VOLARE, OH NO! – NON SOLO VOLI TRANSOCEANICI: ANCHE VOLARE SOPRA L’ITALIA È STATO UN PO' PIÙ PROBLEMATICO DEL SOLITO NELLE ULTIME SETTIMANE – SECONDO L’INDAGINE DEL SITO “TURBLI” QUEST’ANNO LE TURBOLENZE IN ALTA QUOTA SONO STATE SUPERIORI A QUELLE DEGLI ULTIMI DUE ANNI CON I PICCHI REGISTRATI A MARZO E MAGGIO – E CI SONO DUE ROTTE DA E PER L’ITALIA NELL’ELENCO DELLE PIÙ “TURBOLENTE” AL MONDO: LA MILANO MALPENSA-GINEVRA SI PIAZZA AL QUINTO POSTO E…

-

Condividi questo articolo


Estratto dell'articolo di Leonard Berberi per www.corriere.it

 

turbolenze in volo 10 turbolenze in volo 10

Volare queste settimane sopra l’Italia è stato un po’ più problematico del solito. Non solo per le frequenti piogge che hanno riguardato il Nord. Dal 1° gennaio al 22 maggio 2024 le turbolenze in alta quota sono state superiori a quelle dello stesso periodo dell’anno precedente e di due anni prima. Con due picchi — a marzo e maggio — dove il differenziale rispetto al passato è stato più evidente. È questo che si evince dalle informazioni fornite da un sito specializzato, Turbli, che monitora le perturbazioni e le conseguenze sui collegamenti aerei.

turbolenze in volo 11 turbolenze in volo 11

 

Certo, al momento la media delle turbolenze è nella fascia «leggera», ma a maggio — per esempio — c’è stata un’impennata di quelle «moderate» con diversi picchi «forti» tra i 7.200 e i 12.500 metri di altitudine, includendo così anche i voli nella fase di crociera. […]

 

turbolenze in volo 8 turbolenze in volo 8

[…] Per quanto riguarda l’Italia ad aprile — ultimo mese completo — il 95,9% delle turbolenze secondo la piattaforma specializzata Turbli è stata etichettata come «leggera», il 4,09% come «moderata» e lo 0,01% «grave». Nell’intero 2023 — analizzando oltre 150 mila collegamenti — due rotte da/per l’Italia sono nella top ten delle più «turbolente» nel mondo: la Milano Malpensa-Ginevra (al quinto posto) e Malpensa-Zurigo (al decimo gradino). La prima tratta, va precisato, viene utilizzata dai jet privati, non essendoci da tempo un volo di linea.

turbolenze in volo 9 turbolenze in volo 9 turbolenze in volo 6 turbolenze in volo 6 turbolenze in volo 5 turbolenze in volo 5 turbolenze in volo 1 turbolenze in volo 1 turbolenza volo londra singapore 9 turbolenza volo londra singapore 9 turbolenze in volo 3 turbolenze in volo 3 turbolenze in volo 4 turbolenze in volo 4 turbolenze in volo 7 turbolenze in volo 7

 

turbolenze in volo 2 turbolenze in volo 2

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

GIORGIA MELONI È NERVOSA: GLI OCCHI DEL MONDO SONO PUNTATI SU DI LEI PER IL G7 A BORGO EGNAZIA. SUL TAVOLO DOSSIER SCOTTANTI, A PARTIRE DALL’UTILIZZO DEGLI ASSET RUSSI CONGELATI PER FINANZIARE L’UCRAINA - MINA VAGANTE PAPA FRANCESCO, ORMAI A BRIGLIE SCIOLTE – DOPO IL G7, CENA INFORMALE A BRUXELLES TRA I LEADER PER LE EURONOMINE: LA DUCETTA ARRIVA DA UNA POSIZIONE DI FORZA, MA UNA PARTE DEL PPE NON VUOLE IL SUO INGRESSO IN  MAGGIORANZA - LA SPACCATURA TRA I POPOLARI TEDESCHI: C'È CHI GUARDA A DESTRA (WEBER-MERZ) E CHI INORRIDISCE ALL'IDEA (IL BAVARESE MARKUS SODER) - IL PD SOGNA UN SOCIALISTA ITALIANO ALLA GUIDA DEL CONSIGLIO EUROPEO: LETTA O GENTILONI? - CAOS IN FRANCIA: MACRON IN GUERRA CON LE PEN MA I GOLLISTI FLIRTANO CON LA VALCHIRIA MARINE

DAGOREPORT - NON HA VINTO FRATELLI D’ITALIA, HA STRAVINTO LA MELONA. LA CAMPAGNA ELETTORALE L’HA FATTA SOLO LEI, COL SUO PIGLIO COATTO E COL SUO MODO KITSCH DI APPARIRE TRA BANCHI DI CILIEGIE E CORRENDO CON I BERSAGLIERI. UNA NARRAZIONE RINFORZATA DALLO SVENTOLIO DEL TRICOLORE NEL MONDO: AHO', CON GIORGIA LA ''NAZIONE'' (NON IL PAESE) CONTA - CHI DICE CHE ELLY SCHLEIN HA VINTO, SPARA UNA CAZZATA. GLI ELETTI DEM SONO IN GRAN PARTE RIFORMISTI, LONTANI DALLE SUPERCAZZOLE DELLA MULTIGENDER CON TRE PASSAPORTI - SEPPELLITO RDC, A BAGNOMARIA IL SUPERBONUS, IL PAVONE CONTE E' STATO SPENNATO. I GRILLINI NON SI IDENTIFICANO NEI CONTIANI IN SALSA CASALINO E/O IN MODALITÀ TRAVAGLIO - LA SORPRESA AVS NON VA ACCREDITATA UNICAMENTE ALLA SALIS: IL BUM È AVVENUTO GRAZIE A UNA TRASMIGRAZIONE DI VOTI DA ELETTORI 5STELLE CHE NON SE LA SENTIVANO DI VOTARE PD - SALVINI: L’UNICO FATTORE CHE PUÒ MANTENERE IN PIEDI LA SUA LEADERSHIP È L’AUTONOMIA - DA QUI AL 2027, LA DUCETTA AVRÀ TRE GATTE DA PELARE: PREMIERATO, AUTONOMIA E GIUSTIZIA. MA IL VERO ICEBERG DELLA NAVIGAZIONE DEL GOVERNO DUCIONI SARANNO L’ECONOMIA E IL PATTO DI STABILITÀ

LA MELONI È PRONTA A SOSTENERE URSULA AL CONSIGLIO EUROPEO E PROVA A CONVINCERE ORBAN A FARE LO STESSO: È LA SUA MIGLIORE CHANCE PER CONTARE QUALCOSA – DOPO LE EUROPEE, AL G7 LA SORA GIORGIA SARÀ MESSA ALL’ANGOLO DAGLI AVVELENATI MACRON E SCHOLZ, CHE FORZERANNO SULL’USO DEGLI ASSET RUSSI PER L’UCRAINA – SOCIALISTI MALE MA NON MALISSIMO – IL CROLLO DI SCHOLZ CAUSATO DALL’ECONOMIA TEDESCA E LA STRATEGIA KAMIKAZE DI MACRON CHE HA DECISO DI PORTARE LA FRANCIA AL VOTO ANTICIPATO PER...

FLASH – COME HA PRESO GIAMPAOLO ROSSI LE DICHIARAZIONI PUBBLICHE DI ROBERTO SERGIO, CHE HA RIVELATO L’ESISTENZA DI UN “PATTO” PER DIVENTARE DIRETTORE GENERALE? MALISSIMO! L’AD IN PECTORE, IN QUOTA COLLE OPPIO, È INFURIATO PER LO STRAPPO POCO ISTITUZIONALE. MA IN RAI SONO TUTTI STRANITI PER LA SPARATA, DIRIGENTI, DIRETTORI E MEMBRI DEL CDA, A PARTIRE DALLA PRESIDENTE MARINELLA SOLDI. E AL MEF NON HANNO PRESO AFFATTO BENE IL FATTO CHE SERGIO SI SIA SOSTITUITO A LORO NEL CAMPO DELLE NOMINE – SECONDO PUNTO: QUANDO SERGIO DICE CHE SERENA BORTONE ANDAVA LICENZIATA, PERCHÉ NON L’HA FATTO? EPPURE DA AD, AVEVA L’AUTORITÀ E IL POTERE SUFFICIENTE PER MANDARE A CASA LA CONDUTTRICE “ANTIFASCISTA”