"MICHELE MISSERI NON TORNERÀ AD AVETRANA NÉ OGGI, NÉ DOMANI E NEMMENO NEI PROSSIMI GIORNI." - PARLA IL LEGALE DI "ZIO MICHELE", SCARCERATO DOPO AVER SCONTATO LA PENA PER L'OCCULTAMENTO DEL CADAVERE DELLA NIPOTE, SARAH SCAZZI - L'UOMO, CHE CONTINUA A DICHIARARSI COLPEVOLE PER L'OMICIDIO (PER CUI SONO STATE CONDANNATE LA MOGLIE E LA FIGLIA COSIMA SERRANO E SABRINA MISSERI), SI TROVEREBBE IN UNA LOCALITÀ SEGRETA E NON VUOLE COMUNICARE CON L'ESTERNO: "MI SENTIVO PIÙ LIBERO DENTRO, FUORI MI SENTO INCARCERATO…"

-

Condividi questo articolo


1. MISSERI LIBERO: LEGALE 'CREDO CHE AD AVETRANA PER ORA NON TORNI'

michele misseri michele misseri

(ANSA) - "Non so quando tornerà ad Avetrana. Io ho concluso il mio compito. Non ho nemmeno una sua utenza cellulare. Mi chiamerà con quella nuova nei prossimi giorni. Comunque, credo che per un pò resterà dove si trova adesso". Lo dichiara all'ANSA l'avvocato Luca La Tanza, legale di Michele Misseri, il 69enne di Avetrana tornato in libertà ieri dopo aver finito di scontare la condanna a 8 anni di reclusione per soppressione del cadavere della nipote Sarah Scazzi, uccisa e gettata in un pozzo il 26 agosto del 2010.

michele misseri esce dal carcere michele misseri esce dal carcere

 

Per l'omicidio scontano l'ergastolo Cosima Serrano e Sabrina Misseri, moglie e figlia secondogenita di Michele. Via Deledda continua a essere interdetta al traffico veicolare con un presidio di polizia e carabinieri. Sul posto ci sono ancora cronisti e cameraman, anche se meno di ieri, che attendono il ritorno a casa di Misseri, figura chiave dell'inchiesta sull'assassinio della ragazzina, che ha fornito innumerevoli versioni sul delitto, prima autoaccusandosi, poi chiamando in correità Sabrina e in seguito scaricando ogni responsabilità sulla figlia.

MICHELE MISSERI ESCE DAL TRIBUNALE MICHELE MISSERI ESCE DAL TRIBUNALE

 

Misseri, che ora si trova in una località segreta, ha preso accordi con la redazione della trasmissione Quarto Grado, di Mediaset, per una intervista in esclusiva, parte della quale è stata trasmessa ieri sera nella puntata di Zona Bianca. "Sono io il colpevole, è la verità. Io da assassino fuori e quelle da innocenti in carcere", ha ribadito riferendosi a moglie e figlia. "Non è giusto, la legge - ha aggiunto - non ha fatto le cose giuste".

 

MICHELE MISSERI MICHELE MISSERI

2. MISSERI LASCIA IL CARCERE: «DENTRO MI SENTIVO PIÙ LIBERO»

Alfio Sciacca per il “Corriere della Sera”

 

Eccolo zio Michele. Alle 7.15 lascia il carcere di Lecce […] Dopo quasi 7 anni in carcere non si presenta più come il contadino sprovveduto che straparlava e faceva entrare in casa le troupe televisive per raccontare le sue tante verità sulla fine della nipote Sarah Scazzi. […] la pressione è forte e alla fine confessa al suo avvocato: «Mi sentivo più libero dentro, fuori mi sento invece incarcerato».

 

MICHELE MISSERI MICHELE MISSERI

A vuoto anche il tentativo di attenderlo nella villa di via Deledda ad Avetrana, dove comunque sono state riattivate le utenze e dove qualcuno è andato a fare pulizie. Segno che Michele Misseri in quella casa dovrebbe tornarci, anche se nessuno sa bene quando. «L’ho lasciato da un conoscente — dice in tarda mattinata il suo legale Luca La Tanza —, non tornerà ad Avetrana né oggi, né domani e nemmeno nei prossimi giorni. Attende che si calmino le acque». E e poi annuncia: «Mi ha detto che per un po’ di giorni non vuole parlare con nessuno».

Ma quasi in contemporanea Misseri registrava un’intervista per Rete 4 mandata in onda ieri sera. […]

MICHELE MISSERI MICHELE MISSERI

 

«Ho ucciso io Sarah, ma da assassino sono fuori e Cosima e Sabrina da innocenti sono in carcere — ripete—. Dico a loro di avere pazienza perché prima o poi sarete fuori». […] Zio Michele, ormai sulla soglia dei 70 anni, era stato condannato a 8 anni per occultamento e soppressione di cadavere. È tornato in libertà con 696 giorni di anticipo, per il cumulo di buona condotta e sconti di pena. Dal carcere ha cercato più volte di scrivere o avere un contatto con la moglie Cosima e la figlia Sabrina, condannate all’ergastolo per morte di Sarah. Ma loro si sarebbero sempre negate. […]

 

Avetrana intanto lo attende con un misto di fastidio e indifferenza. In via Deledda non c’è più la folla di curiosi e tutti vorrebbero «non essere più etichettati come i compaesani di zio Michele». «Del resto — dicono gli anziani sulle panchine in piazza Vittorio Veneto — lui ha pensato solo alla campagna e in giro non si vedeva neanche prima». Mentre don Mimmo Starnativo chiede che «alla nostra cittadina venga data la possibilità di ritrovare la propria serenità». Chi non ha mai lasciato Avetrana è la mamma di Sarah che continua a vivere nella casa di via Verdi. […]

ARTICOLI CORRELATI

MICHELE MISSERI MICHELE MISSERI MICHELE MISSERI MICHELE MISSERI

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGOREPORT! - FORZA ITALIA, SI CAMBIA MUSICA: LETIZIA MORATTI RITORNA PREPOTENTEMENTE IN FORZA ITALIA MA NON NEL RUOLO DI COMPARSA: PER IMPRIMERE UNA SVOLTA MODERATA AL PARTITO DEL FU CAVALIERE, PIER SILVIO E MARINA HANNO SCELTO UN POLITICO DISTANTE 'ANNI DUCE' DALLA DESTRA DEI FEZ-ZOLARI, UNA CHE NON MANCA MAI DI RICORDARE IL PADRE PARTIGIANO, TANT'È CHE ALLE REGIONALI IN LOMBARDIA SCESE IN CAMPO, E FU SCONFITTA, DA MELONI-SALVINI - L'ADDIO ALL'ERA POLITICA DI SILVIO BERLUSCONI E' GIÀ INIZIATO A MEDIASET CON LO SBARCO DELLA BERLINGUER. SI È AVUTA ULTERIORE PROVA DEL CAMBIO DI STRATEGIA DI PIER SILVIO CON LA MIELOSA PROFFERTA DI ASSUNZIONE RIVOLTA PUBBLICAMENTE A FABIO FAZIO, SBARCATO NON A CASO SU CANALE5 COME CONDUTTORE DELLO SPECIALE IN MEMORIA DI MAURIZIO COSTANZO - IL NUOVO BISCIONE SECONDO IL BERLUSCONINO: MENO TRALLALA' PER CASALINGHE E PIU' PROGRAMMI INTELLETTUALMENTE VIVACI. I TALK DI RETE4? CALMA. FINCHE' C'E' CONFALONIERI... - VIDEO

DAGOREPORT – SOLO IN ITALIA LE ELEZIONI EUROPEE SONO VISTE COME UNA SFIDA DE' NOANTRI PER PESARE IL CONSENSO E ARRIVARE A UN REGOLAMENTO DI CONTI TRA I DUELLANTI MELONI E SALVINI - AL DI LA' DELLE ALPI SONO INVECE CONSAPEVOLI CHE, NELL'ATTUALE DISORDINE MONDIALE, CON STATI UNITI E RUSSIA CHE HANNO DAVANTI LE PIU' DIFFICILI ELEZIONI PRESIDENZIALI, IL VOTO DEL 9 GIUGNO RAPPRESENTA UN APPUNTAMENTO CHE PUO' CAMBIARE LA STORIA DELL'UNIONE - "IO SO' GIORGIA", ATTRAVERSO IL FEDELE PROCACCINI, INVOCA L'ALLEANZA TRA ECR E IL PPE BUTTANDO FUORI I SOCIALISTI. IDEA SUBITO STRONCATA DAL LEADER DEI POPOLARI WEBER. PERCHE' IL CLIMA È CAMBIATO IN GERMANIA: CDU-CSU E SOCIALISTI MIRANO DI TORNARE ALLA 'GROSSE KOALITION' PER ARGINARE L’AVANZATA DEI NEONAZI DI AFD E SFANCULARE I VERDI…