LO SAPEVATE CHE MADONNA NON ESPLETA I SUOI BISOGNI DOVE SI È GIÀ “LIBERATO” QUALCUNO? OGNI VOLTA CHE ALLOGGIA IN HOTEL GLI ALBERGHI DEVONO SOSTITUIRE LE TAZZE PRIMA DEL SUO ARRIVO – TUTTI I VIZI FOLLI DEI VIP: KIM KARDASHIAN UTILIZZA MASCHERE FACCIALI A BASE DI SANGUE - BONO VOX UNA VOLTA HA SPESO 1700 EURO PER FARSI SPEDIRE IL SUO CAPPELLO PORTAFORTUNA – LADY GAGA NON SCOPA MAI PRIMA DEL CONCERTO – VICTORIA DEI MANESKIN ESCE TUTTE LE SERE PERCHÉ HA PAURA DI....

-

Condividi questo articolo


Teresa Cioffi per www.corriere.it

mick jagger keith richards mick jagger keith richards

 

La loro vita non è la solita routine. Dominano i plachi internazionali, colgono l’ispirazione per dare vita a brani cantanti in tutto il mondo, valorizzano il loro lato eccentrico (e a volte un po’ folle) per emozionare i fan. Sono artisti. Ma anche i grandi cantanti hanno le loro abitudini. Strane, in molti casi. A volte si tratta di piccole fissazioni per l’igiene, in altri casi di riti scaramantici o di hobby particolari. Dai grandi del rock alle icone del pop, andiamo a scoprire tutte le stranezze delle star.

 

The Rolling Stones e la shepherd’s pie

Insieme hanno fatto la storia del rock, ma non senza strane abitudini prima di salire sul palco. Il loro chitarrista, Keith Richards, non rinunciava al suo piatto preferito prima di esibirsi. Ogni volta si faceva portare in camerino la sua shepherd’s pie, un pasticcio di carne ricoperto di purè di patate. Si racconta che un giorno un ragazzo della sicurezza non abbia resistito alla tentazione e ne abbia assaggiato un pezzettino. Nessun perdono: pare che Richards si sia rifiutato di salire sul palco.

BONO VOX BONO VOX

 

Bono Vox e il cappello portafortuna

Pare che Bono avesse l’abitudine di portare con sé in tour un cappello portafortuna. Nel 2003 gli U2 si trovavano in Italia per salire sul palco del concerto di beneficenza di Luciano Pavarotti. Arrivato nel nostro Paese, Bono si accorse di aver dimenticato il suo cappello a Londra. Senza perdere un minuto fece portare il suo accessorio preferito all’aeroporto di Gatwick in taxi e fece in modo che il cappello prendesse il primo volo diretto in Italia. Sembra che avesse chiesto ai piloti della British Airways di tenerlo con loro fino all’arrivo. Le voci dicono che abbia speso 1.700 euro per il viaggio del suo cappello.

 

celine dion celine dion

Céline Dion e la temperatura in camerino

23 gradi. Non uno in più e non uno in meno. Era questa la temperatura che la cantante di «My Heart Will Go On» e di «It’s All Coming Back To Me Now» pretendeva nel suo camerino ad ogni concerto. Una fissazione più che un’abitudine, ma ognuno ha le sue richieste. E quelle di Céline Dion non sono nulla in confronto a quelle di Madonna.

 

I water nuovi

La regina del pop non ammette di utilizzare wc già testati da altri. Per questo motivo, quando gira il mondo per i suoi concerti, gli hotel sono costretti ad intervenire con water nuovi di zecca. Una strana abitudine che condivide con Mary J. Blige, ma Madonna chiede anche di più. Ad ogni tappa ci devono essere 30 guardie del corpo, 20 linee telefoniche internazionali e rose lunghe esattamente 15 centimetri.

saint laurent e la mostra su madonna ad art basel miami 10 saint laurent e la mostra su madonna ad art basel miami 10

 

Katy Perry e la fissazione per i denti

Se Madonna si fa scrupoli per l’utilizzo dei water, anche Katy Perry è fissata con l’igiene, in particolar modo con quella dentale. Si lava i denti 6 volte al giorno e lo fa ovunque si trovi. Nella borsa c’è sempre spazio per uno o più spazzolini, senza dimenticare il dentifricio. I suoi incubi peggiori sono le carie, le macchie e l’alito pesante. Una tendenza condivisa con l’ex fidanzato Orlando Bloom, anche se una volta, ad una trasmissione radiofonica inglese, Katy Perry ha raccontato: «Ama il filo interdentale, grazie a Dio, ha dei denti brillanti. Lui però lo lascia ovunque».

 

Enrique Iglesias e il biliardo

Il mago del reggaeton estivo che ha fatto ballare migliaia di adolescenti a partire dagli anni Duemila ha anche lui qualche abitudine strana, soprattutto ai concerti. Nel backstage deve sempre avere con sé un tavolo da biliardo. Ovviamente non dice mai di no ad una partita insieme ai membri del suo staff, un rituale ormai diventato irrinunciabile.

 

saint laurent e la mostra su madonna ad art basel miami 1 saint laurent e la mostra su madonna ad art basel miami 1

Robbie Williams nottambulo

La vita di Robbie Williams è decisamente cambiata negli ultimi anni. Ha detto basta alle droghe e all’alcool. Ha anche smesso di fumare, ma ad una cosa non rinuncia: il cioccolato. Oltre all’abitudine di mangiare dolci, l’ex Take That ha raccontato di essere molto più produttivo di notte che di giorno. A quanto pare non va a dormire prima delle 5/6 di mattina: «Sono un nottambulo, è il modo in cui sono programmato – ha raccontato – lavoro molto e mi sveglio a mezzogiorno. Poi mangio verso le cinque di pomeriggio e mi sento pieno».

 

La dieta dei 7 colori

Sul cibo invece è molto attenta Christina Aguilera. Non solo perché la cantante ama avere uno stile di vita sano, ma anche perché la dieta che segue è un piacere per gli occhi. Si chiama «Dieta dei 7 colori» e prevede menù settimanali basati sui colori degli alimenti. Il primo giorno è bianco, il secondo è rosso, il terzo è verde e così via, seguendo la scala cromatica. Il vantaggio consiste nel consumare molte vitamine, minerali e fibre.

 

katy perry 5 katy perry 5

Justin Timberlake e l’aria condizionata

Cantautore, ballerino, attore, produttore discografico e maniaco dell’ordine. Anche Justin Timberlake ha le sue abitudini segrete. Una di queste riguarda l’igiene, soprattutto quando va in hotel. E se Madonna pretende di avere wc completamente nuovi, il cantante di «Can’t stop the feeling!» pare si faccia sostituire i filtri dell’aria condizionata in ogni albergo in cui passa la notte. Un'altra curiosità? A colazione pare immerga i biscotti nel latte per esattamente 7 secondi.

 

Harry Styles e la pulizia

lady gaga 2 lady gaga 2

Anche l’ex cantante dei One Direction pare sia fissato con la pulizia. In un’intervista rilasciata al Daily Mail qualche anno fa, gli altri membri della band inglese Liam Payne, Louis Tomlinson, Zayn Malik e Niall Horan avevano raccontato che «Harry ama che tutto sia pulito e ordinato. È fissato sul fatto di tenere il bus perfettamente a posto. È andato al supermercato e ha comprato una tonnellata di prodotti per la pulizia poiché non gli sembrava che il mezzo fosse abbastanza pulito». Forse iniziava ad esserci un po’ di tensione nella band…

 

Lady Gaga prima dei concerti

Agli sportivi viene detto di non fare sesso prima di una gara. Una regola adottata anche da Lady Gaga. Eccentrica e disinvolta, maestra di performance sul palco, la cantante non ha mai fatto del sesso un tabù. Ma, nonostante i costumi e le trasgressioni in scena, ha sempre preso la cosa molto sul serio. Tanto che a Vanity Fair ha raccontato: «Se fai sesso con una persona che non ami rischi di compromettere le energie positive». Per questo motivo, se non è coinvolta, preferisce evitare prima di un concerto.

 

lady gaga 1 lady gaga 1

Kim Kardashian e le iniezioni di sangue

Attrice e modella, si è dedicata alla musica con qualche singolo, il più noto dei quali è «Jam (Turn it Up)». La sua è un’abitudine davvero strana e riguarda il trattamento di bellezza che è abituata a fare. Parliamo di maschere per il viso. Sul mercato ce ne sono di tutti i tipi, ma Kim Kardashian ne utilizza una a base di sangue. Il trattamento si chiama vampire facelift e consiste nel prelevare una certa quantità di sangue e isolare le piastrine così da ottenere un plasma ad alta densità di componenti ematici, che vengono poi infiltrati direttamente nella zona che si desidera rigenerare.

 

Orietta Berti e il collezionismo

Kim Kardashian MASCHERA CON IL SANGUE Kim Kardashian MASCHERA CON IL SANGUE

Anche Orietta Berti ha le sue particolarità, soprattutto per quanto riguarda il collezionismo. La sua passione, oltre alla musica, sono le acquasantiere e ne possiede di ogni tipo, alcune anche regalate dai fan. Non sono però gli unici oggetti da collezione. Pare che la cantante di «Fin che la barca va» abbia in casa anche numerose bambole, alcune delle quali mostrate in tv. Anche i puffi catturano la sua attenzione e sembra abbia numerose statuette blu.

 

Arisa al mare vestita

Il suo vero nome è Rosalba Pippa, è nata a Genova nell’82, ama il mare e le piace fare il bagno vestita. Nell’estate del 2020 si è fatta fotografare su bagnasciuga con una maglietta e un sorriso. In didascalia ha scritto: «Una delle cose che adoro è fare il bagno vestita. Voi l’avete mai fatto?».

victoria dei maneskin sul cesso victoria dei maneskin sul cesso

 

La FOMO di Victoria

Concludiamo con i Maneskin, che sono passati da suonare nelle strade di Roma ai palchi più prestigiosi del mondo. Una stranezza riguarda la bassista del gruppo, Victoria De Angelis, che ha raccontato di soffrire di FOMO, «fear of missing out», ovvero la paura di perdersi sempre qualcosa. Per questo motivo ha raccontato a Radio Deejey di uscire ogni sera: «Anche se sono stanchissima devo uscire per forza».

victoria de angelis in topless su instagram 4 victoria de angelis in topless su instagram 4 victoria de angelis 7 victoria de angelis 7 victoria de angelis in topless su instagram 3 victoria de angelis in topless su instagram 3

 

Condividi questo articolo

media e tv

“ANTONIONI E IL SUO NUDO PER “EROS”? NON LO RIMPIANGO, MA NON L’HO VISSUTO BENE” - LUISA RANIERI A “OGGI”: NON VOLEVO FARE LA BELLONA DI TURNO, CHE HA LA CARRIERA CHE DURA DUE ORE – DOPO IL MATRIMONIO CON IL COLLEGA LUCA ZINGARETTI, NON HA LAVORATO PER TRE ANNI: “ERA CENTO VOLTE PIÙ FAMOSO DI ME, AMATISSIMO. E SÌ, PER UN PO’ MI SI È FERMATA LA CARRIERA. VOGLIO PENSARE CHE SIA UN CASO, MA È MOLTO STRANO” – IN ITALIA IL SISTEMA E’ MASCHILE, PERO’ STA CAMBIANDO. LA MELONI PREMIER? SONO CONTENTA E PENSO CHE..."

politica

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO DAL PRESIDENTE DEL SENATO, IGNAZIO LA RUSSA: “NON È MIA ABITUDINE RIVOLGERMI ALL’AUTORITÀ GIUDIZIARIA NEANCHE DI FRONTE ALLE PIÙ INVEROSIMILI E OFFENSIVE BAGGIANATE DI QUOTIDIANI E RIVISTE. QUESTO ABITUALE MIO COMPORTAMENTO VACILLA PERÒ DI FRONTE A QUANTO SCRIVE OGGI DAGOSPIA. IL TENTATIVO DI ACCREDITARE, INVENTANDOLO DI SANA PIANTA, UN DISSIDIO INTERNO A FDI A MILANO PROPRIO DURANTE LA CAMPAGNA ELETTORALE REGIONALE COSTITUISCE UN INGIUSTO DANNO ARBITRARIAMENTE CAGIONATO ANCOR PIÙ CHE A ME AL PARTITO FDI….”

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute