"I CASAMONICA SONO ARRIVATI A ROMA NEGLI ANNI'60, HANNO IMPARATO ALLA SCUOLA DI NICOLETTI, IL CASSIERE DELLA BANDA DELLA MAGLIANA” - LA GIORNALISTA FLORIANA BULFON: “DIETRO DI LORO C'È TUTTO IL GENERONE ROMANO CHE HA FINITO PER FRUIRE DEI LORO BASSI O ALTI SERVIZI. CI SONO ANCHE 'VIP' CHE FINISCONO NELLA LORO RETE, O PERCHÉ HANNO BISOGNO DI SOLDI, O PERCHÉ VANNO A PRENDERE LA DROGA. ANCHE TANTI COLLETTI BIANCHI GLI CHIEDONO AIUTO E…”

-

Condividi questo articolo

Da https://www.raiplayradio.it/programmi/ilunatici/

 

floriana bulfon floriana bulfon

Floriana Bulfon, giornalista e scrittrice, è intervenuta ai microfoni di Rai Radio2 nel corso del format "I Lunatici", condotto da Roberto Arduini e Andrea Di Ciancio, in diretta ogni notte dall'1.30 alle 6.00 del mattino.

 

Floriana Bulfon ha scritto Casamonica, la storia segreta:  "Il mio lavoro dura molti anni. Casamonica la Storia segreta, perché dietro ai lussi e al folclore c'è un modello di crescita criminale che è vincente. Per molto tempo tutti li hanno considerati una criminalità di borgata, stracciona, non rilevante. Nel libro spiego perché in realtà si tratta di vera mafia, di una mafia che ha mostrato una capacità di sviluppo sorprendente. I Casamonica arrivano a Roma negli anni 60, negli anni 80 imparano alla scuola di Nicoletti, il cassiere della banda della Magliana.

casamonica orologi casamonica orologi

 

Lì hanno appreso tutti gli strumenti di riciclaggio e sono stati protagonisti dello sviluppo immobiliare della periferia, in particolare della periferia a sud di Roma. Hanno approfittato di un vuoto delle istituzioni per costruire il loro sistema. In questi anni ho vissuto nei loro luoghi, sono riuscita ad entrare nel loro quartier generale, prima di venire minacciata. La loro ascesa è in parallelo col degrado della capitale, la loro crescita è avvenuta sulla pelle di una popolazione sempre più annichilita e abbandonata a sé stessa".

 

donne casamonica donne casamonica

Floriana Bulfon è un fiume in piena: "I soldi arrivano all'inizio con usura ed estorsioni. All'inizio picchiano duro, poi non gli serve nemmeno più picchiare, basta il loro nome. E poi c'è il grande business della droga. A Roma sono presenti tutte le mafie, italiane e straniere. Ma tutte le mafie hanno bisogno di un partner in città e vedono nei Casamonica il partner più affidabile. Loro sono i riferenti delle cosche meridionali che hanno trovato su Roma un partner che è in grado di essere affidabile, che sa gestire soldi e relazioni.

 

I Casamonica negli anni hanno acquisito esperienza, sono cresciuti, e sono stati sempre in grado di sopravvivere alle azioni delle forze dell'ordine e degli inquirenti. Hanno sempre dosato violenza, soldi e raccomandazioni. Questo gli ha permesso di infilarsi dappertutto. Gestiscono anche alcune assegnazioni di case popolari, ma non si fermano alla periferia.

casamonica casa casamonica casa

 

Dietro i Casamonica c'è tutto il generone romano che ha finito per fruire dei loro bassi o alti servizi. Ci sono anche 'vip' che finiscono nella loro rete, o perché hanno bisogno di soldi, o perché vanno a prendere la droga. Anche tanti colletti bianchi gli chiedono aiuto. E molte persone, anche intercettate o messe davanti all'evidenza, piuttosto che parlare preferiscono avvertire i boss della famiglia.

 

Come se lo Stato riconosciuto fosse nei Casamonica, non nella legge. Nell'usura i Casamonica usano il metodo del prestito a fermo. Se ti danno diecimila euro devi rendergli mille euro al mese fino a quando in un'unica soluzione non gli ridai i diecimila euro, cioè il capitale iniziale. Così c'è chi diventa schiavo a vita. Sono un clan molto forte, con un vincolo familiare incredibile e molte persone che ne fanno parte. Per questo, nonostante i recenti colpi inferti ai Casamonica dal punto di vista giudiziario, continuano ad essere i referenti più autorevoli all'interno della Capitale".

 

floriana bulfon floriana bulfon

La Bulfon, poi, ha rivelato: "Recentemente è emerso che uno dei Casamonica aveva un rapporto diretto con i narcos colombiani e si muoveva alla pari con i boss della mafia albanese o slava. Questo è un segno evidente della loro capacità criminale. Questo disponeva di aerei privati. Tra di loro sono molto uniti, hanno un vincolo familiare molto forte. Non hanno un capo unico. Il vincolo di sangue li muove e gli consente di rimanere uniti. Non hanno avuto pentiti all'interno del clan e utilizzano la lingua rom. Uno dei motivi per cui sono state difficili le indagini.

 

casamonica casa casamonica casa

Alcuni traduttori della procura sono stati minacciate. Le crepe sul clan che si sono aperte si sono aperte grazie al coraggio di una donna che non è rom ma che ha sposato un rom, un Casamonica. Questi loro li chiamano gaggi. Lei non ne poteva più, è scappata, ed ha iniziato a raccontare agli inquirenti cosa accadeva nella famiglia. Le donne hanno un ruolo molto importante, all'interno del clan sono forti, decidono, hanno un ruolo centrale".

IL TESORO DEI CASAMONICA IL TESORO DEI CASAMONICA LA VILLA DI GUERINO CASAMONICA LA VILLA DI GUERINO CASAMONICA casamonica casamonica blitz contro i casamonica blitz contro i casamonica

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute