE TRA TOTTI, ILARY BLASI E NOEMI BOCCHI - STORIA SU CUI GLI OPINIONISTI SENZA NOTIZIE DISCUTONO, PARLANO E SI FANNO LE SEGHE - COME FA “IL FOGLIO” (SENZA CITARE, OVVIAMENTE) ELEVANDO LA TOTTEIDE DI AMORE E CORNA A GIALLO DELL’ESTATE: “CI SI APPASSIONA A QUESTA VICENDA. MA CHE TRAMA! CHE PLOT!”

politica

business

cronache

COME STA SALMAN RUSHDIE? LO SCRITTORE, DOPO ESSERE STATO ACCOLTELLATO AL COLLO, È STATO TRASPORTATO IN UN OSPEDALE LOCALE, NELLO STATO DI NEW YORK.  SAREBBE RIUSCITO AD ALZARSI DA SOLO DAL PALCO DOPO L’AGGRESSIONE - LA GOVERNATRICE DI NEW YORK: "È VIVO E STA RICEVENDO LE CURE DI CUI HA BISOGNO" - L'UOMO CHE LO HA AGGREDITO INDOSSAVA UNA MASCHERINA NERA. SI È ALZATO DALLA PLATEA E SI È AVVENTATO SULLO SCRITTORE, PRIMA CHE LE PERSONE ACCORRESSERO IN AIUTO - NEL 1989 RUSHDIE FU DESTINATARIO DI UNA FATWA DELL'AYATOLLAH KHOMEINI, E DA ALLORA IL SUO TRADUTTORE IN GIAPPONE È STATO ASSASSINATO; QUELLO ITALIANO ACCOLTELLATO E IL SUO EDITORE NORVEGESE FUCILATO -  VIDEO + FOTO

sport

cafonal

viaggi

salute