IN TEMPI DI CARESTIA, OGNI TUBO È GALLERIA – UN 21ENNE THAILANDESE È RIMASTO CON IL PENE INCASTRATO IN UN TUBO: AVEVA MESSO UN CALZINO SUL MEMBRO E DOPO LO AVEVA INFILATO DENTRO IL CILINDRO PER MASTURBARSI – DOPO L'ORGASMO HA PROVATO PER CINQUE GIORNI A LIBERARSI, MA QUANDO IL DOLORE È DIVENTATO INSOPPORTABILE È…

-

Condividi questo articolo

DAGONEWS

 

pene incastrato in un tubo pene incastrato in un tubo

Un uomo thailandese si è presentato in ospedale dopo che il suo pene è rimasto incastrato per cinque giorni in un tubo di metallo. Il ragazzo aveva messo una calza sul membro e lo aveva infilato nel cilindro per masturbarsi. Ma dopo aver raggiunto i climax il pene si è ingrossato e non è più riuscito a liberarsi.

 

Ha vagato per casa per cinque giorni tentando di liberarsi con diversi lubrificanti. Solo quando il dolore è diventato insopportabile si è presentato in ospedale a Bangkok, spiegando la situazione ai medici. Ha detto loro che era la terza volta che usava un tubo per masturbarsi, ma per la prima volta aveva utilizzato un calzino.

masturbazione masturbazione

 

Il paramedico Akachai Buapathum ha detto di aver impiegato tre ore per riuscire a tagliare il cilindro: «Il pene era gonfio e l’aggiunta del calzino ha fatto sì che si incastrasse».

masturbazione 4 masturbazione 4

 

Il dottor Sitra Likisakul ha detto che l'uomo avrebbe potuto perdere il pene poiché la pelle all’interno del tubo stava iniziando a marcire: «È molto pericoloso avere il pene incastrato in quella situazione per tre ore, figuriamoci per cinque giorni. Sono ancora scioccato dal fatto che sia sopravvissuto».

dolori al pene dolori al pene masturbazione 2 masturbazione 2 pene 5 pene 5 masturbazione 1 masturbazione 1 masturbazione masturbazione masturbazione 1 masturbazione 1 masturbazione 5 masturbazione 5 pene 4 pene 4 pene 3 pene 3 pene 1 pene 1 pene pene ambulanza in india ambulanza in india

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute