ROMA MEJO DI MEDELLIN! – IN UN APPARTAMENTO DI CORCOLLE, NELLA PERIFERIA EST DELLA CAPITALE, LA POLIZIA HA TROVATO PIÙ DI MILLE CHILI DI HASHISH. SE LA MONTAGNA DI DROGA FOSSE STATA VENDUTA AVREBBE AVUTO UN VALORE DI OLTRE 5 MILIONI DI EURO - NELLA CASA ABITAVA UNA DONNA SICILIANA CON DEI PRECEDENTI PER RICETTAZIONE E LEGATA AL MONDO CRIMINALE. L'IPOTESI E' CHE FOSSE STATA INGAGGIATA PER FARE "LA GUARDIA" ALLO STUPEFACENTE...

-

Condividi questo articolo


Estratto dell’articolo di Camilla Mozzetti per "Il Messaggero"

 

DROGA A CORCOLLE - ROMA DROGA A CORCOLLE - ROMA

I poliziotti del commissariato Fidene erano certi che in quella casa fosse nascosta della droga. Probabilmente però non si aspettavano di trovarne così tanta. Dunque, quando mercoledì pomeriggio sono entrati in una villetta a schiera di Corcolle per eseguire una perquisizione "mirata", si sono trovati davanti una montagna di hashish.

 

Quasi mille chili di stupefacente confezionati in panetti e pronti ad essere lavorati. Una quantità "monstre" che si presume sia di proprietà di qualche bel gruppo organizzato e che una volta immessa sul mercato avrebbe fruttato non meno di cinque milioni di euro.

 

E chi se non un gruppo strutturato in un territorio dove l'appetito criminale segue calabresi qui confinati da condannati e poi resuscitati per mano di figli e nipoti scaltri, ma anche pregno di albanesi e contigui, può permettersi tutto questo hashish? Dentro l'appartamento oltre alla droga la polizia ha scoperto una donna, classe 1973, di natali siciliani (nata a Noto), ma da tempo ormai residente nella Capitale.

hashish hashish

 

La donna, che è stata poi arrestata, si chiama C. Q.. Nel suo passato piccoli precedenti, qualche trascorso per ricettazione ma nulla di più. Dalle prime verifiche risulterebbe esser stata legata in passato a una serie di criminali romani noti, anche se non di primo livello.

 

L'ipotesi, considerata la reticenza nel parlare, è quella che tirasse su la famigerata "retta" controllando quella droga ma non è escluso, considerato proprio il "volume" dello stupefacente, che sia molto più inserita nel traffico di quanto apparentemente si possa credere.

 

HASHISH HASHISH

Del resto chi affiderebbe, pur dietro "stipendio", 960 chili di hashish a una persona non fidata? La droga è stata sequestrata e si aspettano ora i risultati delle analisi per stabilirne la qualità (altro aspetto questo tutt'altro che marginale per stabilire il calibro del traffico). Nel quartiere ieri sembrava quasi che la notizia del sequestro e dell'arresto della donna fosse passata sottotraccia.

 

Nessuno aveva voglia di commentare quanto accaduto il pomeriggio precedente, nessuno aveva un ricordo nitido della siciliana né di chi vivesse effettivamente in quella villetta. […]

 

hashish hashish

Le cronache, anche le più recenti, hanno messo in luce la facilità e anche la casistica (sempre più numerosa) di persone che, dietro un corrispettivo mensile coprono armi e stupefacenti. Di indubbia "qualità" ai fini di capire come va il sistema, la scoperta dell'arsenale di armi nel cuore di Pietralata gestito da una donna che, dopo aver confermato tutto e infine ritrattato, custodiva almeno una dozzina di armi rubate fra la Capitale, Avezzano, Perugia e relative munizioni per il gruppo dei Daranghi legato anche a Luigi Finizio, l'uomo ammazzato da una raffica di colpi il 13 marzo 2023 in un distributore del Quadraro. […]

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGOREPORT – RISIKO BESTIALE A BRUXELLES! URSULA VON DER LEYEN, NONOSTANTE I VETI DEL TRIO TUSK-MACRON-SCHOLZ, S’ALLISCIA LA MELONI PER BLOCCARE I FRANCHI TIRATORI TRA POPOLARI E SOCIALISTI. MA L’INCIUCIONE SARÀ RIVELATO DOPO IL VOTO: SE L’ITALIA INCASSERÀ UN COMMISSARIO DI PESO, FRATELLI D’ITALIA SI SARÀ APPECORONATO ALLA COFANA TEDESCA (E ALLORA SÌ CHE SALVINI E LE PEN INIZIERANNO A CECCHINARE LA “TRADITRICE” GIORGIA) – OCCHIO A MACRON: ANCHE SE INDEBOLITO PER L’AVANZATA DELLE DESTRE IN FRANCIA, DA “ANIMALE FERITO” PUÒ DIVENTARE UNA MINA VAGANTE

FLASH! - COSA PUOI FARE PER DENUNCIARE LE GUERRE NEL MONDO? PER NON SBAGLIARE, VAI A CASA E ARRUOLA TUA MOGLIE! - È QUELLO CHE DEVE AVER PENSATO IL PRESIDENTE DEL CENTRO SPERIMENTALE DI CINEMATOGRAFIA SERGIO CASTELLITTO QUANDO SI È INVENTATO “DIASPORA DEGLI ARTISTI IN GUERRA”. AL CENTRO DELL’EVENTO, FINANZIATO DAL PNRR, BRILLA IL LONGANESIANO “TENGO FAMIGLIA”: LA SCRITTRICE MARGARET MAZZANTINI, MOGLIE DI CASTELLITTO, CONVERSERÀ CON DAVID GROSSMAN – A SANGIULIANO, CUI DIPENDE IL CSC, PARE OPPORTUNO CHE TRA TANTI LETTERATI IN CIRCOLAZIONE, SI VA A SCEGLIERE LA PROPRIA CONIUGE? 

STREGA CONTRO STREGA – SOSPINTA DAI QUEI SALOTTI ROMANI ALL’INSEGNA DELLA ‘’FROCIAGGINE’’, COME DIREBBE IL PAPA, CHIARA VALERIO STA INSEGUENDO LA FAVORITISSIMA DONATELLA DI PIETRANTONIO - ALL’INIZIO LA VALERIO SOSTENEVA CHE LEI MAI E POI MAI AVREBBE PARTECIPATO ALLO STREGA E CHE CON IL SUO ROMANZO AMBIVA AL PREMIO CAMPIELLO. INVECE, MISTERO DEI MISTERI, AL CAMPIELLO PRESIEDUTO DA VELTRONI IL NOME VALERIO NON È MAI APPARSO TRA I CANDIDATI. COME MAI? UN DISSAPORE CON VELTRONI DA PARTE DI CHIARA MOLTO LEGATA A ELLY SCHLEIN CHE NON AMA WALTER-EGO? AH, SAPERLO…