VARIANTE DI PANICO - LONDRA REINTRODUCE IL TEST PRIMA DI PARTIRE PER LA GRAN BRETAGNA E SCATENA LE PROTESTE DEL SETTORE AEREO: “E’ UN DURO COLPO PER IL SETTORE DEI VIAGGIA DI AFFARI. LE IMPRESE FALLIRANNO, I VIAGGIATORI RIMARRANNO BLOCCATI E LE VITE (DELLE PERSONE) SARANNO DEVASTATE DALLA MANCANZA DI PIANI COERENTI DA PARTE DEL GOVERNO”

-

Condividi questo articolo


Da ansa.it

 

Da martedì prossimo tutti i viaggiatori diretti nel Regno Unito dovranno mostrare alla partenza un test anti Covid negativo: la decisione del governo di Londra, annunciata ieri, ha subito scatenato le ire delle compagnie aeree, che l'hanno definita una "duro colpo" per il settore.

TEST GRAN BRETAGNA 4 TEST GRAN BRETAGNA 4

 

Lo riporta la Bbc.

 

 

   Il tampone, ha spiegato l'esecutivo in un comunicato, dovrà essere effettuato fino a un massimo di 48 ore prima di partire.

    La nuova misura, introdotta alla luce della diffusione della variante Omicron del coronavirus, vale per tutte le persone di età superiore ai 12 anni.

 

    "L'introduzione di test prima della partenza, con poco preavviso, è un duro colpo per il settore dei viaggi d'affari", ha commentato Clive Wratten, amministratore delegato della Business Travel Association. "La sicurezza pubblica è una priorità, ma le imprese falliranno, i viaggiatori rimarranno bloccati e le vite (delle persone) saranno devastate dalla mancanza di piani coerenti da parte del governo", ha aggiunto il manager.

TEST GRAN BRETAGNA 2 TEST GRAN BRETAGNA 2

 

    Da parte sua, il sindacato delle compagnie aeree britanniche, Airlines UK, ha definito la misura "prematura", sottolineando che "colpirà il settore ed i passeggeri prima di avere i dati completi" sugli effetti della variante Omicron.

 

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

LE NOZZE ILIAD-VODAFONE PER SFIDARE TIM - SE L'AFFARE SARÀ FATTO, CHI COMANDERÀ? INSIEME ILIAD ITALIA E VODAFONE ITALIA CONTROLLEREBBERO UNA QUOTA DEL 36% DELLA TELEFONIA MOBILE, GENERANDO UN FATTURATO DI SEI MILIARDI DI EURO. NIEL, PADRE FONDATORE DI ILIAD FA PARTE DEL CDA DI KKR COME AMMINISTRATORE INDIPENDENTE. CON BOLLORÉ, CAPO DI VIVENDI AZIONISTA DI RIFERIMENTO DELLA TIM, SONO VICINI DI CASA. MA NON SI AMANO PER NULLA. NIEL È UN MACRONISTA, ANCHE SE NON LO VUOLE AMMETTERE, E BOLLORÉ È SOSTENITORE DI ERIC ZEMMOUR, ALL'ESTREMA DESTRA…

cronache

sport

“NON È GIUSTO DOVERSI VACCINARE PER POTER LAVORARE” – IBRA DIFENDE NOVAX DJOKOVID: “IO MI SONO VACCINATO PER PROTEGGERE ME STESSO E GLI ALTRI, NON PER GIOCARE A CALCIO. SONO COSE DIVERSE” -  IL TRASH TALKING DI JIMBO CONNORS, JORDAN CHE BULLIZZAVA ANCHE I COMPAGNI DI SQUADRA, VALENTINA VEZZALI "TROPPO ALTEZZOSA", VERSTAPPEN CHE DIEDE DEL RIMBAMBITO A KIMI RAIKKONEN. PER TUTTI GLI ANTIPATICI DI TALENTO C'È UNA PARTE DELLA NOSTRA ANIMA CHE CONFESSA SOTTOVOCE: MALEDETTI, VI AMERÒ....

cafonal

viaggi

salute

L’EMERGENZA SANITARIA DEL FUTURO - OLTRE 1,2 MILIONI DI MORTI NEL 2019, A CAUSA DI INFEZIONI ANTIBIOTICO-RESISTENTI, MENTRE ALTRE 5 MILIONI PER CAUSE LEGATE INDIRETTAMENTE - LE INFEZIONI DELLE BASSE VIE RESPIRATORIE SONO QUELLE CHE FANNO PIÙ VITTIME, SEGUITE DA QUELLE DEL SANGUE E DA QUELLE ADDOMINALI – SI STIMAVA CHE ENTRO IL 2050 LE VITTIME POTREBBERO ARRIVARE A 10 MILIONI, CON I NUMERI EMERSI DI RECENTE SI RISCHIA DI ARRIVI MOLTO PRIMA A QUESTO TRISTE TRAGUARDO…