OSTREGA! - IN ITALIA ESPLODE IL MERCATO DELLE OSTRICHE: NEGLI ULTIMI 10 ANNI C'È STATO UN AUMENTO VERTIGINOSO DEGLI ALLEVAMENTI DEI MOLLUSCHI E SI POSSONO TROVARE MOLTISSIME VARIETÀ IN TUTTO IL PAESE - LE OSTRICHE "MADE IN ITALY" SI POSSONO TROVARE PREZZI ALLA PORTATA DI TUTTI - E CHI PENSA CHE QUELLE FRANCESI O IRLANDESI SIANO PIÙ BUONE, DEVE RICREDERSI: "SE IN FRANCIA LA DEFINIZIONE DI "SPECIAL" SPETTA SOLO A QUELLE CHE SUPERANO IL 10% DI POLPA RISPETTO AL PESO, ALLORA LE NOSTRE SONO "SUPER SPECIAL" PERCHÉ…"

-

Condividi questo articolo


ostriche di goro nel delta del po. 7 ostriche di goro nel delta del po. 7

Estratto dell'articolo di Carlo Ottaviano per “il Messaggero”

 

Di oro hanno il nome Golden ma non il prezzo. Sono le italianissime ostriche dal guscio color oro che in Europa crescono solo lungo il Delta del Po, in provincia di Ferrara, scoperte otto anni fa dai pescatori di Goro e Gorino. […] Identica storia per l'elegantissima Black, nero-violacea.

 

ostriche di goro nel delta del po. 2 ostriche di goro nel delta del po. 2

«Attualmente - racconta Vadis Paesanti che è vicepresidente di Fedagripesca Confcooperative dell'Emilia - ne produciamo solo 130-150 quintali l'anno. Un ottimo inizio». Quantità ben maggiori per le altre varietà (sia concave che piatte) made in Italy. Sempre sul Delta del Po c'è la Rosa di Scardovari (diversa dalla francese Tarbouriech); in Liguria la Verde del Golfo dei Poeti; in una decina di siti in Sardegna; in Puglia con la Bianca del Gargano; nelle Marche.

ostrica verde del golfo dei poeti. 3 ostrica verde del golfo dei poeti. 3

 

LE REGOLE

Quasi tutte in vendita nei supermercati a prezzi alla portata di tutti: tra 1,30 e 1,80 euro ciascuna. «Eppure denuncia Paesanti vengono considerate un lusso e gravate dall'Iva al 22%. In Francia è al 5%, in Portogallo al 4%. Perfino il costosissimo tartufo è al 10%». Vadis ricorda che l'ostrica «si degusta, non si inghiotte come fossimo cormorani».

ostrica sandalia di tortoli 2 ostrica sandalia di tortoli 2

 

Ecco le sue regole: «Apritela 10 minuti prima. Non usate forchettine, fatela scivolare in bocca, dove dovrete tenerla 20-30 secondi come si fa col vino. Crescerà la salivazione, ne capirete la freschezza e l'acidità; accarezzatela con la lingua, quindi masticatela dolcemente per coglierne carnosità e croccantezza. La Black è cremosa, sembra mascarpone fresco. La Golden è salmastra, né troppo dolce, né troppo salata. In entrambe coglierete gli odori della Laguna, la brezza primaverile».  Le ostriche al 70% sono fatte di acqua. Ovviamente conta il territorio dove sono allevate. «Per il vino si parla di terroir, per le ostriche di marroir», spiega Gian Marco Zedrino, fondatore assieme a Renato Ravizza di I.Wai.

 

GLI ALLEVATORI

ostrica sandalia di tortoli 1 ostrica sandalia di tortoli 1

In 10 anni da semplici importatori sono diventati allevatori in Italia con metodi innovativi. Nel portafoglio, tra le altre varietà, la famosa Mamer di Olbia, la candida, perlata e carnosa Sandalia di Tortolì sempre in Sardegna e l'adriatica Lucrezia («che in bocca spiega provoca il contrasto che troviamo tra il burro salato e la pungente frutta secca»). Tutte le ostriche italiane sono molto polpose e carnose. «Se in Francia spiega Zedrino la definizione di "special" spetta solo a quelle che superano il 10% di polpa rispetto al totale del peso (guscio e acqua compresi), allora le nostre sono "super special" perché superano abbondantemente il 20-25 % di polpa». […]

ostrica verde del golfo dei poeti. 2 ostrica verde del golfo dei poeti. 2 ostrica verde del golfo dei poeti. 1 ostrica verde del golfo dei poeti. 1 ostrica rosa di scardovari 2 ostrica rosa di scardovari 2 ostrica mamer di olbia ostrica mamer di olbia ostriche di goro nel delta del po. 6 ostriche di goro nel delta del po. 6 ostrica rosa di scardovari 1 ostrica rosa di scardovari 1 ostriche di goro nel delta del po. 3 ostriche di goro nel delta del po. 3 ostriche di goro nel delta del po. 4 ostriche di goro nel delta del po. 4 ostriche di goro nel delta del po. 5 ostriche di goro nel delta del po. 5 ostriche di goro nel delta del po. 1 ostriche di goro nel delta del po. 1

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGOREPORT – GRANDE È LA CONFUSIONE SOTTO IL CIELO DI BRUXELLES: O IL QUINTETTO AL COMANDO, FORMATO DA MACRON, SCHOLZ, TUSK, SANCHEZ E MITSOTAKIS, TROVA UN ACCORDO IL 28 GIUGNO O SALTA TUTTO - IL BALLO DI SAN VITO SI GIOCA SUL NOME DI URSULA VON DER LEYEN. INVISA A UNA PARTE DEL PPE, CORRE IL RISCHIO DI ESSERE AFFONDATA DAL VOTO SEGRETO DEL PARLAMENTO - URGE AGGIUNGERE UN POSTO A TAVOLA. E QUI IL PPE SI SPACCA: ALLA CORRENTE DI WEBER, CHE VORREBBE IMBARCARE IL GRUPPO ECR GUIDATO DALLA REGINA DI COATTONIA, SI CONTRAPPONE LA CORRENTE DI TUSK. IL LEADER POLACCO CONTA IL MAGGIOR NUMERO DI PARLAMENTARI NEL PPE E ACCETTEREBBE SOLO I FRATELLI D’ITALIA. E PER MAGGIOR TRANQUILLITÀ, ANCHE I VOTI DEI VERDI, MA GIORGIONA NON CI STA - IL GUAZZABUGLIO SI INGROSSERÀ DOMANI, LUNEDÌ, CON L’INCONTRO DI UN IMBUFALITO ORBAN CON LA DUCETTA, REA DI AVER ARRUOLATO I RUMENI ANTI UNGHERESI DI AUR, E PRONTO A SALIRE SUL CARRO DI MARINE LE PEN - ALLA EVITA PERON DELLA GARBATELLA, CHE RISCHIA L’IRRILEVANZA POLITICA NELL’UNIONE EUROPEA, NON RESTA ALTRO CHE FAR SALTARE IL BANCO DEL 28 GIUGNO…

 

FLASH! - VIKTOR ORBÁN ASSUMERÀ IL 1° LUGLIO LA PRESIDENZA DI TURNO AL CONSIGLIO EUROPEO MA HA GIÀ FATTO INCAZZARE MEZZO CONTINENTE: IL MOTTO SCELTO DAL PREMIER UNGHERESE È MEGA (‘’MAKE EUROPE GREAT AGAIN’’). UN'EVIDENTE RIFERIMENTO AL MANTRA MAGA (‘’MAKE AMERICA GREAT AGAIN’’) CHE DA ANNI MARCHIA LE CAMPAGNE ELETTORALI DI DONALD TRUMP – NON BASTA: SFANCULATA LA DUCETTA PRO-KIEV, IL FILO PUTINIANO ORBAN MINACCIA DI ENTRARE NEL GRUPPO DI LE PEN-SALVINI – ASPETTANDO IL CAOS-ORBAN A PARTIRE DA LUGLIO, MACRON-SCHOLZ-TUSK VOGLIONO CHIUDERE LE NOMINE DELLA COMMISSIONE EU ENTRO IL 28 GIUGNO…

DAGOREPORT – COM’È STATO POSSIBILE IDENTIFICARE UNO DEI DUE UOMINI DEI SERVIZI CHE LA SERA DEL 30 NOVEMBRE 2023, UN MESE DOPO LA ROTTURA TRA MELONI E GIAMBRUNO, TENTAVA DI PIAZZARE “CIMICI” NELLA PORSCHE DEL VISPO ANDREA, PARCHEGGIATA DAVANTI CASA DELLA DUCETTA? - LA POLIZIOTTA, DI GUARDIA ALLA CASA DI GIORGIA, HA CHIESTO LORO DI IDENTIFICARSI, E VISTO I DISTINTIVI DEGLI 007 COL SIMBOLO DI PALAZZO CHIGI, HA ANNOTATO NOMI E COGNOMI - PER GLI ADDETTI AI LIVORI, UN “CONFLITTO” INTERNO AI SERVIZI HA FATTO ESPLODERE IL FATTACCIO: UNA PARTE DELL’AISI NON HA GRADITO L’OPERAZIONE “DEVIATA” (LO SCOOP DEL "DOMANI" ARRIVA 20 GIORNI DOPO LA NOMINA DI BRUNO VALENSISE AL VERTICE DELL’AISI)