NON VI FUNZIONA INTERNET? COLPA DEI LADRI DI RAME – A ROMA NELL'ULTIMO ANNO E MEZZO SONO STATI RUBATI OLTRE 5 CHILOMETRI DI RAME – COLPITE NON SOLO LE LINEE FERROVIARIE MA ANCHE I GESTORI TELEFONICI, CON CONSEGUENTE TILT PER CELLULARI E INTERNET – ORA LE AZIENDE HANNO DECISO DI PUNTARE SU TECNOLOGIA E VIGILANZA PER CONTRASTARE LE BANDE CRIMINALI: NELLE ULTIME SETTIMANE CI SONO STATI SETTE ARRESTI CON SETTE QUINTALI E MEZZO DI ORO ROSA RECUPERATI 

-

Condividi questo articolo


furto di rame 2 furto di rame 2

Rinaldo Frignani per il “Corriere della Sera - Roma”

 

L’ultima volta per incastrare i ladri c’è voluto l’esame del Dna. Sono stati traditi dalle tracce di saliva rilevate dalla polizia scientifica sulle bottigliette d’acqua che si erano portati nei cunicoli sotto viale Europa, all’Eur, dove avevano rubato sette quintali e mezzo di rame della fibra ottica, causando un danno alla telefonia cellulare nel quartiere che ha coinvolto più di 3.500 residenti.

 

furto di rame 3 furto di rame 3

Disservizi quantificati in oltre 100 mila euro, molto di più di quanto i tre malviventi, poi bloccati dalla polizia, avrebbero incassato rivendendo l’oro rosso. Ed è proprio questo l’aspetto peggiore dell’ondata di furti di rame che dal gennaio 2021 affligge di nuovo la Capitale.

 

Non solo quelli commessi nelle diramazioni ferroviarie, ma quelli che colpiscono i gestori telefonici: solo Tim ha registrato 24 eventi in un anno e mezzo, con la sparizione di oltre cinque chilometri di cavi.

 

Fra le centrali più colpite ci sono quelle di Prati con sette episodi, Ponte Lungo e Belle Arti con cinque più cinque. Ma ce ne sono stati altri quattro all’Aventino, e poi ancora a Marconi, sull’Appia, a Marconi e Isola Sacra, fra Ostia e Fiumicino.

 

furto di rame 4 furto di rame 4

Il fenomeno è sentito al punto che l’azienda ha messo in campo apparecchiature altamente tecnologiche rinforzando allo stesso tempo la vigilanza per contrastare i raid. Ma il quadro è comunque complesso e rispetto al passato i numeri sono in aumento.

 

E i danni non coinvolgono solo le telco, ovvero le aziende di telecomunicazioni, ma anche quelle di contorno, a cominciare dal settore trasporti e manutenzione, per colpire infine gli utenti, che siano singoli, privati o società, e anche enti pubblici. 

 

Insomma, un disastro, causato da bande di ladri che fino a qualche tempo fa erano soprattutto composte da persone provenienti dall’Est Europa, ma che adesso sono sempre più spesso italiane, come dimostra proprio quanto accaduto all’Eur nelle settimane scorse.

 

furto di rame 5 furto di rame 5

I gestori sono corsi ai ripari, come Tim che ha affidato la prevenzione e il contrasto di atti illeciti alla direzione Chief Public Affairs & Security office, mentre, vista la rilevanza del fenomeno, già da anni è attivo presso il ministero dell’Interno l’Osservatorio nazionale sui furti di rame, al quale hanno aderito il Dipartimento di Pubblica sicurezza, l’Agenzia delle Dogane e le principali società di telecomunicazioni, proprio come la Tim.

 

Che con il suo personale di sicurezza ha fatto scoprire due ladri in un tombino in via Appia Nuova il 4 giugno scorso, poi fermati in auto dalla polizia a Decima-Malafede, e prima ancora – a marzo – altri due a Belle Arti, bloccati dagli agenti in via della Maglianella: in totale avevano rubato oltre sei quintali di rame.

furto di rame 6 furto di rame 6 furto di rame 7 furto di rame 7 FURTI DI RAME FURTI DI RAME FURTI DI RAME FURTI DI RAME FURTO DI RAME DEI CIMITERI FURTO DI RAME DEI CIMITERI furto di rame 8 furto di rame 8

 

 

Condividi questo articolo

media e tv

“PAURA DI MORIRE? LA CONSIDERO UNA SCOCCIATURA” – ARCHEO: L’INTERVISTA RILASCIATA DA PIERO ANGELA, SCOMPARSO OGGI A 93 ANNI, AL “CORRIERE” IL 25 GIUGNO 2017: “LA MIA GIORNATA TIPO: COLAZIONE ALLE8, POI DOCCIA, QUINDI MI SIEDO PER LEGGERE. QUANDO VOGLIO RILASSARMI, SUONO IL PIANO” – “PASSARE TEMPO CON I NIPOTI? NON SVOLGO QUELLE FUNZIONI: LAVORO” – “IL MIO EREDE NELLA DIVULGAZIONE? SARÀ LA SELEZIONE NATURALE A DECIDERLO” – “NEL 1974 FUI TESTIMONE DELLA PRIMA FAKE NEWS, QUELLA SULLA MORTE DI ALBERTO MORAVIA. HO SCELTO BACH COME SIGLA DI ‘QUARK’ PERCHE’ UNA VOLTA A BRUXELLES…”

politica

DAGOREPORT! CRONACHE DALL’ASILO MARIUCCIA A 5 STELLE - IL PROSSIMO MATCH TRA GRILLO E CONTE È IN AGENDA DOPO IL 25 SETTEMBRE: SE IL MOVIMENTO VA SOTTO IL 10% E PERSISTERANNO GLI ATTUALI SCAZZI TRA IL FONDATORE E L’AVVOCATO, CON IL COMPLEMENTO IN CHIAVE ESTREMISTICA DELLA RAGGI E DI BATTISTA, CONTE POTREBBE RIPETERE L’ITER DI DI MAIO: SCISSIONE, PORTANDOSI APPRESSO UNA PATTUGLIA DI PARLAMENTARI FEDELISSIMI - UNA VOLTA FUORI, GIUSEPPI SARÀ LIBERO, IN TESTA AL SUO NUOVO PARTITO, DI CORRERE TRA LE BRACCIA DI BETTINI E ZINGARETTI, ORLANDO E BOCCIA, CHE LO ATTENDONO IMPAZIENTI…

business

cronache

COSA SUCCEDE SE METTETE INSIEME 12 MASCHIONI, OGNUNO CON NON MENO DI 27 CM DI DOTAZIONE, E SEI DONNE? AVRETE “HIGH GEAR”, UN SUPER FILM IN CUI CI DANNO DENTRO A TUTTA FORZA - BARBARA COSTA: “E’ IL RITORNO DELLE MAXI ORGE NEL PORNO DOPO IL FERMO COVID, ANCHE SE DEL COVID NON CI SIAMO LIBERATI. VACCINATI E TAMPONATI NEGLI USA LE ORGE SI FANNO, IN MISURA MINORE RISPETTO A PRIMA E NON È SOLO DEL COVID LA CAUSA: È COSTOSISSIMO, È LA CATEGORIA PIÙ SALATA, E LE DONNE CHE NE SVETTANO SONO PAGATE TASSATIVAMENTE DI PIÙ DEI COLLEGHI MASCHI CHE LE INFILZANO…”

sport

cafonal

viaggi

salute