SIAMO NELLA POST-GIUSTIZIA: DOPO I TRIBUNALI SI ATTIVANO I MEDIA – IN GRAN BRETAGNA SI È APERTO UN ENORME DIBATTITO SUL CASO DI LUCY LETBY, L’INFERMIERA KILLER CONDANNATA A QUINDICI ERGASTOLI PER AVER UCCISO SETTE BAMBINI IN UNA CLINICA DI CHESTER: IN PIAZZA È SCESO UN ESERCITO DI INNOCENTISTI CHE REPUTA LA 30ENNE NON COLPEVOLE SOLO PERCHÉ NON HA MAI CONFESSATO – MA SE PRIMA SE NE OCCUPAVANO SOLO I COMPLOTTARI, ORA ANCHE I GIORNALONI PUNTANO IL DITO SULL'IMPIANTO ACCUSATORIO…

-

Condividi questo articolo


Estratto dell’articolo di Luigi Ippolito per il "Corriere della Sera"

 

Lucy Letby Lucy Letby

Il quindicesimo ergastolo glielo hanno comminato venerdì scorso: Lucy Letby, l’infermiera killer, è stata riconosciuta colpevole di aver ucciso in tutto sette bambini e di aver provato ad ammazzarne almeno altri sette nella clinica neonatale in cui lavorava a Chester, in Inghilterra. La prima condanna le era stata già inflitta l’anno scorso: ma l’altro giorno, fuori dall’aula, erano decine i sostenitori che si erano radunati per proclamare la sua innocenza […] Perché quello degli innocentisti è ormai un esercito, che si è allargato dai siti cospirativi su Internet ai più seri organi di informazione.

 

lucy letby 3 lucy letby 3

[…] online […] schiere di Sherlock Holmes da poltrona e autoproclamati esperti da tutto il mondo hanno dato la stura a ogni possibile teoria cospirazionista. In loro soccorso, di recente, è arrivato un lunghissimo articolo del New Yorker , la rispettata rivista americana, che metteva in dubbio le conclusioni dei processi: e il fatto che il pezzo sia stato oscurato online in Inghilterra non ha fatto altro che rinfocolare le paranoie (in realtà, qui è semplicemente vietato scrivere di procedimenti in corso).

 

Ma adesso che la vicenda giudiziaria è giunta a conclusione, il Guardian è uscito ieri mattina con una dettagliata inchiesta (cui ha fatto seguito una analoga del Telegraph ) nella quale, pur non sostenendo l’innocenza di Lucy, si mette in dubbio tutto il castello di accuse.

 

lucy letby 1 lucy letby 1

Le prove mediche presentate a carico di Lucy sono definite «implausibili» e «inaccurate». L’infermiera avrebbe usato iniezioni di insulina o di aria per causare la morte dei bambini: ma gli esperti consultati dal Guardian bollano le ipotesi come «fantasiose» o «ridicole». Uno dei principali indizi è il fatto che Lucy fosse in servizio quando le morti si verificavano: ma matematici e statistici parlano di semplice coincidenza e non di prova.

lucy letby 4 lucy letby 4

 

Ciò che è certo è che in quell’ospedale di Chester si erano verificati una serie di decessi di bambini inspiegabili: e altrettanto reale è il disperato dolore dei genitori.

Ma potremmo essere di fronte a un caso estremo di malasanità che è stato coperto ricorrendo al capro espiatorio di una infermiera gentile. […]

la camera da letto di lucy letby la camera da letto di lucy letby lucy letby 6 lucy letby 6 lucy letby 6 lucy letby 6 lucy letby 16 lucy letby 16 lucy letby 14 lucy letby 14 lucy letby 7 lucy letby 7 lucy letby 15 lucy letby 15 lucy letby 1 lucy letby 1 lucy letby 11 lucy letby 11 lucy letby 2 lucy letby 2 lucy letby 3 lucy letby 3 lucy letby 10 lucy letby 10 lucy letby 3 lucy letby 3 lucy letby 13 lucy letby 13 lucy letby 2 lucy letby 2 lucy letby 4 lucy letby 4 lucy letby 5 lucy letby 5 lucy letby 2 lucy letby 2 lucy letby da ragazzina lucy letby da ragazzina lucy letby 1 lucy letby 1

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGOREPORT - A MEDIASET NULLA SARÀ COME PRIMA: CON PIER SILVIO E MARINA AL COMANDO, TRAMONTA LA STELLA DEL GRAN CAPO DELL'INFORMAZIONE, MAURO CRIPPA (DA OLTRE 25 ANNI SOTTO L'ALA PROTETTIVA DI CONFALONIERI) - NELLA PROSSIMA STAGIONE TV, I CONDUTTORI-ULTRA’ CHE HANNO POMPATO I VOTI DI SALVINI E ORA TIRANO LA VOLATA ALLA MELONI (DEL DEBBIO, PORRO E GIORDANO) DOVRANNO DARSI UNA REGOLATA: PIER SILVIO VUOLE UN BISCIONE PLURALISTA - LO SCAZZO DI “PIERDUDI” CON PAOLO DEL DEBBIO - NICOLA PORRO, SE NON SI TOGLIE IL FEZ, RISCHIA DI PERDERE IL PROGRAMMA: LO STIPENDIO GLIELO PAGA MEDIASET, NON FRATELLI D’ITALIA - SILVIO NON C'E' PIU', CONFALONIERI HA 87 ANNI E CRIPPA INIZIA A PRENDERE CEFFONI: LA CACCIATA DELLA D’URSO E IL LICENZIAMENTO IN TRONCO DI DEL CORNO…

DAGOREPORT - I FRATELLINI D’ITALIA VARANO TELE-MELONI CON GIAMPAOLO ROSSI SEDUTO SULLA POLTRONA DI AMMINISTRATORE DELEGATO E SIMONA AGNES (IN QUOTA FORZA ITALIA) ALLA PRESIDENZA - ALLA LEGA, CHE VUOLE LA DIREZIONE GENERALE, NIENTE. SALVINI S'INCAZZA DI BRUTTO E SFANCULA I MELONI DI VIALE MAZZINI: LE NOMINE RAI RISCHIANO DI SALTARE A SETTEMBRE - LA DAGO-INDISCREZIONE DI UNA TRATTATIVA IN CORSO PER UN TRASLOCO DI FIORELLO A DISCOVERY NON HA FATTO PER NIENTE PIACERE (EUFEMISMO) ALLA MELONA. C’È UN ANTICO AFFETTO E SIMPATIA TRA FIORELLO E L’EX BABY SITTER DELLA FIGLIA OLIVIA DIVENTATA PRESIDENTE DEL CONSIGLIO. ED È SUBITO PARTITA UNA TELEFONATA DELLA MELONA AI “SUOI” DIRIGENTI RAI: IL SUO “FIORE ALL’OCCHIELLO” DEVE RESTARE IN AZIENDA A QUALSIASI COSTO…

DAGOREPORT - GIORGIA MELONI È AL SUO PIÙ IMPORTANTE BANCO DI PROVA: IL VOTO PER L’ELEZIONE DEL PRESIDENTE DELLA COMMISSIONE UE DEFINIRÀ IL SUO PROFILO INTERNAZIONALE. FARÀ UNO SCATTO DA STATISTA, METTENDO GLI INTERESSI ITALIANI AL CENTRO E VOTANDO PER LA RICONFERMA DI URSULA VON DER LEYEN O DIRÀ “NO, GRAZIE”, IN VERSIONE RAMBA DELLA GARBATELLA, SPINGENDO L’ITALIA IN UN MARE DI GUAI? - DAL MES AL PATTO DI STABILITA’, DALLA FINANZIARIA AL POSTO DA COMMISSARIO, CON BRUXELLES BISOGNERA’ TRATTARE: MEGLIO FARLO DA AMICO CHE DA NEMICO - LA SPINTA DI CONFINDUSTRIA, TAJANI E CROSETTO: GIORGIA, VOTA URSULA…

DAGOREPORT - DOPO LA CONFERENZA STAMPA AL VERTICE NATO, BIDEN HA PARTECIPATO A UNA CONFERENCE CALL CON BARACK OBAMA, IL LEADER DEI DEMOCRATICI AL SENATO, CHUCK SCHUMER, E LA GOVERNATRICE DEL MICHIGAN, GRETCHEN WHITMER. I TRE SONO STATI PIUTTOSTO ASSERTIVI NEL FAR CAPIRE A BIDEN CHE LA SITUAZIONE È PRECIPITATA: SE NON FARÀ UN PASSO INDIETRO, I GOVERNATORI DEMOCRATICI NON MANDERANNO I LORO DELEGATI ALLA CONVENTION DEMOCRATICA, PREVISTA DAL 19 AL 22 AGOSTO A CHICAGO: UN CHIARO ATTO OSTILE PER SABOTARE LA CANDIDATURA - DIETRO LA LETTERA DI CLOONEY C'E' LA MANO DI OBAMA CHE DOMANI PARLERA' AGLI AMERICANI...

L’ESTATE SI CONFERMA LA STAGIONE PIÙ CRUDELE PER LE CELEBRITÀ! - DOPO TOTTI-BLASI, AMENDOLA-NERI, MARCUZZI-CALABRESI, BONOLIS-BRUGANELLI, FEDEZ-FERRAGNI, DAGOSPIA È COSTRETTA AD ANNUNCIARE LA SEPARAZIONE DI CHECCO ZALONE DALLA COMPAGNA MARIANGELA EBOLI - I DUE STAVANO INSIEME DAL 2005, ANNO IN CUI IL COMICO PUGLIESE ESORDI' SUL PALCO DI ZELIG OFF - IN BARBA ALLA LORO IDIOSINCRASIA PER IL BARNUM DEL FLASH, SULLA COPPIA CIRCOLAVANO DA TEMPO VOCI DI CRISI. IL SIPARIO SI È DEFINITIVAMENTE ABBASSATO ALCUNI GIORNI FA QUANDO CHECCO, ALL’ANAGRAFE LUCA PASQUALE MEDICI, SI È PRESENTATO NELLO STUDIO DI UN AVVOCATO DI ROMA PER ATTIVARE LE PRATICHE DI FINE RAPPORTO (MALGRADO LA NASCITA DI DUE BAMBINE, NON HANNO MAI TROVATO LA STRADA VERSO L’ALTARE PER IL FATIDICO “SÌ”)