I MAGISTRATI SONO SOTTOPOSTI ALLA LEGGE, NON ALLE LORO IDEE - LA CASSAZIONE “BACCHETTA” IOLANDA APOSTOLICO: IL PROCURATORE GENERALE RITIENE “ILLEGITTIMA” LA DECISIONE DELLA GIUDICE DI CATANIA DI DISAPPLICARE IL “DECRETO CUTRO” SUL TRATTENIMENTO DEI RICHIEDENTI ASILO – MA INVIA GLI ATTI ALLA CORTE DI GIUSTIZIA EUROPEA, CHE DOVRÀ STABILIRE SE LA “GARANZIA FINANZIARIA” DA QUASI 5.000 EURO PREVISTA COME ALTERNATIVA AL TRATTENIMENTO È CONFORME O MENO AL DIRITTO COMUNITARIO – UNA VITTORIA A META’ PER SALVINI...

-

Condividi questo articolo


Estratto dell’articolo di Giovanni Bianconi per il “Corriere della Sera”

 

iolanda apostolico alla manifestazione contro salvini nel 2018 a catania iolanda apostolico alla manifestazione contro salvini nel 2018 a catania

Il «caso Apostolico» – dal nome della giudice catanese Iolanda Apostolico che per prima disapplicò il cosiddetto «decreto Cutro» sul trattenimento dei richiedenti asilo provenienti da Paesi considerati sicuri, ritenuto in contrasto con la normativa europea – approda nell’aula delle Sezioni unite civili della Corte di cassazione con un piccolo colpo di scena.

 

La Procura generale sostiene che la decisione del tribunale di Catania è sbagliata e che le procedure di trattenimento si svolsero legittimamente, ma chiede di investire la Corte di giustizia europea: devono essere i giudici di Lussemburgo a stabilire se la «garanzia finanziaria» da quasi 5.000 euro prevista come alternativa al trattenimento è conforme o meno al diritto comunitario.

 

LA GIUDICE IOLANDA APOSTOLICO ALLA MANIFESTAZIONE CONTRO SALVINI DEL 2018 LA GIUDICE IOLANDA APOSTOLICO ALLA MANIFESTAZIONE CONTRO SALVINI DEL 2018

La Cassazione — riunita al massimo livello per la «particolare rilevanza» della questione sollevata — emetterà il suo verdetto nelle prossime settimane, ma intanto la discussione andata in scena ieri nel «Palazzaccio» ha riportato la vicenda entro i naturali confini del diritto italiano ed europeo.

 

Dai quali era ampiamente uscita con le polemiche politiche sui comportamenti «extra-giudiziari» della magistrata che firmò il primo provvedimento contestato, considerati di pregiudiziale opposizione al governo. [...]

 

tweet di matteo salvini sulla manifestazione di catania del 25 agosto 2018 con iolanda apostolico tweet di matteo salvini sulla manifestazione di catania del 25 agosto 2018 con iolanda apostolico

In mezzo la Procura generale, secondo cui il decreto Cutro non è in «radicale contrasto» con la normativa dell’Unione europea sull’accoglienza e la protezione internazionale, e dunque i provvedimenti emessi a Catania sarebbero illegittimi. Tuttavia la norma che prevede il versamento di una cauzione di 4.938 euro (con fideiussione bancaria o polizza assicurativa) per non essere trattenuti negli appositi centri (fino a 4 settimane) potrebbe risultare così gravosa da non costituire una reale alternativa, e quindi essere incompatibile con la Direttiva comunitaria.

 

Di qui la richiesta di inviare gli atti a Lussemburgo. Una posizione «intermedia» che fa gioco al governo Meloni per la premessa (il decreto non andava disapplicato), ma non per la conclusione. Sia pure attutito dal linguaggio prettamente tecnico, il documento sottoscritto dall’avvocato generale Renato Finocchi Ghersi e dal sostituto procuratore generale Luisa De Renzis afferma infatti che la richiesta di quella «garanzia finanziaria» è sostanzialmente irragionevole e sproporzionata.

 

iolanda apostolico alla manifestazione a catania contro matteo salvini - 25 AGOSTO 2018 iolanda apostolico alla manifestazione a catania contro matteo salvini - 25 AGOSTO 2018

Impedire, ad esempio, che lo somma di denaro non possa essere fornita da terze persone «sembra introdurre criteri di eccessiva penalizzazione e di discriminazione»; e l’importo «indicato in misura fissa e non individualizzata» contrasta con la proporzionalità e l’adattamento alla «situazione individuale» richiesto da altre regole europee. Per non parlare di come una persona senza documenti possa accedere a una banca. Ciò nonostante, per i pm l’ultima parola spetta alla Corte di giustizia [...]

iolanda apostolico con il compagno massimo mingrino iolanda apostolico con il compagno massimo mingrino iolanda apostolico alla manifestazione a catania contro matteo salvini - 25 AGOSTO 2018 iolanda apostolico alla manifestazione a catania contro matteo salvini - 25 AGOSTO 2018

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGOREPORT – ANCHE I DRAGHI, OGNI TANTO, COMMETTONO UN ERRORE. SBAGLIÒ NEL 2022 CON LA CIECA CORSA AL COLLE, E SBAGLIA OGGI A DARE FIN TROPPO ADITO, CON LE USCITE PUBBLICHE, ALLE CONTINUE VOCI CHE LO DANNO IN CORSA PER LA PRESIDENZA DELLA COMMISSIONE EUROPEA - CHIAMATO DA URSULA PER REALIZZARE UN DOSSIER SULLA COMPETITIVITÀ DELL’UNIONE EUROPEA, IL COMPITO DI ILLUSTRARLO TOCCAVA A LEI. “MARIOPIO” INVECE NON HA RESISTITO ALLE SIRENE DEI MEDIA, CHE TANTO LO INCENSANO, ED È SALITO IN CATTEDRA SQUADERNANDO I DIFETTI DELL’UNIONE E LE NECESSARIE RIFORME, OFFRENDOSI COME L'UOMO SALVA-EUROPA - UN GRAVE ERRORE DI OPPORTUNITÀ POLITICA (LO STESSO MACRON NON L’HA PRESA BENE) - IL DESTINO DI DRAGHI È NELLE MANI DI MACRON, SCHOLZ E TUSK. SE DOPO IL 9 GIUGNO...

DAGOREPORT – BENVENUTI ALLA PROVA DEL “NOVE”! DOPO LA COSTOSA OPERAZIONE SUL ''BRAND AMADEUS'' (UN INVESTIMENTO DI 100 MILIONI DI DOLLARI IN 4 ANNI), A DISCOVERY NON VOGLIONO STRAFARE. E RESTERANNO FERMI, IN ATTESA DI VEDERE COSA SUCCEDERA' NELLA RAI DI ROSSI-MELONI - ''CORE BUSINESS' DEL CANALE NOVE: ASCOLTI E PUBBLICITÀ, QUINDI DENTRO LE SMORFIE E I BACETTI DI BARBARELLA D'URSO E FUORI L’INFORMAZIONE (L’IPOTESI MENTANA NON ESISTE) - LA RESPONSABILE DEI CONTENUTI DI DISCOVERY, LAURA CARAFOLI, PROVO' AD AGGANCIARE FIORELLO GIA' DOPO L'ULTIMO SANREMO, MA L'INCONTRO NON ANDO' A BUON FINE (TROPPE BIZZE DA ARTISTA LUNATICO). ED ALLORA È NATA L’IPOTESI AMADEUS, BRAVO ''ARTIGIANO" DI UNA TV INDUSTRIALE... 

DAGOREPORT – L’INSOFFERENZA DI AMADEUS VERSO LA RAI È ESPLOSA DURANTE IL FESTIVAL DI SANREMO 2024, QUANDO IL DG RAI GIAMPAOLO ROSSI, SU PRESSIONE DEI MELONI DI PALAZZO CHIGI, PROIBI' AI RAPPRESENTANTI DELLA PROTESTA ANTI-GOVERNATIVA DEI TRATTORI DI SALIRE SUL PALCO DELL'ARISTON - IL CONDUTTORE AVEVA GIÀ LE PALLE PIENE DI PRESSIONI POLITICHE E RACCOMANDAZIONI PRIVATE (IL PRANZO CON PINO INSEGNO, LE OSPITATE DI HOARA BORSELLI E POVIA SONO SOLO LA PUNTA DELLA CAPPELLA) E SI È LANCIATO SUI DOLLARONI DI DISCOVERY – L’OSPITATA “SEGRETA” DI BENIGNI-MATTARELLA A SANREMO 2023, CONSIDERATA DAI FRATELLINI D’ITALIA UN "COMIZIO" CONTRO IL PREMIERATO DELLA DUCETTA, FU L'INIZIO DELLA ROTTURA AMADEUS-PRESTA…