SI È SPENTO A 87 ANNI, IN SICILIA, VINCENZO AGOSTINO, IL “PADRE CORAGGIO” SIMBOLO DELLA LOTTA ALLA MAFIA – ERA CONOSCIUTO PER LA SUA INSTANCABILE RICERCA DELLA VERITÀ SUL MASSACRO DEL FIGLIO NINO, AGENTE DI POLIZIA, E DELLA MOGLIE INCINTA IDA, AMMAZZATI NEL 1989 – AGOSTINO AVEVA PROMESSO CHE SI SAREBBE TAGLIATO LA BARBA SOLO IL GIORNO IN CUI SAREBBE VENUTA A GALLA LA VERITÀ SUL MANDANTE DEGLI OMICIDI. È MORTO CON UNA LUNGA BARBA BIANCA…

-

Condividi questo articolo


Estratto dell'articolo di Piero Rossano per www.corriere.it

 

vincenzo agostino 6 vincenzo agostino 6

Si è spento in Sicilia Vincenzo Agostino, conosciuto anche come «padre coraggio». Aveva 87 anni ed era conosciuto da molto tempo per la sua instancabile battaglia per la verità: chiedeva a gran voce, con sit-in e arrivando anche ad osservare lo sciopero della fame, giustizia per la morte del figlio Nino, l'agente di polizia assassinato l'8 agosto del 1989 dalla mafia a Carini, assieme alla moglie incinta Ida Castelluccio. Una battaglia che Agostino ha condotto anche da solo dopo la scomparsa della moglie Augusta Schiera, morta nel 2019 e con la quale aveva condiviso quella che per lui era diventata una crociata per i diritti.

vincenzo agostino 5 vincenzo agostino 5

 

Un impegno a tutto campo, Vincenzo Agostino era conosciuto anche per la sua lunga barba bianca: «La taglierò solo quando sarà fatta piena luce e verrà a galla la verità sui mandanti dell'assassinio di Nino e Ida», soleva spesso ripetere in pubblico.

 

vincenzo agostino 7 vincenzo agostino 7

[…] Agostino ha lanciato accuse di insabbiamenti, parlando anche di depistaggi. Ha incontrato più volte il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, con il quale ha condiviso il dolore dei parenti delle vittime di mafia e la richiesta di verità. «Una lotta per la verità, che troppo spesso tarda ad arrivare in una terra che continua ad avere fame di onestà e di legalità», ha affermato Giuseppe Antoci, già presidente del Parco dei Nebrodi non appena si è diffusa la voce della sua scomparsa. […]

 

nino agostino e la moglie ida 3 nino agostino e la moglie ida 3

Nell'ottobre del 2023, a seguito della condanna all'ergastolo in appello di Nino Madonia, boss della mafia riconosciuto quale esecutore materiale del duplice omicidio, Vincenzo Agostino si disse «soddisfatto» per la sentenza: «Hanno condannato il macellaio di mio figlio e di mia nuora», ebbe a dichiarare. E rese poi nota la volontà di volersi recare al cimitero, sulla tomba della moglie Augusta, per eliminare la scritta che aveva voluto accanto alla lapide: «Morta in attesa di verità e giustizia». «Finalmente - dichiarò in una intervista - si è fatta luce e non soltanto per me e la mia famiglia».

vincenzo agostino 4 vincenzo agostino 4 vincenzo agostino 3 vincenzo agostino 3 vincenzo agostino 1 vincenzo agostino 1 vincenzo agostino 2 vincenzo agostino 2 nino agostino e la moglie ida 2 nino agostino e la moglie ida 2 nino agostino e la moglie ida 1 nino agostino e la moglie ida 1

 

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGOREPORT – RISIKO BESTIALE A BRUXELLES! URSULA VON DER LEYEN, NONOSTANTE I VETI DEL TRIO TUSK-MACRON-SCHOLZ, S’ALLISCIA LA MELONI PER BLOCCARE I FRANCHI TIRATORI TRA POPOLARI E SOCIALISTI. MA L’INCIUCIONE SARÀ RIVELATO DOPO IL VOTO: SE L’ITALIA INCASSERÀ UN COMMISSARIO DI PESO, FRATELLI D’ITALIA SI SARÀ APPECORONATO ALLA COFANA TEDESCA (E ALLORA SÌ CHE SALVINI E LE PEN INIZIERANNO A CECCHINARE LA “TRADITRICE” GIORGIA) – OCCHIO A MACRON: ANCHE SE INDEBOLITO PER L’AVANZATA DELLE DESTRE IN FRANCIA, DA “ANIMALE FERITO” PUÒ DIVENTARE UNA MINA VAGANTE

FLASH! - COSA PUOI FARE PER DENUNCIARE LE GUERRE NEL MONDO? PER NON SBAGLIARE, VAI A CASA E ARRUOLA TUA MOGLIE! - È QUELLO CHE DEVE AVER PENSATO IL PRESIDENTE DEL CENTRO SPERIMENTALE DI CINEMATOGRAFIA SERGIO CASTELLITTO QUANDO SI È INVENTATO “DIASPORA DEGLI ARTISTI IN GUERRA”. AL CENTRO DELL’EVENTO, FINANZIATO DAL PNRR, BRILLA IL LONGANESIANO “TENGO FAMIGLIA”: LA SCRITTRICE MARGARET MAZZANTINI, MOGLIE DI CASTELLITTO, CONVERSERÀ CON DAVID GROSSMAN – A SANGIULIANO, CUI DIPENDE IL CSC, PARE OPPORTUNO CHE TRA TANTI LETTERATI IN CIRCOLAZIONE, SI VA A SCEGLIERE LA PROPRIA CONIUGE? 

STREGA CONTRO STREGA – SOSPINTA DAI QUEI SALOTTI ROMANI ALL’INSEGNA DELLA ‘’FROCIAGGINE’’, COME DIREBBE IL PAPA, CHIARA VALERIO STA INSEGUENDO LA FAVORITISSIMA DONATELLA DI PIETRANTONIO - ALL’INIZIO LA VALERIO SOSTENEVA CHE LEI MAI E POI MAI AVREBBE PARTECIPATO ALLO STREGA E CHE CON IL SUO ROMANZO AMBIVA AL PREMIO CAMPIELLO. INVECE, MISTERO DEI MISTERI, AL CAMPIELLO PRESIEDUTO DA VELTRONI IL NOME VALERIO NON È MAI APPARSO TRA I CANDIDATI. COME MAI? UN DISSAPORE CON VELTRONI DA PARTE DI CHIARA MOLTO LEGATA A ELLY SCHLEIN CHE NON AMA WALTER-EGO? AH, SAPERLO…