-

TOGLIAMO AI RICCHI PER DARE AI POVERI - 83 MULTIMILIONARI DI DIVERSI PAESI HANNO FIRMATO UN APPELLO IN CUI CHIEDONO AI GOVERNI DI AUMENTARE LE TASSE, IN MANIERA IMMEDIATA E PERMANENTE, AI PIÙ RICCHI PER CONTRIBUIRE ALLA RIPRESA ECONOMICA MONDIALE – TRA I PAPERONI, SOPRATTUTTO STATUNITENSI, NON ASPETTATEVI DI TROVARE BEZOS E MUSK: TRA I FIRMATARI CI SONO L’EREDITIERA DELL’IMPERO WALL DISNEY, L’EX CEO DI BLACK ROCK E…

-
-

Condividi questo articolo

Da "www.affaritaliani.it"

 

tasse ai ricchi tasse ai ricchi

‘Non siamo noi quelli che curano i pazienti nelle terapie intensive. Non siamo noi quelli che guidano le ambulanze che portano i malati all’ospedale. E non siamo nemmeno noi quelli che portano porta a porta il mangiare a chi ne ha bisogno. Però abbiamo denaro e molto’, così inizia l’appello posto in un sito web ‘Milionari per l’Umanità’ di cui fanno parte 83 multimilionari di vari Paesi, anche se la maggior parte sono americani. Nell’appello si chiede ai Governi di aumentare le imposte ai più ricchi per contribuire alla ripresa economica mondiale dopo la pandemia.

 

il manifesto dei milionari per l'umanita' il manifesto dei milionari per l'umanita'

I soci di questo particolare Club chiedono che le tasse vengano aumentate in maniera sostanziale, immediata e permanente. Sono convinti che l’impatto della crisi durerà anni e lascerà nella povertà almeno mezzo miliardo di persone.

 

‘Milioni di persone-dicono i milionari nella dichiarazione-perderanno o non recupereranno il proprio impiego a mano a mano che le imprese andranno a chiudere, alcune in forma permanente. Ci sono già milioni di bambini senza scolarizzazione e molti di essi hanno bisogno di sostegno economico per poter continuare gli studi. Ci sono grandi carenze di camere di ospedale attrezzate, di maschere di protezione e ventilatori. La pandemia ha fatto emergere le inadeguatezze di molti sistemi di salute pubblica nel mondo’.

tasse ai milionari tasse ai milionari

 

Tra i firmatari dell’appello, milionari di Stati Uniti,Germania, Canada, Regno Unito, Nuova Zelanda e Danimarca. Tra questi Abigail Disney, l’ereditiera dell’impero Wall Disney, l’ex CEO di Black Rock, una delle compagnie finanziarie più potenti del mondo, Morris Pearl, e l’imprenditore iraniano -danese Shalchi Djaffar. 

abigail disney abigail disney

‘I soldi-dicono i superpaperoni- servono disperatamente ora e nel prossimo anno, per aiutare il lento recupero’. 

 

Ma i ‘Milionari per l’Umanità’ non sono gli unici eredi di grandi fortune ad interessarsi ai grandi disastri dell’umanità comprese le pandemie da virus. Nel 2019 un gruppo, stavolta tutto americano, aveva portato avanti la stessa idea.

 

shalchi djaffar e papa francesco shalchi djaffar e papa francesco

Erano i ‘Patriotic Millionaries’ che si erano impegnati a promuovere politiche pubbliche per migliorare gli stipendi dei lavoratori e per assicurare che milionari e multimilionari pagassero una parte giusta di imposte. 

Della risposta dei Governi a questi accorati appelli non vi è però  alcuna traccia.

crisi pandemia crisi pandemia morris pearl morris pearl richard curtis richard curtis gary stevenson gary stevenson coronavirus e poverta' coronavirus e poverta'

 

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute