UOMINI DI POCA FEDEZ – IL RAPPER HA CHIESTO DI ESSERE SENTITO DAL GUP NEL PROCEDIMENTO CHE LO VEDE IMPUTATO PER CALUNNIA AI DANNI DEL CODACONS – FEDEZ SI DOVRA’ PRESENTARE IN TRIBUNALE IL 6 MAGGIO – AL CENTRO DEL CASO LE ACCUSE CHE HA MOSSO CONTRO L'ASSOCIAZIONE DEI CONSUMATORI PER UN BANNER PER LA RACCOLTA DI FONDI PER IL CORONAVIRUS CHE PER FEDEZ ERA “INGANNEVOLE”...

-

Condividi questo articolo


FEDEZ VS CODACONS FEDEZ VS CODACONS

(ANSA) - È slittata al 6 maggio prossimo l'udienza del procedimento davanti al gup di Roma che vede imputato Fedez per l'accusa di calunnia ai danni del Codacons. In quella data, così come chiesto dai difensori di Fedez, verrà sentito l'artista.

 

Al centro della vicenda le accuse che il rapper ha mosso contro l'associazione dei consumatori su un presunto banner ingannevole pubblicato nel 2020 sul sito del Codacons in tema di coronavirus.

 

La Procura di Roma aveva chiesto in un primo momento l'archiviazione che è stata però respinta dal tribunale che ha disposto per Fedez l'imputazione coatta per l'accusa di calunnia.

fedez a miami 9 fedez a miami 9 fedez a miami 5 fedez a miami 5 carlo rienzi del codacons carlo rienzi del codacons CARLO RIENZI CARLO RIENZI fedez festeggia archiviazione querela codacons fedez festeggia archiviazione querela codacons

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGOREPORT! - FORZA ITALIA, SI CAMBIA MUSICA: LETIZIA MORATTI RITORNA PREPOTENTEMENTE IN FORZA ITALIA MA NON NEL RUOLO DI COMPARSA: PER IMPRIMERE UNA SVOLTA MODERATA AL PARTITO DEL FU CAVALIERE, PIER SILVIO E MARINA HANNO SCELTO UN POLITICO DISTANTE 'ANNI DUCE' DALLA DESTRA DEI FEZ-ZOLARI, UNA CHE NON MANCA MAI DI RICORDARE IL PADRE PARTIGIANO, TANT'È CHE ALLE REGIONALI IN LOMBARDIA SCESE IN CAMPO, E FU SCONFITTA, DA MELONI-SALVINI - L'ADDIO ALL'ERA POLITICA DI SILVIO BERLUSCONI E' GIÀ INIZIATO A MEDIASET CON LO SBARCO DELLA BERLINGUER. SI È AVUTA ULTERIORE PROVA DEL CAMBIO DI STRATEGIA DI PIER SILVIO CON LA MIELOSA PROFFERTA DI ASSUNZIONE RIVOLTA PUBBLICAMENTE A FABIO FAZIO, SBARCATO NON A CASO SU CANALE5 COME CONDUTTORE DELLO SPECIALE IN MEMORIA DI MAURIZIO COSTANZO - IL NUOVO BISCIONE SECONDO IL BERLUSCONINO: MENO TRALLALA' PER CASALINGHE E PIU' PROGRAMMI INTELLETTUALMENTE VIVACI. I TALK DI RETE4? CALMA. FINCHE' C'E' CONFALONIERI... - VIDEO

DAGOREPORT – SOLO IN ITALIA LE ELEZIONI EUROPEE SONO VISTE COME UNA SFIDA DE' NOANTRI PER PESARE IL CONSENSO E ARRIVARE A UN REGOLAMENTO DI CONTI TRA I DUELLANTI MELONI E SALVINI - AL DI LA' DELLE ALPI SONO INVECE CONSAPEVOLI CHE, NELL'ATTUALE DISORDINE MONDIALE, CON STATI UNITI E RUSSIA CHE HANNO DAVANTI LE PIU' DIFFICILI ELEZIONI PRESIDENZIALI, IL VOTO DEL 9 GIUGNO RAPPRESENTA UN APPUNTAMENTO CHE PUO' CAMBIARE LA STORIA DELL'UNIONE - "IO SO' GIORGIA", ATTRAVERSO IL FEDELE PROCACCINI, INVOCA L'ALLEANZA TRA ECR E IL PPE BUTTANDO FUORI I SOCIALISTI. IDEA SUBITO STRONCATA DAL LEADER DEI POPOLARI WEBER. PERCHE' IL CLIMA È CAMBIATO IN GERMANIA: CDU-CSU E SOCIALISTI MIRANO DI TORNARE ALLA 'GROSSE KOALITION' PER ARGINARE L’AVANZATA DEI NEONAZI DI AFD E SFANCULARE I VERDI…