OCCHIO CHE SI AVVICINA! – PAURA PER PAPA FRANCESCO: DOPO LE GUARDIE SVIZZERE, C’È UN CASO DI CORONAVIRUS A SANTA MARTA, LA RESIDENZA DEL PONTEFICE – IL DIRETTORE DELLA SALA STAMPA VATICANA: “IL MALATO, AL MOMENTO ASINTOMATICO, È STATO POSTO IN ISOLAMENTO, COME ANCHE COLORO CHE SONO VENUTI IN CONTATTO DIRETTO CON LUI, E HA LASCIATO TEMPORANEAMENTE CASA SANTA MARTA, DOVE ABITUALMENTE RISIEDE…”

-

Condividi questo articolo

Da "www.leggo.it"

 

papa francesco in udienza senza mascherina 2 papa francesco in udienza senza mascherina 2

Si registra un nuovo caso di Covid in Vaticano, questa volta a Santa Marta, la residenza di Papa Francesco. «Il malato, al momento asintomatico, è stato posto in isolamento, come anche coloro che sono venuti in contatto diretto con lui, e ha lasciato temporaneamente Casa Santa Marta, dove abitualmente risiede», riferisce il direttore della sala stampa vaticana Matteo Bruni.

 

papa francesco in udienza senza mascherina 3 papa francesco in udienza senza mascherina 3

«Si continuano ad osservare le disposizioni emanate dalla Santa Sede e dal Governatorato dello Stato della Città del Vaticano e la salute di tutti i residenti della Domus viene tenuta costantemente sotto monitoraggio». ha aggiunto Matteo Bruni. 

 

PAPA FRANCESCO FA LE CORNA PAPA FRANCESCO FA LE CORNA

«Abbiamo bisogno di far crescere la consapevolezza che oggi o ci salviamo tutti o nessuno si salva: la povertà, il degrado, le sofferenze di una zona della terra sono terreno di coltura di problemi che alla fine toccheranno tutto il pianeta». Lo ha detto oggi Papa Francesco in un tweet nella Giornata internazionale per l'eliminazione della povertà. 

papa francesco papa francesco papa francesco 1 papa francesco 1 papa francesco in udienza senza mascherina 4 papa francesco in udienza senza mascherina 4

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

CI SCRIVE TRENITALIA E AMMETTE CHE LE ESIGENZE DI MOBILITÀ DEL PERIODO NATALIZIO ''NON POSSONO ESSERE SEMPLICEMENTE RIMODULATE SULLA BASE DELLE ESPERIENZE DEGLI ANNI PASSATI, MA IMPONGONO UNA APPROFONDITA VALUTAZIONE DEL MUTATO CONTESTO''. QUINDI QUEST'ANNO I BIGLIETTI PER I TRENI NATALIZI SARANNO DISPONIBILI ''A PARTIRE DAGLI INIZI DI NOVEMBRE'', CON VARIE SETTIMANE DI RITARDO RISPETTO AL SOLITO. SEMPRE CHE IN QUESTI GIORNI NON SIA IL GOVERNO A SCONVOLGERE I PIANI DI VIAGGIO DEGLI ITALIANI…

salute