CON LA MOSSA DEL GIAGUARO – UN FELINO AVVISTA UN CAIMANO IN ACQUA E DA SOPRA UN ALBERO ATTENDE IL MOMENTO GIUSTO PER POTER SFERRARE L’ATTACCO – DOPO UN’ORA DI ATTESA IL GIAGUARO SI LANCIA E TRA I DUE INIZIA UNA ESTENUATE LOTTA PER LA SOPRAVVIVENZA DOCUMENTATA DA UN FOTOGRAFO – CHI AVRÀ LA MEGLIO?

-

Condividi questo articolo

 

DAGONEWS

 

caimano vs. giaguaro 9 caimano vs. giaguaro 9

Le straordinarie immagini della lotta per la sopravvivenza tra un giaguaro e un caimano che è stato ucciso dal felino che aveva avvistato la sua cena da sopra un albero.

 

A scattare le foto è stato il fotografo Kevin Dooley, 58 anni, che si trovava su un’imbarcazione a in Brasile e che ha raccontato di come il giaguaro sia rimasto per un’ora immobile in attesa di poter sferrare il suo attacco.

 

caimano vs. giaguaro 9 caimano vs. giaguaro 9

Quando ha capito che il momento era propizio il felino si è lanciato sulla preda. Tra i due c’è stata una lotta che è andata avanti per dieci minuti: il caimano alla fine si è arreso e il giaguaro ha trascinato via la sua cena.

caimano vs. giaguaro 9 caimano vs. giaguaro 9 caimano vs. giaguaro 9 caimano vs. giaguaro 9 caimano vs. giaguaro 9 caimano vs. giaguaro 9 caimano vs. giaguaro 9 caimano vs. giaguaro 9 caimano vs. giaguaro 9 caimano vs. giaguaro 9

 

caimano vs. giaguaro 9 caimano vs. giaguaro 9 caimano vs. giaguaro 9 caimano vs. giaguaro 9

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute

“IL TEST CHE TROVA GLI ANTICORPI NON È SUFFICIENTE PER ESCLUDERE UN ALTRO CONTAGIO” - ALBERTO MANTOVANI, DIRETTORE SCIENTIFICO DI HUMANITAS: “LA SARS DAVA AI GUARITI UN'IMMUNITÀ DI 2-3 ANNI E QUESTO VIRUS GLI È PARENTE. IL PROBLEMA È CHE LA STRAGRANDE MAGGIORANZA DELLE PERSONE CHE INCONTRA COVID-19 O NON SI AMMALA O LO FA IN MODO BLANDO: IN QUESTO CASO NON SAPPIAMO SE LA RISPOSTA IMMUNITARIA INDOTTA, DI CUI LA PRESENZA DI ANTICORPI È UNA SPIA, SIA DAVVERO PROTETTIVA O SE QUESTE PERSONE RISCHIANO UNA NUOVA INFEZIONE”