A RANA… SOLO SE PAGHI – È POLEMICA PER IL NUOVO STABILIMENTO DI GIOVANNI RANA SUL LAGO DI GARDA: IL TRATTO DI SPIAGGIA, CHE DA SEMPRE È STATO ACCESSIBILE A TUTTI IN QUANTO PROPRIETÀ DEMANIALE, ORA È STATO TRASFORMATO IN UN ESCLUSIVO CLUB A PAGAMENTO – TUTTI POSSONO ENTRARE, MA CHI VUOLE SPIAGGIARSI SU UN LETTINO E FARE IL BAGNO DEVE SGANCIARE 30 EURO…

-

Condividi questo articolo


Estratto dell'articolo di Annamaria Schiano per www.corriere.it

 

giovanni rana giovanni rana

Prati inglesi, quasi come un campo da golf, nella pace, all’ombra di ulivi secolari. La sensazione è quella di un luogo, o meglio un «club», esclusivo: è il parco della Baia delle Sirene dopo la riqualificazione della società Soledad di Giovanni Rana. Da qualche settimana, infatti, ha aperto l’attività il nuovo stabilimento balneare di Punta San Vigilio, nell’area al fianco nord della penisola più famosa del lago di Garda, quella baia che per oltre mezzo secolo è stata gestita come stabilimento balneare dalla società «Regina» dei conti Guarienti di Brenzone, ma da qualche anno passata in proprietà all’imprenditore.

punta san virgilio 2 punta san virgilio 2

 

Le polemiche si sono susseguite per mesi, questo inverno, con eco mediatica oltre regione, legate ai lavori eseguiti all’interno dell’antico oliveto e nei palazzi storici del borgo che risale al 1500 […]

 

Ambientalisti e comitati cittadini si sono schierati a fianco dei fratelli Guariente ed Agostino Guarienti di Brenzone nel denunciare lo «scempio» che si sarebbe consumato nella vasta zona terriera che Rana ha acquistato dalla sorella Emanuela Guarienti, in particolare nell’area piantumata con olivi secolari, dove sono stati realizzati profondi scavi per la costruzione interrata di due piattaforme destinate a locali tecnici.

 

punta san virgilio 3 punta san virgilio 3

[…]  Dal parcheggio si accederà un domani anche all’albergo-resort da 6 camere (si presumono 6 suite); da lì si entra anche nell’enorme area verde che conduce alla spiaggia della Baia delle Sirene. All’ingresso pedonale, una receptionist accoglie gli avventori per il pagamento del biglietto che consente di trascorrere la giornata con lettini e ombrellone (asciugamano incluso), dislocati lungo le balze dei prati alberati. Costo del giornaliero 30 euro, pomeridiano 18. Ma a caratteri più grandi, prima ancora, campeggia sul tabellone dei prezzi la scritta in multilingua: «Entrata gratuita». 

 

punta san virgilio 5 punta san virgilio 5

Vale a dire, spiega l’operatrice al box d’ingresso, che «si può entrare a fare un giro, camminare per tutta l’area, ma non ci si può fermare in spiaggia o fare il bagno». Un punto quest’ultimo che sta sollevando proteste poiché, storicamente, la baia è sempre stata accessibile e raggiungibile per tutti, essendo la riva di proprietà demaniale e per legge di «libero e gratuito accesso e di fruizione della battigia, anche ai fini di balneazione». 

punta san virgilio 1 punta san virgilio 1

[…]

Difficile negarne la bellezza ed eleganza, ma si è un po’ persa la caratteristica campestre di un tempo, con i sentierini bianchi in mezzo agli olivi. Ed anche il viale dei cipressi, con l’acceso al parcheggio, si è trasformato in un via vai di auto, che entrano ed escono, smarrendo la poesia di un borgo antico ammirato in tutto il mondo.

punta san virgilio 6 punta san virgilio 6 giovanni rana 1 giovanni rana 1 punta san virgilio 4 punta san virgilio 4

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGOREPORT - A MEDIASET NULLA SARÀ COME PRIMA: CON PIER SILVIO E MARINA AL COMANDO, TRAMONTA LA STELLA DEL GRAN CAPO DELL'INFORMAZIONE, MAURO CRIPPA (DA OLTRE 25 ANNI SOTTO L'ALA PROTETTIVA DI CONFALONIERI) - NELLA PROSSIMA STAGIONE TV, I CONDUTTORI-ULTRA’ CHE HANNO POMPATO I VOTI DI SALVINI E ORA TIRANO LA VOLATA ALLA MELONI (DEL DEBBIO, PORRO E GIORDANO) DOVRANNO DARSI UNA REGOLATA: PIER SILVIO VUOLE UN BISCIONE PLURALISTA - LO SCAZZO DI “PIERDUDI” CON PAOLO DEL DEBBIO - NICOLA PORRO, SE NON SI TOGLIE IL FEZ, RISCHIA DI PERDERE IL PROGRAMMA: LO STIPENDIO GLIELO PAGA MEDIASET, NON FRATELLI D’ITALIA - SILVIO NON C'E' PIU', CONFALONIERI HA 87 ANNI E CRIPPA INIZIA A PRENDERE CEFFONI: LA CACCIATA DELLA D’URSO E IL LICENZIAMENTO IN TRONCO DI DEL CORNO…

DAGOREPORT - I FRATELLINI D’ITALIA VARANO TELE-MELONI CON GIAMPAOLO ROSSI SEDUTO SULLA POLTRONA DI AMMINISTRATORE DELEGATO E SIMONA AGNES (IN QUOTA FORZA ITALIA) ALLA PRESIDENZA - ALLA LEGA, CHE VUOLE LA DIREZIONE GENERALE, NIENTE. SALVINI S'INCAZZA DI BRUTTO E SFANCULA I MELONI DI VIALE MAZZINI: LE NOMINE RAI RISCHIANO DI SALTARE A SETTEMBRE - LA DAGO-INDISCREZIONE DI UNA TRATTATIVA IN CORSO PER UN TRASLOCO DI FIORELLO A DISCOVERY NON HA FATTO PER NIENTE PIACERE (EUFEMISMO) ALLA MELONA. C’È UN ANTICO AFFETTO E SIMPATIA TRA FIORELLO E L’EX BABY SITTER DELLA FIGLIA OLIVIA DIVENTATA PRESIDENTE DEL CONSIGLIO. ED È SUBITO PARTITA UNA TELEFONATA DELLA MELONA AI “SUOI” DIRIGENTI RAI: IL SUO “FIORE ALL’OCCHIELLO” DEVE RESTARE IN AZIENDA A QUALSIASI COSTO…

DAGOREPORT - GIORGIA MELONI È AL SUO PIÙ IMPORTANTE BANCO DI PROVA: IL VOTO PER L’ELEZIONE DEL PRESIDENTE DELLA COMMISSIONE UE DEFINIRÀ IL SUO PROFILO INTERNAZIONALE. FARÀ UNO SCATTO DA STATISTA, METTENDO GLI INTERESSI ITALIANI AL CENTRO E VOTANDO PER LA RICONFERMA DI URSULA VON DER LEYEN O DIRÀ “NO, GRAZIE”, IN VERSIONE RAMBA DELLA GARBATELLA, SPINGENDO L’ITALIA IN UN MARE DI GUAI? - DAL MES AL PATTO DI STABILITA’, DALLA FINANZIARIA AL POSTO DA COMMISSARIO, CON BRUXELLES BISOGNERA’ TRATTARE: MEGLIO FARLO DA AMICO CHE DA NEMICO - LA SPINTA DI CONFINDUSTRIA, TAJANI E CROSETTO: GIORGIA, VOTA URSULA…

DAGOREPORT - DOPO LA CONFERENZA STAMPA AL VERTICE NATO, BIDEN HA PARTECIPATO A UNA CONFERENCE CALL CON BARACK OBAMA, IL LEADER DEI DEMOCRATICI AL SENATO, CHUCK SCHUMER, E LA GOVERNATRICE DEL MICHIGAN, GRETCHEN WHITMER. I TRE SONO STATI PIUTTOSTO ASSERTIVI NEL FAR CAPIRE A BIDEN CHE LA SITUAZIONE È PRECIPITATA: SE NON FARÀ UN PASSO INDIETRO, I GOVERNATORI DEMOCRATICI NON MANDERANNO I LORO DELEGATI ALLA CONVENTION DEMOCRATICA, PREVISTA DAL 19 AL 22 AGOSTO A CHICAGO: UN CHIARO ATTO OSTILE PER SABOTARE LA CANDIDATURA - DIETRO LA LETTERA DI CLOONEY C'E' LA MANO DI OBAMA CHE DOMANI PARLERA' AGLI AMERICANI...

L’ESTATE SI CONFERMA LA STAGIONE PIÙ CRUDELE PER LE CELEBRITÀ! - DOPO TOTTI-BLASI, AMENDOLA-NERI, MARCUZZI-CALABRESI, BONOLIS-BRUGANELLI, FEDEZ-FERRAGNI, DAGOSPIA È COSTRETTA AD ANNUNCIARE LA SEPARAZIONE DI CHECCO ZALONE DALLA COMPAGNA MARIANGELA EBOLI - I DUE STAVANO INSIEME DAL 2005, ANNO IN CUI IL COMICO PUGLIESE ESORDI' SUL PALCO DI ZELIG OFF - IN BARBA ALLA LORO IDIOSINCRASIA PER IL BARNUM DEL FLASH, SULLA COPPIA CIRCOLAVANO DA TEMPO VOCI DI CRISI. IL SIPARIO SI È DEFINITIVAMENTE ABBASSATO ALCUNI GIORNI FA QUANDO CHECCO, ALL’ANAGRAFE LUCA PASQUALE MEDICI, SI È PRESENTATO NELLO STUDIO DI UN AVVOCATO DI ROMA PER ATTIVARE LE PRATICHE DI FINE RAPPORTO (MALGRADO LA NASCITA DI DUE BAMBINE, NON HANNO MAI TROVATO LA STRADA VERSO L’ALTARE PER IL FATIDICO “SÌ”)