“ZELENSKY SI STA DIRIGENDO VERSO UN AUTODISTRUTTIVO PUNTO DI NON RITORNO” - L’EX AMBASCIATORE IN IRAQ, MARCO CARNELOS, A DAGOSPIA: “LA POSIZIONE DEL PRESIDENTE UCRAINO APPARE SEMPRE PIÙ OLTRANZISTA SULLA PELLE DEI PROPRI CITTADINI. CHE SENSO HA PROLUNGARE L’AGONIA QUANDO TUTTI SANNO CHE LA NEUTRALITÀ VERSO LA NATO DOVRÀ ESSERE CONCESSA, CHE CRIMEA E DONBAS SONO PERDUTI E PROBABILMENTE ANCHE IL SUD DEL PAESE (MARIUPOL)?” – “ZELENSKY È CONDIZIONATO DA OLTRANZISTI INTERNI? OPPURE È ETERODIRETTO DA WASHINGTON E LONDRA? HO LA SENSAZIONE CHE QUALCUNO VOGLIA COMBATTERE LA RUSSIA FINO A…

-

Condividi questo articolo


MARCO CARNELOS MARCO CARNELOS

Riceviamo e pubblichiamo:

 

Caro Roberto,

 

L’articolo di Starmag, che riprende l’ottimo Scaglione su Limes, mette il dito sulla piaga.

 

Che cosa è successo a Zelensky che era Stato eletto proprio con una programma elettorale mirante a trovare un’intesa con la Russia?

 

E’ plausibile che ambienti nazionalisti radicali ucraini (neonazisti?) lo abbiamo frenato ci sono state anche interviste di alcuni esponenti nazionalisti ucraini apertamente minacciose in passato verso le aperture di Zelensky ad un negoziato che componesse la vicenda con la Russia evitando l’attuale carneficina.

MEME ZELENSKY PUTIN MEME ZELENSKY PUTIN

 

Di questo se ne occuperanno gli storici. Oggi rileviamo che la posizione di Zelensky appare sempre più oltranzista sulla pelle dei propri cittadini.

 

Se il punto di caduta di tutta la vicenda sarà  la neutralità dell’Ucraina, resta da capire se secondo il modello austriaco o quello finlandese (sono differenti il primo è sostanzialmente disarmato il secondo no) che senso ha prolungare l’agonia quando tutti sanno che la neutralità verso la NATO dovrà essere concessa e Crimea e Donbas sono perduti e probabilmente anche il sud del Paese (Mariupol)?

 

volodymyr zelensky volodymyr zelensky

E’ Zelensky che ha subito una metamorfosi? E’ condizionato (minacciato?) da oltranzisti interni?

 

Oppure è eterodiretto da Washington e Londra che hanno interesse - adesso che hanno visto le debolezze russe - che Mosca sanguini e si impantani il più possible in Ucraina.

 

Ho la sensazione che qualcuno voglia combattere la Russia fino all’ultimo ucraino o, addirittura, fino all’ultimo europeo.

 

Insomma Zelensky sta - forse inconsapevolmente - dirigendosi verso un autodistruttivo punto di non ritorno.

vladimir putin volodymyr zelensky vladimir putin volodymyr zelensky

 

Resto a tua disposizione

 

Saluti

 

Marco Carnelos, ex ambasciatore italiano in Iraq

 

 

meeting normandia voldymyr zelensky vladimir putin emmanuel macron meeting normandia voldymyr zelensky vladimir putin emmanuel macron

LETTERA A UN UCRAINO MAI... NATO - FAR ENTRARE KIEV NELL’ALLEANZA ATLANTICA NON È MAI STATA UN’OPZIONE PER ZELENSKY. DURANTE LA CAMPAGNA ELETTORALE DEL 2019, CONTRO POROSHENKO, IL FUTURO PRESIDENTE UCRAINO, AVEVA FATTO CAPIRE CHIARAMENTE CHE VOLEVA TRATTARE CON LA RUSSIA PER RISOLVERE LE QUESTIONI APERTE DI CRIMEA E DONBASS - L’ANALISI DI LIMES NEL 2020: “NESSUNO HA INTERESSE A FOMENTARE IL CONFLITTO”. ALLORA CHE È SUCCESSO DA ALLORA AL 24 FEBBRAIO, GIORNO DELL’INVASIONE? C'ENTRA DONALD TRUMP?

https://www.dagospia.com/rubrica-3/politica/lettera-ucraino-mai-nato-far-entrare-kiev-nell-rsquo-alleanza-304971.htm

putin zelensky biden putin zelensky biden zelensky putin zelensky putin

 

edificio della croce rossa bombardato dai russi a mariupol 1 edificio della croce rossa bombardato dai russi a mariupol 1 edificio della croce rossa bombardato dai russi a mariupol 2 edificio della croce rossa bombardato dai russi a mariupol 2 soldati ucraini gambizzano prigionieri russi 5 soldati ucraini gambizzano prigionieri russi 5 GUERRA IN UCRAINA - SOLDATO CON IL LANCIARAZZI GUERRA IN UCRAINA - SOLDATO CON IL LANCIARAZZI roman abramovich con erdogan ai negoziati tra russia e ucraina in turchia roman abramovich con erdogan ai negoziati tra russia e ucraina in turchia roman abramovich con erdogan ai negoziati tra russia e ucraina in turchia roman abramovich con erdogan ai negoziati tra russia e ucraina in turchia recep tayyip erdogan colloqui per la pace in ucraina. recep tayyip erdogan colloqui per la pace in ucraina. recep tayyip erdogan colloqui per la pace in ucraina recep tayyip erdogan colloqui per la pace in ucraina recep tayyip erdogan colloqui per la pace in ucraina recep tayyip erdogan colloqui per la pace in ucraina

volodymyr zelensky emmanuel macron vladimir putin volodymyr zelensky emmanuel macron vladimir putin voldymyr zelensky emmanuel macron vladimir putin angela merkel 1 voldymyr zelensky emmanuel macron vladimir putin angela merkel 1

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGOREPORT – ASPETTANDO IL VOTO, MACRON E SCHOLZ HANNO TROVATO UN ACCORDO DI MASSIMA: SILURATA URSULA ED ESCLUSA OGNI ALLEANZA CON LA MELONI, I DUE LASCERANNO AL PPE, GRUPPO DI MAGGIORANZA, L’ONERE DI TROVARE UN NOME ALTERNATIVO A VON DER LAYEN PER LA COMMISSIONE (NO A WEBER, UN PO' TROPPO DI DESTRA, IN POLE IL BAVARESE SÖDER) – I SOCIALISTI PUNTANO ALLA PRESIDENZA DEL CONSIGLIO EUROPEO, DOVE SANCHEZ FA PRESSIONE SU SCHOLZ PER IL PORTOGHESE COSTA. MA SE LA SCELTA RICADESSE SUI LIBERALI, MACRON PROPORREBBE MARIO DRAGHI - MORALE DELLA FAVA: ALLA FACCIA DEL CAMALEONTISMO, LA DUCETTA IN EUROPA SARA' IRRILEVANTE...

DAGOREPORT – GIORGETTI È DISPERATO: NON SA DOVE TROVARE I SOLDI PER LA PROSSIMA FINANZIARIA (SI PRESENTA A OTTOBRE MA ANDAVA CUCINATA IERI), MENTRE I PARTITI DELLA MAGGIORANZA, IN PIENA SBORNIA DA EUROPEE, SPARANO PROMESSE IRREALIZZABILI. MA DOPO IL 9 GIUGNO SI CHIUDERA' IL CORDONE DELLA BORSA: E SARANNO BOTTI TRA GIORGETTI E IL PERICOLANTE SALVINI (LEGA VICINA ALL'IMPLOSIONE) – "MELONI, DETTA GIORGIA" SI ILLUDE DI POTER RIDISCUTERE L'INSOSTENIBILE PATTO DI STABILITÀ, BARATTANDOLO ALLA RATIFICA DEL MES - MA A BRUXELLES LA REGINA DI COATTONIA SARA' IRRILEVANTE (I VOTI DI ECR NON SERVIRANNO PER LA COMMISSIONE UE) E GLI EURO-POTERI PREPARANO GIA' UNA BELLA PROCEDURA D'INFRAZIONE PER L'ITALIA – LA PREOCCUPAZIONE DELL'UE PER LA DEBOLEZZA STRUTTURALE DELL’ECONOMIA ITALIANA: NEMMENO I MOLTI MILIARDI DEL PNRR STANNO FACENDO VOLARE IL PIL...

DAGOREPORT – FINORA, LO SCANDALO CHE HA TRAVOLTO GENOVA HA UN SOLO VINCITORE: E' GIGI APONTE  - AZZOPPATO IL SUO TIGNOSO COMPETITOR, ALDO SPINELLI, SISTEMATI AI DOMICILIARI I COMPAGNI DI YACHT E DI FICHES, TOTI E SIGNORINI, L'ARMATORE PARTENOPEO E PARTE-SVIZZERO NON SOLO NON È INDAGATO, MA NON È STATO NEMMENO ASCOLTATO DALLA PROCURA DI GENOVA COME PERSONA INFORMATA SUI FATTI. NIENTE. ALLA FINE IL PATRON DI MSC POTRÀ REGNARE INCONTRASTATO SUL PORTO DELLA CITTÀ LIGURE CHE, GRAZIE AL MAXI-PROGETTO DELLA DIGA FORANEA E AI SOLDI DEL PNRR, DIVENTERÀ IL PRINCIPALE HUB DEL MEDITERRANEO - SPINELLI PAGA LA SUA HYBRIS: COME SI FA A METTERE I BASTONI TRA LE ELICHE AL COLOSSO MSC SFIDANDO LA PRIMA LEGGE DEL POTERE: ''ARTICOLO QUINTO, CHI HA I SOLDI HA VINTO''? - IL PROFONDO LEGAME DI APONTE CON ISRAELE E I SUOI APPARATI, A PARTIRE DAL MOSSAD: IL SUOCERO, IL BANCHIERE EBREO PINHAS DIAMANT, È UNO DEI FONDATORI DELLO STATO EBRAICO, E I CARGO MSC VENGONO CONSIDERATI ''NAVI ISRAELIANE''. INFATTI GLI HOUTHI LE ATTACCANO...