"PRESI 20MILA EURO PER SISTEMARE LA PRATICA DI GIGI D'ALESSIO" - LA RIVELAZIONE DI RICCARDO CAMEO, FUNZIONARIO DELL'AGENZIA DELLE ENTRATE ARRESTATO PER CORRUZIONE INSIEME A DUE ALTRE PERSONE - LA CONVERSAZIONE È STATA CAPTATA CON UN’INTERCETTAZIONE AMBIENTALE IN UNO STUDIO IN CUI SI TROVANO CAMEO, LA TRIBUTARISTA MARIA GRAZIA DURANTINI, E LA NIPOTE: "SO’ RIMASTO SCIOCCATO PROPRIO... HO PENSATO CHE ME VENIVANO AD ARRESTA’" - DISPOSTE VERIFICHE SUL CANTANTE, CHE ANNUNCIA CHE PRESENTERA' QUERELA: "SU DI ME DICHIARAZIONI FALSE"

-

Condividi questo articolo


gigi d'alessio 2 gigi d'alessio 2

Estratto da www.corriere.it

 

Il nome del cantante Gigi D’Alessio finisce nelle intercettazioni dell’inchiesta del pm Carlo Villani che ha portato agli arresti domiciliari lo scorso 17 aprile Riccardo Cameo, funzionario dell’Agenzia delle Entrate e altri due dirigenti. L’accusa è di quelle pesanti: corruzione. E gli indagati sono 30, tra cui alcuni tributaristi che si sarebbero rivolti a Cameo per aggiustare le cartelle dei propri clienti.

 

AGENZIA ENTRATE 3 AGENZIA ENTRATE 3

[…] Come riporta un articolo del Corriere della Sera, Cameo è insieme a un tributarista Maria Grazia Durantini, e alla nipote, Sonia Donzetti. E afferma: “Dopo la pratica di... come si chiama quel cantante là? Eh sì, Gigi D’Alessio… so’ rimasto scioccato proprio... ho pensato che me venivano ad arresta’, ogni volta che passava la polizia... eh...avevo preso 20mila euro per risistemargli tutto".

mazzette mazzette

 

[…] la polizia scrive: “Si rileva come Gigi D’Alessio sia stato coinvolto, negli anni 2016-2017, in alcune inchieste della Procura in relazione alla commissione di reati contabili connessi alla società Ggd srl di cui il cantante è stato socio unico. I procedimenti sembrano essere stati almeno in parte archiviati. Non può escludersi che la condotta riferita da Cameo sia avvenuta proprio nel suddetto periodo temporale. Per questo si ritiene che la vicenda sia meritevole di approfondimento”.

 

 

2. FISCO: GIGI D'ALESSIO, 'SU DI ME DICHIARAZIONI FALSE, PRESENTERO' QUERELA'*
(Adnkronos) - "Le dichiarazioni di un signore che non conosco e con il quale non ho mai avuto alcun rapporto, riportate nell'articolo pubblicato oggi sull'edizione romana del Corriere della Sera dal titolo: 'La pratica D'Alessio? Presi 20mila euro', sono assolutamente false e frutto della fantasia di tale soggetto. I presunti fatti che riferisce su di me non sono mai avvenuti e non appartengono al mio stile di vita. Ho già incaricato i miei legali di presentare immediatamente querela all'Autorità Giudiziaria". Così il cantante Gigi D'Alessio smentisce, in una nota, le notizie stampa che lo chiamano in causa.

gigi d'alessio 1

 

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGOREPORT - CHE SUCCEDE SE IL 10 GIUGNO, APERTE LE URNE, IL DIVARIO TRA M5S E PD RISULTASSE MOLTO FORTE, O ADDIRITTURA ELLY SCHLEIN RIUSCISSE A DOPPIARE LA PERCENTUALE DEI 5STELLE? - I SOGNI DI GLORIA DI CONTE "LEADER DELLA SINISTRA” FINIREBBERO NEL CESTINO DELLE AMBIZIONI SBAGLIATE MA SOPRATTUTTO COMINCEREBBE LA GUERRA CIVILE NEL MOVIMENTO - CONTE HA CONTRO LA NOMENKLATURA CHE È STATA TAGLIATA FUORI DALLA NORMA DEL DOPPIO MANDATO: FICO, FRACCARO, BONAFEDE, BUFFAGNI, TAVERNA, RAGGI, DI BATTISTA, TUTTI MIRACOLATI CHE SI ERANO ABITUATI ALLA CUCCAGNA PARLAMENTARE DEI 15 MILA EURO AL MESE - ALL’OSTILITÀ DEI REDUCI E COMBATTENTI DEL GRILLISMO CON AUTO BLU, AGGIUNGERE LA FRONDA DEI PENTASTELLATI CHE NON HANNO PER NULLA DIGERITO L’AUTORITARISMO DI CONTE QUANDO HA SCELTO I SUOI FEDELISSIMI DA PIAZZARE IN LISTA PER LE EUROPEE, SENZA PASSARE DALLE SELEZIONI ONLINE E FACENDOLI VOTARE DAGLI ATTIVISTI IN UN ELENCO BLOCCATO... 

"NELLA CHIESA C'È TROPPA ARIA DI FROCIAGGINE" - IERI DAGOSPIA HA SANTIFICATO LA SANTA DOMENICA CON UNO SCOOP SU BERGOGLIO COATTO CHE OGGI IMPAZZA SU TUTTI I SITI (A PARTE ''REPUBBLICA'') - PAPALE PAPALE: I VESCOVI DEVONO SEMPRE   "METTERE FUORI DAI SEMINARI TUTTE LE CHECCHE, ANCHE QUELLE SOLO SEMI ORIENTATE"  - LO RIFERISCONO PARECCHI VESCOVI ITALIANI INTERVENUTI ALL’ASSEMBLEA GENERALE DELLA CEI, DOVE PAPA FRANCESCO HA RIBADITO PUBBLICAMENTE, MA A PORTE CHIUSE, LA SUA NOTA CONTRARIETÀ AD AMMETTERE AL SACERDOZIO CANDIDATI CON TENDENZE OMO - BERGOGLIO NON È NUOVO A UN LINGUAGGIO SBOCCATO. DURANTE LA RECENTE VISITA A VERONA, HA RACCONTATO UNA STORIELLA… - VIDEO