OGNI BUCO È TRINCEA – UNA DONNA HA NASCOSTO DROGA E CELLULARE NELLA VAGINA PER PORTARLI AL FRATELLO DETENUTO NEL CARCERE DI AVELLINO – GLI AGENTI L’HANNO SCOPERTA GRAZIE ALLE UNITÀ CINOFILE E AL METAL DETECTOR: È STATA BECCATA ALL’INTERNO DEL REPARTO COLLOQUI – L’ALTRO GIORNO A VIBO VALENTIA UN CARCERATO AVEVA UN MICROCELLULARE NELL’ANO

-

Condividi questo articolo


CARCERE AVELLINO 1 CARCERE AVELLINO 1

 

 

Da www.ilmattino.it

 

Droga e cellulare nascosti nella vagina per portarli al fratello detenuto nel carcere di Avellino. Una donna di Salerno è stata arrestata dopo essere stata scoperta dagli agenti della Polizia penitenziaria grazie alle unità cinofile e al nuovo metal detector in dotazione alla casa circondariale del capoluogo irpino.

microcellulare microcellulare

 

E’ stata sorpresa all’interno del reparto colloqui. Soddisfazione da parte del Sappe con i dirigenti Capece e Fattorello. Oltre ad elogiare l’azione della Polizia penitenziaria, fanno sapere che anche un’altra donna ha tentato di introdurre nel carcere un microcellulare.

CARCERE AVELLINO CARCERE AVELLINO microcellulare 3 microcellulare 3 microcellulare 7 microcellulare 7 microcellulare 6 microcellulare 6 microcellulare 1 microcellulare 1 microcellulare 4 microcellulare 4 carcere carcere microcellulare 5 microcellulare 5

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute