LA VERSIONE DI MUGHINI - “IO CHE SONO LARGHISSIMAMENTE UN OVER 70 E HO I CAPELLI BIANCHISSIMI DI CERTO NON ME LO FAREI SCRIVERE DA QUALCUNO UN TWEET ORRIPILANTE COME QUELLO FIRMATO DAL GOVERNATORE TOTI. NON ESISTONO I “SETTANTENNI” COSÌ COME NON ESISTONO “GLI UOMINI” O “LE DONNE” SE INTESI COME UN BLOCCO OMOGENO. ESISTONO LE DIFFERENTISSIME PERSONE CIASCUNO CON UNA SUA STORIA E UNA SUA IDENTITÀ. E IN QUANTO PERSONA VORREI CHE NESSUNO MI ROMPESSE I COGLIONI”

-

Condividi questo articolo

Giampiero Mughini per Dagospia

 

mughini mughini

Caro Dago, io che sono larghissimamente un over 70 e ho i capelli bianchissimi di certo non me lo farei scrivere da qualcuno un tweet orripilante come quello firmato dal governatore Toti in cui si definivano gli “over 70” come gente che non partecipa attivamente alla “produttività” del nostro Paese. Uno che di “anziani” se ne intende eccome, il professore Roberto Bernabei, ha detto che le prestazioni professionali e lavorative di tanti settantenni di oggi non sono inferiori a quelle dei cinquantenni.

 

Per quanto mi riguarda, oggi pomeriggio monterò su un treno diretto a Milano dove farò una prestazione professionale di oltre due ore che terminerà a mezzanotte. Per quanto mi riguarda verso al fisco più di 100mila euro l’anno _ tutto denaro ricavato dalla mia fatica e dal mio talento, che col tempo s’è accresciuto _, non molto meno di quel che versavo quando avevo 50 anni ed esistevano i giornali di carta su cui scrivevo.

giovanni toti con gli occhiali arancioni giovanni toti con gli occhiali arancioni

 

Com’è ovvio non esistono i “settantenni” così come non esistono “gli uomini” o “le donne” se intesi come un blocco compatto e omogeno. Esistono le differentissime persone ciascuno con una sua storia e una sua identità. E in quanto persona vorrei che nessuno mi rompesse i coglioni.

 

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

UNICREDIT, UNICAOS – SI PARTE DAL CONFLITTO TRA MICOSSI E PADOAN, SI CONTINUA CON IL CANDIDATO CEO ANDREA ORCEL, SPINTO DA CONSIGLIERE DIEGO DE GIORGI, SI PROSEGUE CON LA ROGNA DELLA FUSIONE CON MPS, CHE VEDE L’OPPOSIZIONE DEI 5STELLE E ORA ANCHE DI DEL VECCHIO - IL PATRON DI LUXOTTICA STA DIVENTANDO DAVVERO UN GROSSO PROBLEMA: SI È MESSO CONTRO NAGEL IN MEDIOBANCA, CONTRO DONNET IN GENERALI, CONTRO IL MEF SU MPS. IN QUESTO STALLO PERICOLOSO, BRILLA L’ASSORDANTE SILENZIO DI BANKITALIA

cronache

sport

LA VERSIONE DI MUGHINI – L'INTER DOMINA LA JUVE E AGGANCIA IL MILAN IN VETTA. PER LA PRIMA VOLTA IN 10 ANNI C’ERA IN CAMPO UNA SQUADRA SUPERIORE AI BIANCONERI. LO STREPITOSO BARELLA DA SOLO VALEVA PIÙ DI TUTTO IL CENTROCAMPO JUVENTINO. IL SECONDO GOL DELL'INTER E' UNA LEZIONE DI GIOCO E UN'IMMAGINE DA FILM DELL'ORRORE. È STATA UNA PARTITA DECISIVA NELL’ACCLARARE CHE LA JUVE NON È LA FAVORITA NELLA CORSA ALLO SCUDETTO PER LA PRIMA VOLTA IN 10 ANNI. SUCCEDE - E SULLA SFIDA LUKAKU-CR7... - BUFERA SOCIAL SU VIDAL PER IL BACIO ALLO STEMMA DELLA JUVE- BONUCCI CONTRO L’ARBITRO – VIDEO

cafonal

viaggi

salute