VOLARE, OH NO!  DODICI PERSONE SONO RIMASTE FERITE DOPO CHE UN BOEING 787 DI QATAR AIRWAYS DECOLLATO DA DOHA, IN QATAR, E DIRETTO A DUBLINO, È FINITO IN MEZZO A UNA FORTE TURBOLENZA MENTRE SORVOLAVA LA TURCHIA – IL VELIVOLO AVEVA RAGGIUNTO LA QUOTA DI CROCIERA E, IN ASSENZA DI UNA COMUNICAZIONE DALLA CABINA DI PILOTAGGIO, MOLTI PASSEGGERI NON AVEVANO LA CINTURA ALLACCIATA…

-

Condividi questo articolo


Estratto dell'articolo di Leonard Berberi per www.corriere.it

 

qatar airways 4 qatar airways 4

Dodici persone sono rimaste ferite dopo che un Boeing 787 di Qatar Airways decollato da Doha, in Qatar, e diretto a Dublino, è finito in mezzo a una forte turbolenza mentre sorvolava la Turchia. All’atterraggio in Irlanda il personale medico ha soccorso chi c’era a bordo. Il bilancio, ancora provvisorio, è di 6 passeggeri e 6 membri dell’equipaggio feriti. È il secondo caso significativo dopo l’incidente a bordo del volo di Singapore Airlines di martedì 21 maggio che ha causato un morto (per infarto) e oltre 80 feriti.

qatar airways 5 qatar airways 5

 

[…] Non è al momento chiaro in quale punto dello spazio aereo turco il Boeing ha registrato la turbolenza. […] in più della metà della penisola anatolica era segnalata turbolenza «leggera» all’orario di passaggio del velivolo di Qatar Airways. L’unico punto dove questo si incrocia con la traiettoria del volo QR17 è nella parte settentrionale della Turchia. Oltre alla turbolenza il «Sigmet» segnalava anche un «Frq-Ts» che sta a indicare temporale frequente con grandine in quella sud-orientale.

qatar airways 6 qatar airways 6

 

Due ore dopo il decollo di solito viene servito il pasto a bordo e quasi tutti i passeggeri — in assenza di un segnale della cabina di pilotaggio — non hanno le cinture allacciate avendo raggiunto la quota di crociera. Questo potrebbe spiegare il numero dei feriti tra passeggeri e assistenti di volo.

qatar airways 3 qatar airways 3

 

qatar airways 1 qatar airways 1 qatar airways 2 qatar airways 2

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DOVE ABBIAMO GIÀ VISTO LA VERSIONE SPECIALE DELLA FIAT 500 CON CUI GIORGIA MELONI È ARRIVATA SUL PRATO DI BORGO EGNAZIA? È UN MODELLO SPECIALE REALIZZATO DA LAPO ELKANN E BRANDIZZATO “GARAGE ITALIA”. LA PREMIER L’HA USATA MA HA RIMOSSO IL MARCHIO FIAT – A BORDO, INSIEME ALLA DUCETTA, L’INSEPARABILE PATRIZIA SCURTI E IL DI LEI MARITO, NONCHÉ CAPOSCORTA DELLA PREMIER – IL POST DI LAPO: “È UN PIACERE VEDERE IL NOSTRO PRIMO MINISTRO SULLA FIAT 500 SPIAGGINA GARAGE ITALIA DA ME CREATA...”

SCURTI, LA SCORTA DI GIORGIA - SEMPRE "A PROTEZIONE" DELLA MELONI, PATRIZIA SCURTI GIGANTEGGIA PERSINO AL G7 DOVE È...ADDETTA AL PENNARELLO - LA SEGRETARIA PERSONALE DELLA DUCETTA (LE DUE SI ASSOMIGLIANO SEMPRE DI PIU' NEI LINEAMENTI E NEL LOOK) ERA L’UNICA VICINA AL PALCO: AVEVA L'INGRATO COMPITO DI FAR FIRMARE A BIDEN & FRIENDS IL LOGO DEL SUMMIT - IL SOLO CHE LE HA RIVOLTO UN SALUTO, E NON L'HA SCAMBIATA PER UNA HOSTESS, È STATO QUEL GAGA'-COCCODE' DI EMMANUEL MACRON, E LEI HA RICAMBIATO GONGOLANDO – IL SELFIE DELLA DUCETTA CON I FOTOGRAFI: “VI TAGGO TUTTI E FAMO IL POST PIU'…” - VIDEO

LA SORA GIORGIA DOVRÀ FARE PIPPA: SULL'ABORTO MACRON E BIDEN NON HANNO INTENZIONE DI FARE PASSI INDIETRO. IL TOYBOY DELL'ELISEO HA INSERITO IL DIRITTO ALL'INTERRUZIONE DI GRAVIDANZA IN COSTITUZIONE, E "SLEEPY JOE" SI GIOCA LA RIELEZIONE CON IL VOTO DELLE DONNE - IL PASTROCCHIO DELLA SHERPA BELLONI, CHE HA FATTO SCOMPARIRE DALLA BOZZA DELLA DICHIARAZIONE FINALE DEL G7 LA PAROLA "ABORTO", FACENDO UN PASSO INDIETRO RISPETTO AL SUMMIT DEL 2023 IN GIAPPONE, È DIVENTATO UN CASO DIPLOMATICO - FONTI ITALIANE PARLANO DI “UN DISPETTO COSTRUITO AD ARTE DA PARIGI ”

DAGOREPORT! GIORGIA MELONI È NERVOSA: GLI OCCHI DEL MONDO SONO PUNTATI SU DI LEI PER IL G7 A BORGO EGNAZIA. SUL TAVOLO DOSSIER SCOTTANTI, A PARTIRE DALL’UTILIZZO DEGLI ASSET RUSSI CONGELATI PER FINANZIARE L’UCRAINA - MINA VAGANTE PAPA FRANCESCO, ORMAI A BRIGLIE SCIOLTE – DOPO IL G7, CENA INFORMALE A BRUXELLES TRA I LEADER PER LE EURONOMINE: LA DUCETTA ARRIVA DA UNA POSIZIONE DI FORZA, MA UNA PARTE DEL PPE NON VUOLE IL SUO INGRESSO IN  MAGGIORANZA - LA SPACCATURA TRA I POPOLARI TEDESCHI: C'È CHI GUARDA A DESTRA (WEBER-MERZ) E CHI INORRIDISCE ALL'IDEA (IL BAVARESE MARKUS SODER) - IL PD SOGNA UN SOCIALISTA ITALIANO ALLA GUIDA DEL CONSIGLIO EUROPEO: LETTA O GENTILONI? - CAOS IN FRANCIA: MACRON IN GUERRA CON LE PEN MA I GOLLISTI FLIRTANO CON LA VALCHIRIA MARINE