MA ALLORA È UN VIZIO! UN 49ENNE VA IN COMA ETILICO AD ANCONA E VIENE PORTATO IN OSPEDALE: QUANDO VIENE DIMESSO, PERÒ, NON RESISTE E S’INCIUCCA DI NUOVO, FINENDO DI NUOVO AL PRONTO SOCCORSO – L’HANNO TROVATO SEMI SVENUTO IN UNA PINETA DELLA CITTÀ MARCHIGIANA, IN UN PARCO GIOCHI PER BAMBINI

-

Condividi questo articolo


Da www.leggo.it

 

uomo ubriaco uomo ubriaco

L'hanno trovato semi svenuto tra i giochi della pineta del Passetto, ad Ancona. Completamente ubriaco, praticamente quasi in coma etilico. I volontari della Croce gialla sono arrivati con l'ambulanza, l'hanno soccorso e accompagnato al Pronto soccorso di Torrette per le cure del caso: la seconda volta nel giro di 24 ore.

 

Il malore

Recidivo il 49enne che ha fatto scattare i soccorsi ieri sera ad Ancona: l'uomo era già andato in coma etilico in mattinata e per questo motivo trasportato subito in ospedale.

LADRO UBRIACO LOCALE LADRO UBRIACO LOCALE

 

Uscito da Torrette, però, evidentemente non ha resistito. E si è rimesso a bere.

 

L'hanno trovato in serata alla pineta del Passetto, quasi privo di conoscenza tra i giochi dei bambini. Per lui un'altra corsa in ospedale, salvato ancora.

PILOTA UBRIACO PILOTA UBRIACO ubriaco in strada 1 ubriaco in strada 1

 

Condividi questo articolo

media e tv

PILLOLE DI GOSSIP! SLITTA LO SHOW DELLA PARIETTONA. LE DRAG QUEEN DI ALBA FANNO PAURA A QUALCUNO? LO STOP E’ ARRIVATO DAI PIANI ALTI RAI. LA FURIA DELLA PARIETTI: IL MOTIVO – A "X FACTOR" BEATRICE QUINTA FUORI DI SENO MANDA IN TILT MORGAN CHE SI INCHINA:”E’ UN FIGA” – LEI SU TWITTER ROVINA TUTTO: “CHE PROBLEMA AVETE CON LE MIE TETTE? VE LO DICO IO, SI CHIAMA SESSISMO” (CHE PALLE) – GRANDE BORDELLO! ORIANA MARZOLI FA UN MASSAGGIO AD ANTONINO SPINALBESE POI AMMETTE: “HO UN RITARDO” (SPINALBESE INSEMINATOR?)

politica

“NON SI CHIEDE A UN PRIMO MINISTRO SE HA IMPARATO UNA LEZIONE” – BRUNO VESPA, OSPITE DI FORMIGLI A “PIAZZAPULITA”, DÀ UNA SCUDISCIATA AI GIORNALISTI CHE ALLA CONFERENZA STAMPA CON LA MELONI SI SONO INCAZZATI PER LE POCHE RISPOSTE DELLA PREMIER: “IO NON SO COME ALTRI AVREBBERO RISPOSTO. LA DOMANDA SI FA PER SAPERE LE COSE. IL CASO SAVIANO? QUELLO DI CUI UN PRESIDENTE DEL CONSIGLIO NON PUÒ FARE A MENO È DENUNCIARE UNA PERSONA CHE AFFERMA CHE È CORRESPONSABILE DELLA MORTE DI UN BAMBINO IN MARE. SI CHIAMA ATTRIBUZIONE DEL FATTO DETERMINATO…”

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute