"NON C'E' STATO NESSUN GIOCO EROTICO, ABBIAMO LITIGATO, URLAVA CHE VOLEVA CANCELLARE TUTTI E DUE" – È TORNATA IN INGHILTERRA LA COMPAGNA DI RICKY BIBEY, IL RUGBISTA TROVATO MORTO IL 16 LUGLIO IN UNA STANZA D’ALBERGO A FIRENZE, FORSE STRONCATO DA UN MIX DI DROGHE – UN'AMICA RACCONTA: “NEGLI ULTIMI SEI MESI RICKY AVEVA AVUTO UN CROLLO PSICOLOGICO, ERA STATO DENTRO E FUORI DA ALCUNI CENTRI DI RECUPERO. LEI È FORTUNATA A ESSERE ANCORA TRA DI NOI”

-

Condividi questo articolo


Da https://corrierefiorentino.corriere.it/

 

ricky bibey jennie platt ricky bibey jennie platt

La compagna di Ricky Bibey, il rugbista inglese trovato morto il 16 luglio in una stanza d’albergo a Firenze, a due passi dal Ponte Vecchio, è tornata in Inghilterra. Jennie Platt, cittadina inglese di 44 anni, è stata ascoltata dagli inquirenti la scorsa settimana, dopo che precedentemente era stata sottoposta a due interventi chirurgici perché gravemente ferita.

 

«Non l’avevo mai visto così, non era in sé ma non c’è stato nessun gioco erotico. Ricky mi ha preso con la forza - aveva raccontato -. Non volevo dormire con lui e abbiamo litigato. Era fuori di sé e urlava che voleva cancellare tutti e due».

 

Quella mattina, la donna sotto choc uscì dalla camera da letto che condivideva con Bibey chiedendo aiuto al personale e ai clienti. Poi perse i sensi. All’arrivo delle ambulanze, era in condizioni disperate. Per lui, ormai non c’era più niente da fare, stroncato da un infarto. Le criticità mediche di Jennie Platt sono rientrate, ma la donna dovrà continuare a sottoporsi a cure.

 

ricky bibey jennie platt ricky bibey jennie platt

In Inghilterra, un’amica di famiglia della compagna del rugbista morto ha raccontato al DailyMail alcuni dettagli della relazione tra i due e come sta Jennifer da quando è tornata a casa: «Sono stati insieme per tre anni. Erano andati a Firenze per quella che avrebbe dovuto essere una vacanza rigenerante, ma negli ultimi sei mesi Ricky aveva avuto un crollo psicologico.

 

Era stato dentro e fuori da alcuni centri e il viaggio avrebbe dovuto rimetterlo in carreggiata - racconta l’amica di Jenny -, ma è finita in tragedia. Jennie è fortunata a essere ancora tra di noi dopo l’attacco che ha subito. La ferita che ha all’orbita oculare ci preoccupa e in questo momento è su una sedia a rotelle».

jennie platt torna in albergo seguita da ricky bibey jennie platt torna in albergo seguita da ricky bibey jennie platt con i figli jennie platt con i figli omicidio ricky bibey omicidio ricky bibey jennie platt jennie platt la camera di ricky bibey e jennie platt all hotel continentale di firenze la camera di ricky bibey e jennie platt all hotel continentale di firenze hotel dove e' morto ricky bibey hotel dove e' morto ricky bibey ricky bibey ricky bibey hotel dove e' morto ricky bibey 2 hotel dove e' morto ricky bibey 2 ricky bibey ricky bibey ricky bibey ricky bibey ricky bibey ricky bibey

 

 

Condividi questo articolo

media e tv

MYRTA MERLINO, CHE CARATTERINO: FA INCAZZARE TUTTI QUELLI CHE LAVORANO CON LEI – IL DURISSIMO COMUNICATO SINDACALE CONTRO LA CONDUTTRICE: “HA COMPORTAMENTI INCIVILI E MALEDUCATI; INFLUENZA LA POSSIBILITÀ DI PROLUNGARE CONTRATTI DI PERSONALE SPECIALIZZATO CHE LAVORA PROFESSIONALMENTE NELLA NOSTRA AZIENDA E CONDIZIONA LE TURNAZIONI DEL PERSONALE INTERNO CON MOTIVAZIONI CHE NON POSSONO ESSERE CONSIDERATE NÉ DI TIPO PROFESSIONALE E NÉ DI TIPO ETICO” – CHI HA LAVORATO CON LEI SNOCCIOLA RICORDI VELENOSI, DAL LANCIO DI UNO SGABELLO AGLI ASSISTENTI DI STUDIO “USATI” PER PRENOTARE LA CERETTA – E C’E’ CHI LE SPALMA LA CREMA AI PIEDI…

politica

DAGOREPORT! - NELLA GIUNGLA DEI SONDAGGI, QUELLO CHE È CERTO È CHE IL CARROCCIO NON TIRA AL NORD COME UNA VOLTA E OGGI SALVINI HA IL SUO BACINO DI CONSENSI NEL CENTROSUD, ABBANDONATO DALLA VECCHIA LEGA DI ZAIA E FEDRIGA - L’ATTIVISMO SFRENATO DEL CAPITONE, CHE TANTO IRRITA SIA LA MELONI CHE IL QUIRINALE, È MOTIVATO DALLA SFIDA CHE VEDE CONTRAPPOSTI ATTILIO FONTANA E LETIZIA MORATTI. L’EROE DEL PAPEETE SA BENISSIMO CHE SE PERDE LA LOMBARDIA, E’ FINITO. IN SOCCORSO DI SALVINI, È SPUNTATO IL MINORINO MAJORINO, APICE DEL TAFAZZISMO DEL PD….

business

cronache

sport

cafonal

CAFONALISSIMO NO "PUBLISPEI" NO PARTY! – PER FESTEGGIARE I 50 ANNI DELLA CASA DI PRODUZIONE, FESTONE NEL CAFÉ DI VIA DELLA CONCILIAZIONE A ROMA – CON LINO BANFI, SCORTATO DALLA FIGLIA ROSANNA E DA ELEONORA GIORGI, C'ERA IL TRIO DI TESTE D'ARGENTO CHRISTIAN DE SICA, GIULIO SCARPATI E NINETTO DAVOLI – E POI ARISA CON UN “PAGLIA E FIENO” CHE SI FA A MIAMI DI VERDONIANA MEMORIA E UN INGELATINATO EDOARDO PESCE CON I CALLI SULLE MANI (È TORNATO AL PUB DI SAN LORENZO O FA SOLO BOXE?)

viaggi

salute