IL PROBLEMA DI ISCHIA NON È SOLO L’ABUSIVISMO, MA ANCHE L’INDIFFERENZA DELLO STATO – CASAMICCIOLA NON HA UN PIANO DI PROTEZIONE CIVILE, NONOSTANTE NEL 2014 AVESSE ADERITO A UN BANDO REGIONALE, OTTENENDO ANCHE UN FINANZIAMENTO DI 30MILA EURO, DA UTILIZZARE PROPRIO PER DEFINIRLO. PECCATO CHE IL PROGETTO NON SIA MAI STATO PRESENTATO – CIRCA 300 CASE SONO A RISCHIO EVACUAZIONE: SABATO È PREVISTA UNA NUOVA ONDATA DI MALTEMPO, E POTREBBERO ESSERCI NUOVE FRANE

-

Condividi questo articolo


Alfio Sciacca per il “Corriere della Sera”

 

nello musumeci si dimette 3 nello musumeci si dimette 3

Sono circa trecento le case del comune di Casamicciola inserite nella zona rossa definita dal piano di emergenza speditivo preparato dai vigili del fuoco in vista della nuova ondata di maltempo prevista per sabato su Ischia. A rivelarlo, nel corso della puntata di Porta a Porta di ieri sera, il ministro della Protezione civile Nello Musumeci.

 

Che ha anche parlato di possibili nuovi smottamenti nel fine settimana e della necessità, quindi, di evacuare gli abitanti di quelle case. Musumeci ha anche annunciato un consiglio dei ministri fissato per oggi in cui dovrebbe essere adottato un decreto legge che preveda i primi aiuti per Casamicciola.

 

MONTE EPOMEO PRIMA E DOPO LE COSTRUZIONI ABUSIVE MONTE EPOMEO PRIMA E DOPO LE COSTRUZIONI ABUSIVE

Poi ci sarà tantissimo da pianificare. A cominciare dalla stesura di un piano di protezione civile che il comune ischitano non ha, nonostante nel 2014 avesse aderito a un bando regionale, ottenendo un finanziamento di 30.000 euro da utilizzare proprio per definire il piano. Ma quei soldi la Regione non ha mai dovuto sborsarli: perché il progetto definitivo non fu mai presentato.

 

In realtà in queste condizioni non c'è solo Casamicciola. «Noi temiamo che in Italia siano circa un migliaio i comuni privi di un piano», perché da parte di molte amministrazioni «lo si considera uno strumento inutile», ha detto ancora Musumeci.

 

ricerche dei dispersi dopo la frana di casamicciola 55 ricerche dei dispersi dopo la frana di casamicciola 55

Ma adesso la tragedia riguarda Casamicciola ed è dunque facile ipotizzare che l'assenza del piano sarà uno dei punti al centro dell'inchiesta per frana colposa e omicidio plurimo colposo aperta dalla procura di Napoli. L'indagine è ancora alle primissime battute e senza indagati perché i pm intendono lasciare la priorità ai lavori più urgenti di messa in sicurezza della zona colpita dalla frana e soprattutto al recupero dei corpi di chi ancora manca all'appello.

 

ricerche dei dispersi dopo la frana di casamicciola 51 ricerche dei dispersi dopo la frana di casamicciola 51

Poi partiranno rilievi e sopralluoghi e saranno acquisite tutte le documentazioni necessarie a capire una volta per tutte perché, e per scelta di chi, le case spazzate dal fango si trovassero su quel costone così pericoloso.

 

Ai consulenti dei pm toccherà anche dire una parola chiara sui piani che alcuni sindaci sbandierano per sostenere che quella del Celario non era ritenuta una zona a rischio. I sindaci fanno riferimento a un Piano regionale di ricostruzione post-terremoto di Casamicciola che non esiste.

 

ricerche dei dispersi dopo la frana di casamicciola 47 ricerche dei dispersi dopo la frana di casamicciola 47

Spacciano per un piano già approvato quello che invece è soltanto un documento preliminare metodologico, Dove, tra l'altro, si parla chiaramente dell'opportuntà di procedere «con ulteriori attività di studio geologico e geofisico» con riferimento «alle problematiche di dissesto idrogeologico potenzialmente interagenti e/o connesse con gli obiettivi del piano». Ora sarà Giovanni Legnini a gestire i futuri passi da compiere. Dopo aver bloccato la nomina del viceprefetto Simonetta Calcaterra, il presidente della Regione De Luca ha proposto al governo di affidare il post-alluvione al commissario che già si occupa della ricostruzione. E sul suo nome è stata trovata l'intesa.

ricerche dei dispersi dopo la frana di casamicciola 86 ricerche dei dispersi dopo la frana di casamicciola 86 ricerche dei dispersi dopo la frana di casamicciola 45 ricerche dei dispersi dopo la frana di casamicciola 45 ricerche dei dispersi dopo la frana di casamicciola 3 ricerche dei dispersi dopo la frana di casamicciola 3 ricerche dei dispersi dopo la frana di casamicciola 35 ricerche dei dispersi dopo la frana di casamicciola 35 ricerche dei dispersi dopo la frana di casamicciola 32 ricerche dei dispersi dopo la frana di casamicciola 32 ricerche dei dispersi dopo la frana di casamicciola 34 ricerche dei dispersi dopo la frana di casamicciola 34 ricerche dei dispersi dopo la frana di casamicciola 84 ricerche dei dispersi dopo la frana di casamicciola 84 ricerche dei dispersi dopo la frana di casamicciola 20 ricerche dei dispersi dopo la frana di casamicciola 20 ricerche dei dispersi dopo la frana di casamicciola 26 ricerche dei dispersi dopo la frana di casamicciola 26 ricerche dei dispersi dopo la frana di casamicciola 53 ricerche dei dispersi dopo la frana di casamicciola 53 nello musumeci si dimette 1 nello musumeci si dimette 1

 

Condividi questo articolo

media e tv

“GRAZIE FRANCESCA REGGIANI, PER AVERE FATTO GIUSTIZIA CON IL TUO TALENTO DI TUTTE LE GEPPI CUCCIARI DEL MONDO” –  CON IMPERDONABILE RITARDO LA RAI (STASERA SUL 3 A MEZZANOTTE!) SI RICORDA CHE OLTRE AI PERSONAGGINI BOLLITI DELLA SCUDERIA CASCHETTO C'E' UNA PERFORMER DOTATA DI UNA COMICITA' IRRESISTIBILE – FULVIO ABBATE: "LA DOPPIA INTERVISTA CONCITA DE GREGORIO- GIORGIA MELONI SURCLASSA QUALSIASI POSSIBILE EDITORIALE D’AUTORE SU CARTA STAMPATA - DA OSCAR ALLA CARRIERA, LA RIFLESSIONE SULLE SMAGLIATURE CHE PORTANO AFFLIZIONE AL DECORO E ALL’AUTOSTIMA FEMMINILE: “NON SONO SMAGLIATURE, È UN CODICE A BARRE...”VIDEO-STRACULT!

politica

business

IL PIZZINO DEL GOVERNATORE DELLA BANCA D’ITALIA, IGNAZIO VISCO A CHRISTINE LAGARDE: “LE DECISIONI DELLA BCE SONO STATE VOLTE A CONTRASTARE IL PERICOLO DELL’INFLAZIONE. L’AZIONE DOVRÀ PROSEGUIRE RICERCANDO IL GIUSTO EQUILIBRIO TRA IL RISCHIO DI FARE TROPPO POCO, LASCIANDO L’INFLAZIONE ELEVATA, E QUELLO DI FARE TROPPO, PORTANDO A UNA CADUTA DEL REDDITO E DELL’OCCUPAZIONE E COMPROMETTENDO LA STABILITÀ FINANZIARIA” – FINALMENTE UNA BUONA NOTIZIA: “LE ASPETTATIVE DI INFLAZIONE A BREVE TERMINE SONO IN CALO” – LA CITAZIONE DI CIAMPI

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute

L'EPIDEMIA DI VAIOLO DELLE SCIMMIE IN EUROPA SI STA SPEGNENDO: SOLO 23 NUOVI CONTAGI - SU SCALA GLOBALE, INVECE, L'OMS HA RILEVATO UN AUMENTO DEI CONTAGI. NELLA SETTIMANA TRA IL 23 E IL 29 GENNAIO SONO STATI REGISTRATI NEL MONDO 403 NUOVI CASI, IL 37,1% IN PIÙ RISPETTO ALLA SETTIMANA PRECEDENTE, DISTRIBUITI IN 20 PAESI NEL MONDO. IL MAGGIOR NUMERO DI CONTAGI È STATO REGISTRATO IN MESSICO (72 NUOVI CASI), REPUBBLICA DEMOCRATICA DEL CONGO (69), USA (42), BRASILE (40), GUATEMALA (34)…