ANCHE IL ‘TIME’ SALE SUL CARROCCIO DI SALVINI: E’ TRA I 100 UOMINI PIÙ INFLUENTI DEL PIANETA - CON IL LEADER DELLA LEGA SOLO ALTRI DUE ITALIANI: LO CHEF BOTTURA E IL DIRETTORE CREATIVO DI “VALENTINO, PIERPAOLO PICCIOLI – L’EX CONSIGLIERE DI TRUMP BANNON: “ORA E’ IL POLITICO PIÙ DISCUSSO IN EUROPA, DOPO LE EUROPEE POTREBBE ESSERE IL PIÙ POTENTE”

-

Condividi questo articolo

MMO per “il Giornale”

 

salvini time salvini time

Guarda un po' chi c' è tra gli influencer mondiali: Matteo Salvini. Parola del Time, che ha inserito il leader leghista in «Time 100», la lista degli uomini più influenti del pianeta. Unico politico italiano tra i «leader» e, a dirla tutta, uno dei soli tre italiani nella lista, insieme allo chef superstar Massimo Bottura (nella categoria «pionieri») e al direttore creativo della maison Valentino Pierpaolo Piccioli (tra le «icone»). Tre che più diversi non si potevano trovare e che in comune hanno praticamente solo i baffi.

 

MASSIMO BOTTURA MASSIMO BOTTURA

E se quella di Salvini è la presenza più sorprendente, a pensarci bene non c' è da stupirsi che sia in elenco pure lui, visto che proprio al vicepremier e numero uno del Carroccio Time aveva dedicato una copertina lo scorso autunno, con il titolo «The new face of Europe» sul faccione in bianco e nero di Matteo. Definito, nell' occasione, «zar dell' immigrazione» e «in missione per disfare l' Unione europea».

 

salvini salvini

Ma se la copertina di settembre, per prestigiosa che fosse, aveva l' aria della scommessa «pescata» dal settimanale americano nel cogliere lo zeitgeist del Vecchio Continente, quella di adesso, invece, sembra la consacrazione del giovane politico. Arrivato a Palazzo Chigi solo a braccetto con i Cinque Stelle e che però, dalla sua tolda di comando al Viminale, sta eclissando, quanto a consenso, proprio gli alleati raccolti strada facendo. Salvini, comunque, si è detto contento: «Sono orgoglioso della fiducia degli italiani, al di là del Time, poi non conosco i criteri della classifica, ma vuol dire che non stiamo lavorando male». Quando alla soddisfazione, ha però aggiunto il ministro dell' Interno con un tocco in perfetto Salvini-style, «dipende da chi sono gli altri 99».

 

E tra gli altri 99 di nomi noti, ben più di lui, ce ne sono, anche nella sua categoria, i «leaders»: per esempio Donald Trump o Papa Francesco. Ma a spiccare sono soprattutto alcune assenze che non potranno che fargli piacere. Quella della cancelliera tedesca Angela Merkel, per esempio, o del presidente francese Emmanuel Macron. Due che, secondo Time, «influenzano» meno di Salvini.

time time

 

La cui presentazione per la lista di Time è stata affidata dal settimanale statunitense a un suo «alleato» nell' asse internazionale populista, ossia Steve Bannon, ex consigliere politico del presidente Usa Donald Trump, ultimamente molto attento all' Europa. Per Bannon Salvini, che ora è «il politico più discusso in Europa», dopo le prossime elezioni «potrebbe essere il più potente». Ambizione notevole per l' uomo che, dice ancora Bannon, è «il più anticonvenzionale dei politici che ha condotto la più anticonvenzionale delle campagne elettorali», e che una volta al governo ha rimesso a posto le «élite europee» e «ha fatto risorgere l' orgoglio nazionale italiano».

intervento di steve bannon (11) intervento di steve bannon (11) steve bannon (5) steve bannon (5) pierpaolo piccioli pierpaolo piccioli

 

Condividi questo articolo

politica