LELIO E LE STORIE TESE – PIGI BATTISTA: “SAREBBE UNA BUONA COSA, MA NON AVVERRÀ, SE, A DIECI ANNI DALLA SUA MORTE, CI SI RICORDASSE PUBBLICAMENTE E SOLENNEMENTE DI LELIO LUTTAZZI, DELLE NEFANDEZZE COMPIUTE AI SUOI DANNI DA UNA GIUSTIZIA INIQUA E SPIETATA. CHIEDERE SCUSA, CERTO, SAREBBE TROPPO” - “FU SBATTUTO IN GALERA PER UNA VICENDA IN CUI NON C' ENTRAVA NIENTE DA MAGISTRATI DALL' ARRESTO FACILE CHE NON HANNO PAGATO PER IL LORO CLAMOROSO ERRORE. ANZI, LA LORO CARRIERA…”

-

Condividi questo articolo


 

 

Pierluigi Battista per il “Corriere della Sera”

 

lelio luttazzi 5 lelio luttazzi 5

Per quelli che negano le malefatte della giustizia ingiusta, per chi, magistrati con l' incanto della manetta facile e giornalisti che suonano il piffero dell' accusa e non ascoltano mai la difesa, ha la spudoratezza di dire che non ci sono innocenti in galera, proponiamo di ricordare una vittima dell' ingiustizia organizzata, non di un errore giudiziario, ma di un orrore giudiziario.

 

E cioè di Lelio Luttazzi, morto esattamente dieci anni fa, un grande dello spettacolo italiano, un eccellente musicista, un direttore d' orchestra, un regista e scrittore, un uomo garbato e intelligente che nel 1970 fu sbattuto in galera per una vicenda in cui non c' entrava niente da magistrati dall' arresto facile.

 

Lelio luttazzi Walter chiari Lelio luttazzi Walter chiari

Di magistrati che hanno distrutto non solo la carriera, ma anche la vita di Lelio Luttazzi, mentre loro non hanno pagato per il loro clamoroso errore, ma anzi la loro carriera è andata speditamente avanti, non osiamo immaginare con quante sofferenze patite da altri innocenti in galera di cui, privi della notorietà di Luttazzi, non sappiamo assolutamente nulla, come del protagonista Alberto Sordi in Detenuto in attesa di giudizio di Nanni Loy.

LELIO LUTTAZZI LELIO LUTTAZZI

 

«Stavo in galera, chiuso in una celletta d' isolamento piccolissima. Bugliolo. Secchio. Come le bestie», scriverà Luttazzi in un libro struggente come Operazione Montecristo (editore Mursia). 33 giorni di angoscia, di paura, di umiliazioni che non saranno mai risarciti, di cui nessuno, nella magistratura, pagherà le conseguenze.

 

lelio luttazzi 1 lelio luttazzi 1

Ma Luttazzi, che era un signore, scrisse ancora nel suo libro: «Per tanto tempo mi sono portato dentro una rabbia senza fine contro il Pubblico Ministero che mi aveva interrogato, e non mi aveva creduto«, però «il rancore si è stemperato negli anni» anche se «per l' ingiustizia ho ancora parecchio fastidio». «Fastidio» per un' ingiustizia colossale, devastante, destinata a segnare gli anni a venire.

 

Lelio luttazzi Walter chiari Lelio luttazzi Walter chiari

Sarebbe una buona cosa, ma non avverrà, se, a dieci anni dalla sua morte, ci si ricordasse pubblicamente e solennemente di Lelio Luttazzi, delle nefandezze compiute ai suoi danni da una giustizia iniqua e spietata. Chiedere scusa, certo, sarebbe troppo per chi pensa che il rispetto per la magistratura non sia qualcosa da conquistare giorno per giorno ma un obbligo indiscutibile. Il rispetto per Lelio Luttazzi, piuttosto: quello è ciò che dovrebbero imparare.

Lelio luttazzi Walter chiari Lelio luttazzi Walter chiari Lelio luttazzi Walter chiari Lelio luttazzi Walter chiari lelio luttazzi lelio luttazzi Patrizia Caselli e Walter Chiari Patrizia Caselli e Walter Chiari chiari chiari Lelio luttazzi Walter chiari Lelio luttazzi Walter chiari

Il pianoforte di Lelio Luttazzi Il pianoforte di Lelio Luttazzi raffaella carra' e lelio luttazzi raffaella carra' e lelio luttazzi lelio luttazzi fiorello lelio luttazzi fiorello Lelio Luttazzi con Mina e Delia Scala Lelio Luttazzi con Mina e Delia Scala Lelio Luttazzi e Raffaella Carra Lelio Luttazzi e Raffaella Carra sandra milo lelio luttazzi sandra milo lelio luttazzi Pensieri di Lelio Luttazzi Pensieri di Lelio Luttazzi mina lelio luttazzi mina lelio luttazzi

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

DIFFIDATE SEMPRE DA QUELLI CHE SEMBRANO TROPPO BUONI – CON UNA LUNGA INCHIESTA, “BLOOMBERG BUSINESSWEEK” SPUTTANA “CORE”, LA ONG FONDATA DA SEAN PENN, ACCUSATA DI INEFFICIENZE E GESTIONE SGANGHERATA DEI FONDI – NON SI SA CHE FINE ABBIANO FATTO 1,6 MILIONI DI DOLLARI RACCOLTI LO SCORSO ANNO, DURANTE UNA SERATA A MIAMI, E DESTINATI ALL'EMERGENZA COVID IN BRASILE – I VERTICI DELL'ORGANIZZAZIONE NO PROFIT AVREBBERO ANCHE IGNORATO E INSABBIATO UN CASO DI MOLESTIA SESSUALE 

cronache

sport

cafonal

CAFONALINO CAN CAN! – FRANCESCA PAPPALARDO, L’ESTETISTA CHE SI FA CHIAMARE “LOOKMAKER”, FESTEGGIA I SUOI 40 ANNI CON UNA SERATA A TEMA “MOULIN ROUGE ALLA VACCINARA” – TRA L’OTTANTINA DI AMICHE, CLIENTI E SVIPPATI PRESENTI SUL ROOFTOP DELL’HOTEL VALADIER, AVVISTATI CLIZIA INCORVAIA E UN PAOLO CIAVARRO INQUARTATO, UNA SOLITARIA MANILA NAZZARO, GIACOMO URTIS CON FLUENTE CHIOMA BIONDA E PETTORALI TETTONICI IN BELLA VISTA – OSPITE D’ONORE VALERIONA MARINI, CHE METTE A DURA PROVA LE CUCITURE DEL VESTITINO DI CRISTALLI E PAILLETTES – FOTO BY DI BACCO

viaggi

salute

L'EPIDEMIA DI VAIOLO DELLE SCIMMIE IN EUROPA SI STA SPEGNENDO: SOLO 23 NUOVI CONTAGI - SU SCALA GLOBALE, INVECE, L'OMS HA RILEVATO UN AUMENTO DEI CONTAGI. NELLA SETTIMANA TRA IL 23 E IL 29 GENNAIO SONO STATI REGISTRATI NEL MONDO 403 NUOVI CASI, IL 37,1% IN PIÙ RISPETTO ALLA SETTIMANA PRECEDENTE, DISTRIBUITI IN 20 PAESI NEL MONDO. IL MAGGIOR NUMERO DI CONTAGI È STATO REGISTRATO IN MESSICO (72 NUOVI CASI), REPUBBLICA DEMOCRATICA DEL CONGO (69), USA (42), BRASILE (40), GUATEMALA (34)…