"POTREBBE ESSERE STATO UN ATTACCO MIRATO" - UN TESTIMONE ITALIANO CHE HA ASSISTITO ALLA SPARATORIA ALL'OSPEDALE ERASMUS DI ROTTERDAM NON ESCLUDE IL MOVENTE PERSONALE DIETRO ALLA STRAGE: "QUELL'UOMO HA APERTO IL FUOCO CONTRO UN MEDICO CHE AVEVA CHIAMATO PER NOME" - IL BILANCIO E' DI ALMENO DUE VITTIME: UN UOMO DI 42 ANNI E UNA 39ENNE. LA FIGLIA  14ENNE DELLA DONNA E' RIMASTA GRAVEMENTE FERITA - L'ATTENTATORE, ARRESTATO, SAREBBE UNO STUDENTE DELL'OSPEDALE UNIVERSITARIO... - VIDEO

-

Condividi questo articolo


1. SPARATORIE A ROTTERDAM, 'DUE PERSONE UCCISE NELL'OSPEDALE'

sparatoria a rotterdam 7 sparatoria a rotterdam 7

(ANSA-AFP) - Sono due le persone rimaste uccise dopo che un uomo armato di 32 anni ha aperto il fuoco in una casa e in un ospedale di Rotterdam. Un'adolescente sta lottando per la vita. La polizia olandese ha dichiarato ai giornalisti che il movente dell'attacco non è ancora chiaro. L'uomo è stato arrestato e si pensa che abbia agito da solo.

sparatoria a rotterdam 5 sparatoria a rotterdam 5

 

2. TESTIMONE ROTTERDAM, 'TANTA PAURA, FORSE MOVENTE PERSONALE' +

(ANSA) - "Ho sentito degli spari e delle urla, era il panico ovunque. Siamo scappati verso l'uscita lasciando tutti gli effetti personali". E' il racconto di Beniamino Vincenzoni, 24 anni, medico italiano residente in Olanda, sentito dall'ANSA, che lavora nell'ospedale universitario Erasmo da Rotterdam, teatro di una delle due sparatorie con un bilancio ancora imprecisato di vittime. "La polizia ha arrestato un uomo di 32 anni, che era entrato in una delle aule del nosocomio e aveva aperto il fuoco contro un medico-docente che aveva anche chiamato per nome prima di sparargli", ha raccontato Vincenzoni che non esclude il movente personale.

 

sparatoria a rotterdam 8 sparatoria a rotterdam 8

"Rotterdam è un città multiculturale con sparatorie quasi quotidiane e si potrebbe anche pensare che sia stato un attacco mirato", ha aggiunto il medico italiano, precisando che l'uomo che ha sparato, prima di essere arrestato dalla polizia "ha lanciato una bomba molotov nella libreria dell'ospedale, che ha scatenato un incendio poi domato grazie ai pompieri". Il testimone ha raccontato che "lo sparatore prima di dirigersi verso l'ospedale si era prima recato in una abitazione privata dove aveva appiccato il fuoco e poi era scappato". "Secondo alcuni testimoni l'uomo era abbigliato in tenuta militare, per altri invece aveva solo uno zaino sulle spalle", ha poi aggiunto il medico italiano, sottolineando che la vicenda ha scosso da vicino tutte le persone che si trovavano nella struttura: "molti piangevano per l'emozione", ha ricordato.

 

3. OLANDA: SOSPETTO SPARATORIE ROTTERDAM È UNO STUDENTE

(Adnkronos) - Il sospetto arrestato per le due sparatorie di Rotterdam è uno studente dell'ospedale universitario Erasmus. Lo ha reso noto la polizia in conferenza stampa, aggiungendo che le sue motivazioni non sono state ancora chiarite.

 

4. OLANDA: ROTTERDAM, UCCISI UN DOCENTE UNIVERSITARIO E UNA DONNA

(Adnkronos) - Sono una donna di 39 anni e un docente 42enne dell'ospedale universitario Erasmus le due persone rimaste uccise nelle sparatorie a Rotterdam. La figlia 14enne della donna è stata gravemente ferita. Lo ha detto la polizia in conferenza stampa. La donna e la figlia sono state colpite nell'appartamento dove vi è stata la prima sparatoria. La seconda è avvenuta all'ospedale universitario. Per entrambe è stato fermato uno studente.

 

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGOREPORT – ANCHE I DRAGHI, OGNI TANTO, COMMETTONO UN ERRORE. SBAGLIÒ NEL 2022 CON LA CIECA CORSA AL COLLE, E SBAGLIA OGGI A DARE FIN TROPPO ADITO, CON LE USCITE PUBBLICHE, ALLE CONTINUE VOCI CHE LO DANNO IN CORSA PER LA PRESIDENZA DELLA COMMISSIONE EUROPEA - CHIAMATO DA URSULA PER REALIZZARE UN DOSSIER SULLA COMPETITIVITÀ DELL’UNIONE EUROPEA, IL COMPITO DI ILLUSTRARLO TOCCAVA A LEI. “MARIOPIO” INVECE NON HA RESISTITO ALLE SIRENE DEI MEDIA, CHE TANTO LO INCENSANO, ED È SALITO IN CATTEDRA SQUADERNANDO I DIFETTI DELL’UNIONE E LE NECESSARIE RIFORME, OFFRENDOSI COME L'UOMO SALVA-EUROPA - UN GRAVE ERRORE DI OPPORTUNITÀ POLITICA (LO STESSO MACRON NON L’HA PRESA BENE) - IL DESTINO DI DRAGHI È NELLE MANI DI MACRON, SCHOLZ E TUSK. SE DOPO IL 9 GIUGNO...

DAGOREPORT – BENVENUTI ALLA PROVA DEL “NOVE”! DOPO LA COSTOSA OPERAZIONE SUL ''BRAND AMADEUS'' (UN INVESTIMENTO DI 100 MILIONI DI DOLLARI IN 4 ANNI), A DISCOVERY NON VOGLIONO STRAFARE. E RESTERANNO FERMI, IN ATTESA DI VEDERE COSA SUCCEDERA' NELLA RAI DI ROSSI-MELONI - ''CORE BUSINESS' DEL CANALE NOVE: ASCOLTI E PUBBLICITÀ, QUINDI DENTRO LE SMORFIE E I BACETTI DI BARBARELLA D'URSO E FUORI L’INFORMAZIONE (L’IPOTESI MENTANA NON ESISTE) - LA RESPONSABILE DEI CONTENUTI DI DISCOVERY, LAURA CARAFOLI, PROVO' AD AGGANCIARE FIORELLO GIA' DOPO L'ULTIMO SANREMO, MA L'INCONTRO NON ANDO' A BUON FINE (TROPPE BIZZE DA ARTISTA LUNATICO). ED ALLORA È NATA L’IPOTESI AMADEUS, BRAVO ''ARTIGIANO" DI UNA TV INDUSTRIALE... 

DAGOREPORT – L’INSOFFERENZA DI AMADEUS VERSO LA RAI È ESPLOSA DURANTE IL FESTIVAL DI SANREMO 2024, QUANDO IL DG RAI GIAMPAOLO ROSSI, SU PRESSIONE DEI MELONI DI PALAZZO CHIGI, PROIBI' AI RAPPRESENTANTI DELLA PROTESTA ANTI-GOVERNATIVA DEI TRATTORI DI SALIRE SUL PALCO DELL'ARISTON - IL CONDUTTORE AVEVA GIÀ LE PALLE PIENE DI PRESSIONI POLITICHE E RACCOMANDAZIONI PRIVATE (IL PRANZO CON PINO INSEGNO, LE OSPITATE DI HOARA BORSELLI E POVIA SONO SOLO LA PUNTA DELLA CAPPELLA) E SI È LANCIATO SUI DOLLARONI DI DISCOVERY – L’OSPITATA “SEGRETA” DI BENIGNI-MATTARELLA A SANREMO 2023, CONSIDERATA DAI FRATELLINI D’ITALIA UN "COMIZIO" CONTRO IL PREMIERATO DELLA DUCETTA, FU L'INIZIO DELLA ROTTURA AMADEUS-PRESTA…