1- DAI, ATTACCA IL GIRADISCHI! AL GRAN BALLO DEL MASSONE DEI DEMOCRATICI COL GREMBIULINO - 2- SARÀ UN CASO CHE IL PD SI SIA DATO UN CODICE DI TRASPARENZA SULLA MASSONERIA DOPO CHE IL SITO ANTI-RAFFIANO DEL GRANDE ORIENTE DEMOCRATICO SPENDEVA UN EDITORIALE CHE MINACCIAVA, SENZA COMPASSIONE E SENZA TANTI GIRI DI COMPASSO: “NON CI FATE INCAZZARE, PERCHÉ ALTRIMENTI COMINCIAMO A PUBBLICARE GLI ELENCHI DEI FRATELLI PD”? - 3- UN ATTACCO A PALLE INCATENATE CHE MIRA AL CUORE DEI CATTOLICI DEL PD: “LA MASSONERIA VA PIÙ CHE BENE SE SI COMPORTA COME UNA LOBBY DI POTERE OCCULTO. VOGLIAMO PARLARE DELLE VICENDE IN CUI SONO COINVOLTE COMUNIONE E LIBERAZIONE, LA COMPAGNIA DELLE OPERE? PARLIAMONE PURE, MA INIZIEREBBERO A FARSI MALE IN TANTI...”

Condividi questo articolo


Oh oh... come mai il Pd vara un\'operazione trasparenza sulla massoneria? Come mai la commissione etica ha stabilito che \"I massoni non sono incompatibili col Pd, a patto che la loggia non sia segreta e che l\'iscritto, al momento dell\'adesione al partito, consenta (fornendo le carte) di verificare che l\'associazione non sia in conflitto con il Codice etico\"?

PIERLUIGIPIERLUIGI BERSANI

Sarà un caso che domenica 6 giugno, poche ore prima della riunione, sul sito dei massoni del Grande Oriente democratico (i dissidenti del Grande Oriente di Raffi) sia apparso un editoriale che ha tirato le orecchie al partito di Bersani (ma anche a Fioroni e compagnia)?
Scrive Gioele Magaldi: «quanti sono i massoni \"non dichiarati\" nella Direzione Nazionale del partito? Non ci fate incazzare, perché altrimenti cominciamo a pubblicare gli elenchi...»
Oh oh...

democ42democ42 bersani fioroni

IL GRANDE ORIENTE DEMOCRATICO: AI DEMOCRISTI DEL PD I MASSONI PIACEVANO ECCOME, MA SEGRETI...
Gioele Magaldi per www.grandeoriente-democratico.com (per l\'articolo completo: http://www.grandeoriente-democratico.com/editoriale_del_6_giugno_2010.html)

«Prima i massoni venivano discriminati dagli \"sgherri\" di papi, re e dittatori, adesso ci pensano gentilmente i \"lobbisti cattolici\" del PD...» «L\'OPUS DEI, ultra-conservatore, reazionario e \"fascistoide\" va bene e la Massoneria (con la sua tradizione libertaria e democratica) no?» «Per la Paola Binetti il cosiddetto Codice Etico non andava applicato e invece per i massoni si?»

GiuseppeGiuseppe Fioroni

«Non è che a Giuseppe Fioroni & Company della \"lobby cattodem\" non piacciano i massoni...tutt\'altro!
A loro-come prima di loro a moltissimi esponenti della DEMOCRAZIA CRISTIANA- i massoni e la Massoneria piacciono eccome...Tanto gli piacevano e piacciono che ne hanno sempre ingrossato le fila, con una spiccata preferenza per Logge un po\' speciali, come la P2, ad esempio.

bindibindi BERSANI

Il loro target ideale è una Massoneria silenziosa, coperta e assai riservata, di cui entrare a far parte nel segreto o con cui segretamente intrattenere rapporti di potere, affari, relazioni.»

«Il massone buono e \"appetibile\" è quello che rimane \"coperto e occulto\", con cui puoi \"intrallazzare\" al riparo da sguardi e commenti indiscreti. La Massoneria va più che bene come comitato di relazioni influenti che mirino a rafforzare il potere di appartenenti e soci e/o alleati».

«La Massoneria va più che bene, per COSTORO, se si comporta come una \"lobby di potere occulto\".
Non va più bene, se ritorna ad essere una \"lobby\" politico-culturale laica, democratica e libertaria, militante e antitetica rispetto alle \"lobbies\" cattolico-clericali (conservatrici e reazionarie) che ormai imperversano in tutto il paese: vogliamo iniziare seriamente a parlare di tutte le vicende economico-affaristiche in cui sono coinvolte Comunione e Liberazione e la Compagnia delle Opere?
Parliamone pure, ma inizierebbero a farsi male in tanti...»

PIERLUIGIPIERLUIGI CASTAGNETTI - copyright PizziROSIROSI BINDI

«Per i massoni che amano restare \"coperti\", la Massoneria è effettivamente una Consorteria di potere da utilizzare per i propri affari, le proprie relazioni e il proprio particulare, fottendosene allegramente dei principi e degli ideali costitutivi della più nobile ed eroica tra le Associazioni che contribuirono alle rivoluzioni democratiche e liberali sette-ottocentesche e, qui in Italia, prima al Risorgimento e poi al processo di Nation-Building, contro ogni ingerenza clericale e reazionaria di stampo vaticano.

EzioEzio Gabrielli

Perciò è a costoro, ai \"massoni occulti\" (ma non ignoti, specie all\'orecchio di chi guida le Comunioni massoniche...) che bisognerebbe chiedere conto del proprio \"occultamento\", invece che accanirsi con coloro che si dichiarano lealmente come il cittadino (e Fratello) Ezio Gabrielli da Ancona.»

 

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGOREPORT – ANCHE I DRAGHI, OGNI TANTO, COMMETTONO UN ERRORE. SBAGLIÒ NEL 2022 CON LA CIECA CORSA AL COLLE, E SBAGLIA OGGI A DARE FIN TROPPO ADITO, CON LE USCITE PUBBLICHE, ALLE CONTINUE VOCI CHE LO DANNO IN CORSA PER LA PRESIDENZA DELLA COMMISSIONE EUROPEA - CHIAMATO DA URSULA PER REALIZZARE UN DOSSIER SULLA COMPETITIVITÀ DELL’UNIONE EUROPEA, IL COMPITO DI ILLUSTRARLO TOCCAVA A LEI. “MARIOPIO” INVECE NON HA RESISTITO ALLE SIRENE DEI MEDIA, CHE TANTO LO INCENSANO, ED È SALITO IN CATTEDRA SQUADERNANDO I DIFETTI DELL’UNIONE E LE NECESSARIE RIFORME, OFFRENDOSI COME L'UOMO SALVA-EUROPA - UN GRAVE ERRORE DI OPPORTUNITÀ POLITICA (LO STESSO MACRON NON L’HA PRESA BENE) - IL DESTINO DI DRAGHI È NELLE MANI DI MACRON, SCHOLZ E TUSK. SE DOPO IL 9 GIUGNO...

DAGOREPORT – BENVENUTI ALLA PROVA DEL “NOVE”! DOPO LA COSTOSA OPERAZIONE SUL ''BRAND AMADEUS'' (UN INVESTIMENTO DI 100 MILIONI DI DOLLARI IN 4 ANNI), A DISCOVERY NON VOGLIONO STRAFARE. E RESTERANNO FERMI, IN ATTESA DI VEDERE COSA SUCCEDERA' NELLA RAI DI ROSSI-MELONI - ''CORE BUSINESS' DEL CANALE NOVE: ASCOLTI E PUBBLICITÀ, QUINDI DENTRO LE SMORFIE E I BACETTI DI BARBARELLA D'URSO E FUORI L’INFORMAZIONE (L’IPOTESI MENTANA NON ESISTE) - LA RESPONSABILE DEI CONTENUTI DI DISCOVERY, LAURA CARAFOLI, PROVO' AD AGGANCIARE FIORELLO GIA' DOPO L'ULTIMO SANREMO, MA L'INCONTRO NON ANDO' A BUON FINE (TROPPE BIZZE DA ARTISTA LUNATICO). ED ALLORA È NATA L’IPOTESI AMADEUS, BRAVO ''ARTIGIANO" DI UNA TV INDUSTRIALE... 

DAGOREPORT – L’INSOFFERENZA DI AMADEUS VERSO LA RAI È ESPLOSA DURANTE IL FESTIVAL DI SANREMO 2024, QUANDO IL DG RAI GIAMPAOLO ROSSI, SU PRESSIONE DEI MELONI DI PALAZZO CHIGI, PROIBI' AI RAPPRESENTANTI DELLA PROTESTA ANTI-GOVERNATIVA DEI TRATTORI DI SALIRE SUL PALCO DELL'ARISTON - IL CONDUTTORE AVEVA GIÀ LE PALLE PIENE DI PRESSIONI POLITICHE E RACCOMANDAZIONI PRIVATE (IL PRANZO CON PINO INSEGNO, LE OSPITATE DI HOARA BORSELLI E POVIA SONO SOLO LA PUNTA DELLA CAPPELLA) E SI È LANCIATO SUI DOLLARONI DI DISCOVERY – L’OSPITATA “SEGRETA” DI BENIGNI-MATTARELLA A SANREMO 2023, CONSIDERATA DAI FRATELLINI D’ITALIA UN "COMIZIO" CONTRO IL PREMIERATO DELLA DUCETTA, FU L'INIZIO DELLA ROTTURA AMADEUS-PRESTA…