"È STATA UNA GOLIARDATA. LEI ERA CONSENZIENTE" - LA DIFESA DI MATTIA LUCARELLI E FEDERICO APOLLONI, I DUE CALCIATORI ACCUSATI DI VIOLENZA SESSUALE DI GRUPPO NEI CONFRONTI UNA STUDENTESSA AMERICANA - I DUE PARLANO DI UN ALTRO FILMATO, CHE SAREBBE STATO CANCELLATO, CHE DIMOSTREREBBE CHE IL RAPPORTO ERA CONSENZIENTE: "FEDERICO LO CANCELLÒ PER NON AVERE PROBLEMI IN FUTURO CON LA RAGAZZA" - SOTTO ESAME UNA FRASE PRONUNCIATA DAGLI INDAGATI: "SE QUESTA CHIAMA LA POLIZIA, C’INCULA TUTTI"

-

Condividi questo articolo


CRISTIANO E MATTIA LUCARELLI CRISTIANO E MATTIA LUCARELLI

Estratto dell'articolo di Rosario Di Raimondo per Repubblica

 

Hanno cercato di respingere l’accusa di violenza sessuale di gruppo: «Siamo innocenti, lei era d’accordo», hanno detto davanti al giudice […] Mattia Lucarelli e Federico Apolloni, 23 anni, che per gli inquirenti hanno stuprato una studentessa ventenne nel marzo di un anno fa a Milano, restano ai domiciliari. […] Ora la difesa prepara il ricorso al Riesame e punta a scovare un video di quella notte che, a dire dei legali, scagionerebbe gli indagati.

 

I giocatori sono arrivati ieri al settimo piano di Palazzo di Giustizia accompagnati dai rispettivi padri. Alle 10,30 è stato il turno di Lucarelli. […] Subito dopo è entrato Apolloni, che ha parlato di «liberazione per aver potuto dire la mia per la prima volta». Il primo ha risposto per due ore, il secondo per un’ora e mezza. […]

 

FEDERICO APOLLONI FEDERICO APOLLONI

Il rapporto è stato «consensuale», hanno detto invece loro durante l’interrogatorio. Le frasi volgari e irripetibili pronunciate e registrate dai video, secondo gli arrestati facevano parte di un «clima goliardico» […] «[…] “Scherzavamo, la ragazza non capiva perché straniera e noi ci siamo lasciati andare”» […]

 

Che parla poi di un video misterioso. Girato in casa, dai contenuti espliciti, che per la difesa dimostrerebbe un rapporto consensuale. Lo evoca Lucarelli, intercettato, parlando col padre: «Ma quel video lo avete recuperato?», gli chiede Cristiano. «No guarda, te lo giuro, scagiona. Federico lo cancellò per non avere problemi in futuro», la risposta del figlio[…] Ma a diversi mesi dalle perquisizioni di settembre, questo file non si trova. […] Secondo la linea difensiva, «la ragazza è sempre stata d’accordo». Nonostante i diversi «no» della vittima.

mattia lucarelli mattia lucarelli

 

L’inchiesta […] svela infatti un’altra realtà. Ci sono i verbali della ventenne, le testimonianze di chi l’ha vista tornare a casa sconvolta, i video nei quali dice in inglese di voler andare via, di non voler essere trattata come un «oggetto» e dai quali si evince che era in uno stato di «temporanea incapacità psichica». E alcune frasi degli stessi indagati: «Se questa chiama la polizia c’inc... tutti». […]

ARTICOLI CORRELATI

cristiano e mattia lucarelli cristiano e mattia lucarelli federico apolloni federico apolloni federico apolloni federico apolloni federico apolloni federico apolloni federico apolloni federico apolloni mattia e cristiano lucarelli mattia e cristiano lucarelli mattia lucarelli 1 mattia lucarelli 1 CRISTIANO LUCARELLI DIFENDE IL FIGLIO MATTIA CRISTIANO LUCARELLI DIFENDE IL FIGLIO MATTIA

 

Condividi questo articolo

media e tv

“SONO STATO A UN FESTINO HARD CON MATTEO MESSINA DENARO” – A “LE IENE” ISMAELE LA VARDERA, VICEPRESIDENTE DELLA COMMISSIONE ANTIMAFIA DELLA REGIONE SICILIANA, RIVELA DI AVER PARLATO CON UN UOMO CHE SOSTIENE DI ESSERE STATO A UNA SERATA IN UNA VILLA IN PROVINCIA DI PALERMO CON IL BOSS – IL RACCONTO DEL TESTIMONE: “PRIMA DI ENTRARE A QUELLA FESTA TI PERQUISIVANO. L’ORDINE ERA DI NON RIVELARE CHI ERA PRESENTE. A MEZZANOTTE ARRIVAVANO LE ESCORT. SNIFFANO QUASI TUTTI. MESSINA DENARO ERA SEDUTO CON UNO DELLE FORZE DELL’ORDINE E CON UN MEDICO. C’ERA PURE UN NOTO POLITICO. IL BOSS SI PRESENTÒ A ME CON IL NOME DI ANDREA E…”

politica

VI RICORDATE DI VIRGINIA SANJUST DI TEULADA, EX SIGNORINA BUONASERA E GIÀ COCCA DI BERLUSCONI? LA PROCURA DI ROMA HA CHIESTO IL RINVIO A GIUDIZIO PER LA 45ENNE, CON UN PEDIGREE FAMILIARE NOBILE PER STALKING NEI CONFRONTI DELL’EX COMPAGNO E PER AVER DEVASTATO LA CASA DELLA NONNA, L'EX STELLA DEL CINEMA ANTONELLA LUALDI, CHE NON VOLEVA DARLE SOLDI – IL RAPPORTO CON L’AGENTE DEL SISDE FEDERICO ARMATI E LA “RELAZIONE PARTICOLARE” CON IL CAV: “MI AVEVA PRESO A CUORE MA È L’UOMO PIÙ IMPOTENTE DEL MONDO"

business

cronache

sport

FATE LEGGERE QUESTO PEZZO AI TIFOSI DELLA JUVENTUS - PER CAPIRE COME SIA STATA POSSIBILE LA PENALIZZAZIONE DI 15 PUNTI E PERCHE’ SIA STATA SANZIONATA SOLO LA JUVE PER LE PLUSVALENZE, BISOGNA COMPRENDERE CHE SONO CAMBIATE LE PROVE IN MANO MAGISTRATI GRAZIE ALLE CARTE DELL’INCHIESTA PRISMA - LE “EVIDENZE RELATIVE A INTERVENTI DI NASCONDIMENTO” O “MANIPOLATORI” SONO EMERSE SOLO PER LA JUVENTUS (CHE DA SOCIETÀ QUOTATA “DEVE RISPONDERE DEI PRINCIPI CONTABILI INTERNAZIONALI”), MENTRE A CARICO DELLE ALTRE SQUADRE (SAMPDORIA, EMPOLI, GENOA, PARMA, PISA, PESCARA, PRO VERCELLI, NOVARA), “NON SUSSISTONO EVIDENZE DIMOSTRATIVE SPECIFICHE”

cafonal

TENETEVI SALDI. TRATTENETE IL RESPIRO. GOVERNATE LO SHOCK. ROMA GODONA ESISTE E RESISTE. E SI SOLLAZZA AL FESTONE DI SANDRA CARRARO, STARRING PUPO CHE GORGHEGGIA CON MARA VENIER, BRU-NEO VESPA CHE TRILLA IL RITORNELLO DI “GELATO AL CIOCCOLATO, DOLCE E UN PO’ SALATO…”, MENTRE NICOLINO PORRO AGITA I PIEDINI. SCUTRETTOLA SENZA UNA CURVA FUORI POSTO MARIA ELENA BOSCHI. NON FA RIDERE, FA IMPRESSIONE ADRIANO ARAGOZZINI. INTORNO BOLGIA E PIGIA PIGIA DI PARTY-GIANI - CERTO, UN FESTONE ULTRA-CAFONAL, SPENSIERATO E GAUDENTE, MA PRIVO DELLA CILIEGINA CHE FA OGGI DI UN PARTY UN EVENTO: UN COLLEGAMENTO CON ZELENSKY DA KIEV SOTTO LE BOMBE... – VIDEO STRACULT!

viaggi

salute