SEI SEMPRE IL SOLITO SBRONZO – TENTA IL FURTO IN UN LOCALE DI OSTIA MA FINISCE PER UBRIACARSI COME GASPERINO ER CARBONARO NE “IL MARCHESE DEL GRILLO”. ALLA FINE SI ADDORMENTA E… - ECCO COME E’ ANDATA A FINIRE - CACCIA AL COMPLICE CHE NON HA BEVUTO ED È RIUSCITO A SCAPPARE CON UNA PARTE DEL BOTTINO - VIDEO

-

Condividi questo articolo


 

Moira Di Mario per "il Messaggero"

 

GASPERINO ER CARBONARO SORDI GASPERINO ER CARBONARO SORDI

Lo hanno trovato ancora ubriaco e mezzo addormentato nel ristorante dove era entrato durante la notte per rubare. Durante il furto, però, si è distratto dando fondo alle bottiglie di alcolici. È così che è terminata, almeno per il momento, la carriera di ladro per il cittadino tunisino di 38 anni arrestato dai carabinieri della stazione di Ostia per furto aggravato in concorso. Il nordafricano insieme a un complice hanno aspettato che il locale in lungomare Paolo Toscanelli chiudesse per svaligiarlo.

 

Sono entrati e dopo aver messo a soqquadro il ristorante, hanno scelto meticolosamente la merce da portare via: liquori, vini pregiati, un forno a microonde e attrezzatura da cucina per un valore di diverse migliaia di euro. Mentre il complice usciva dal locale con la prima parte di refurtiva, il 38enne continuava a scegliere e ad accatastare altra merce da rubare. Terminata la perlustrazione nel ristorante, è passato al magazzino ed è stato lì che ha visto una lunga fila di bottiglie di alcolici particolarmente invitanti.

LADRO UBRIACO LOCALE LADRO UBRIACO LOCALE

 

SUL PAVIMENTO Deve aver pensato che in fondo aveva ancora tempo e ne avrebbe anche potuti assaggiare un paio, ma si è fatto evidentemente prendere la mano e ha aperto numerose confezioni. Invece di preparale per la seconda refurtiva, si è attaccato alle bottiglie bevendo litri di alcolici, ubriacandosi e addormentandosi sul pavimento del magazzino. Il complice ha cercato più volte di svegliarlo, ma tutti i tentativi sono andati a vuoto: era in catalessi. Inutile rimanere nel locale e aspettare il suo risveglio con il rischio di essere scoperto.

 

Così il complice ha scassinato una finestra ed è fuggito facendo perdere le sue tracce. Ieri mattina il titolare del ristorante ha aperto il locale, trovando la brutta sorpresa: sedie e tavoli sottosopra, la cucina a soqquadro e il nordafricano che dormiva beato nel magazzino. Ha chiesto l'intervento dei carabinieri. Quando i militari sono arrivati il ladro si stava riprendendo dalla sbornia e avrebbe voluto allontanarsi, sebbene ancora incerto sulle gambe. I militari lo hanno bloccato e fatto sedere mentre acquisivano i filmati delle telecamere di video sorveglianza interne.

GASPERINO ER CARBONARO GASPERINO ER CARBONARO

 

 Le immagini hanno consentito di ricostruire l'intera vicenda, compresa la fuga del complice e la nottata brava del ladro. Per il tunisino, con alle spalle già qualche guaio con la giustizia, sono scattate le manette per furto aggravato in concorso. Il Tribunale di Roma ha convalidato l'arresto e dopo il processo per direttissima lo ha condannato a un anno e quattro mesi di reclusione.

 

Le indagini proseguono per cercare di identificare il complice. Le registrazioni delle telecamere di video sorveglianza sono ancora al vaglio degli investigatori che stanno analizzando minuziosamente frame dopo frame per incastrare anche l'altro ladro e capire poi dove possa essere stata nascosta la refurtiva, ammesso che non sia stata già venduta illegalmente.

GASPERINO ER CARBONARO GASPERINO ER CARBONARO GASPERINO ER CARBONARO SORDI GASPERINO ER CARBONARO SORDI

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

TRAVAGLIO DIXIT: CONTE VUOLE IL VOTO ANTICIPATO – PEPPINIELLO APPULO NON CONTROLLA I GRUPPI PARLAMENTARI E RISCHIA DI NON ARRIVARE AL 2023: È PER QUESTO CHE HA RIFIUTATO LA GENTILE OFFERTA DI LETTA, CHE GLI VOLEVA REGALARE IL SEGGIO DI GUALTIERI ALLA CAMERA – IL DIRETTORE DEL “FATTO” DA MESI SPINGE PER PRESERVARE L’AVVOCATO DI PADRE PIO SOTTO URNA. COSÌ CONTE SI TOGLIEREBBE DALLE PALLE L’ALA GOVERNISTA DEL MOVIMENTO CAPEGGIATA DA DI MAIO – C’È SOLO UN PROBLEMA: BISOGNA SPEDIRE DRAGHI AL COLLE…

business

cronache

sport

“LA DIVERSITÀ NON STA PIÙ TANTO NELLA CORSA MA NELLA QUALITÀ DEI GIOCATORI” – SCONCERTI: “GLI INGLESI SONO PIÙ BRAVI DEI NOSTRI. IL LIVERPOOL TROVA ARMONIE DI SQUADRA ANCHE QUANDO NON CORRE. SONO TUTTI FANTASISTI. NON SBAGLIANO MAI UN APPOGGIO. GIOCANO IN SOSTANZA UN ALTRO CALCIO” – “QUESTI CLUB CLASSICI HANNO GIOCATORI TROPPO DIVERSI E HANNO L'ABITUDINE A QUESTE PARTITE. NON A CASO L'INGHILTERRA PORTA AGLI OTTAVI QUATTRO SQUADRE SU QUATTRO E TUTTE AL PRIMO POSTO. LA SPAGNA NE HA PER ORA DUE SU DUE, LE ALTRE DUE GIOCANO OGGI…”

cafonal

CAFONALISSIMO – SARÀ PERCHÉ LA SERATA ERA SPONSORIZZATA DA ARMANI, SARÀ PERCHÉ (FORSE) ERA L’ULTIMA "PRIMA" DI MATTARELLA, FATTO STA CHE IERI ALLA SCALA NON SI SONO VISTE SMANDRAPPATE NÉ SIGNORE IN CERCA DI VISIBILITÀ CONCIATE COME ABAT-JOUR: LA PAROLA D'ORDINE ERA SOBRIETÀ - GLI UOMINI ERANO TUTTI IN SMOKING, LE DONNE AL MASSIMO HANNO OSATO UN VERDE SPERANZA. LA PELLICCIA DI MANUEL AGNELLI, CRISTINA MARINO SCOLLATISSIMA, BARBARA PALVIN  E GRETA FERRO CASTIGATE, CREMONINI CON LA MAMMA E LAURA MATTARELLA: I MIGLIORI E I PEGGIORI

viaggi

salute