BRUXELLES VIETA LA KERMESSE DELL’ULTRADESTRA EUROPEA – LA MELONI SI DICE “INCREDULA E SGOMENTA”: “ABUSO INGIUSTIFICABILE” – ORBAN E FARAGE ATTACCANO: "COMUNISTI" – LA POLIZIA BELGA HA CHIESTO L’IMMEDIATA CHIUSURA DELLA CONFERENZA “NATIONAL CONSERVATISM” SU ORDINE DEL SINDACO SOCIALISTA DEL COMUNE DI BRUXELLES DI SAINT-JOSSETEN-NOODE, DOVE AVREBBE DOVUTO SVOLGERSI L’EVENTO, PER EVITARE IL RISCHIO DI DISORDINI PUBBLICI -  GLI ORGANIZZATORI: “LA CONFERENZA NON SI FERMA”

-

Condividi questo articolo


Estratti da open.online

BRUXELLES LA POLIZIA BELGA CHIEDE L’IMMEDIATA CHIUSURA DELLA KERMESSE DELL’ULTRADESTRA EUROPEA BRUXELLES LA POLIZIA BELGA CHIEDE L’IMMEDIATA CHIUSURA DELLA KERMESSE DELL’ULTRADESTRA EUROPEA

«Quanto sta accadendo a Bruxelles ci lascia increduli e sgomenti». La premier Giorgia Meloni interviene sulla chiusura anticipata da parte della polizia belga di una conferenza dell’estrema destra euroscettica, organizzata oggi e domani, martedì 16 e mercoledì 17 aprile, a Bruxelles. «Ho chiesto immediatamente al primo ministro belga Alexander De Croo di seguire quanto stava accadendo e lo ringrazio per la sua tempestiva e chiara presa di posizione contro l’odiosa oppressione della libertà di espressione», ha sottolineato.

 

La presidente del Consiglio si riferiva all’intervento del premier del Belgio che su X ha bollato lo sgombero della conferenza “National Conservatism” organizzata dalla Edmund Burke Foundation – un think tank di destra – come «inaccettabile». «L’autonomia comunale – si legge sui social di De Coo – è una pietra miliare della nostra democrazia, ma non può mai annullare la Costituzione che garantisce la libertà di parola e di riunione pacifica dal 1830. Vietare le riunioni politiche – conclude – è incostituzionale, punto e basta».

BRUXELLES LA POLIZIA BELGA CHIEDE L’IMMEDIATA CHIUSURA DELLA KERMESSE DELL’ULTRADESTRA EUROPEA BRUXELLES LA POLIZIA BELGA CHIEDE L’IMMEDIATA CHIUSURA DELLA KERMESSE DELL’ULTRADESTRA EUROPEA

 

 

Un gruppo di agenti di polizia ha comunicato la decisione della chiusura anticipata della kermesse agli organizzatori adducendo motivazioni di ordine pubblico. «Il sindaco di uno dei comuni della capitale belga ha vietato una conferenza alla quale avrebbero dovuto partecipare capi di governo, parlamentari nazionali ed europei. In seguito all’ordine, la polizia ha impedito fisicamente l’accesso alla conferenza agli ospiti e ai relatori», ha ricordato ancora Meloni nella sua dichiarazione.

 

meloni orban meloni orban

Al momento dell’intervento delle forze dell’ordine sul palco della conferenza era da poco salito il leader conservatore britannico, Nigel Farage, e l’ex ministra agli interni Suella Braverman. Attesi nella due giorni a Bruxelles anche l’ex premier polacco Mateusz Morawiecki, il leader del movimento francese Reconquete! Eric Zemmour e, infine, Viktor Orbán.

 

(...) Nella sua dichiarazione Meloni ha voluto, inoltre, esprimere solidarietà «a tutte le vittime di questo ingiustificabile abuso, in particolare ai membri di Ecr presenti», ha concluso la premier. Nel frattempo, gli organizzatori della kermesse hanno fatto sapere all’Ansa che «la conferenza non si ferma». Anzi, «ci vediamo domani nella stessa sala – hanno precisato all’agenzia di stampa -, la libertà di parola non si silenzia».

FARAGE - BRUXELLES KERMESSE DELL’ULTRADESTRA EUROPEA FARAGE - BRUXELLES KERMESSE DELL’ULTRADESTRA EUROPEA

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGOREPORT - CHE SUCCEDE SE IL 10 GIUGNO, APERTE LE URNE, IL DIVARIO TRA M5S E PD RISULTASSE MOLTO FORTE, O ADDIRITTURA ELLY SCHLEIN RIUSCISSE A DOPPIARE LA PERCENTUALE DEI 5STELLE? - I SOGNI DI GLORIA DI CONTE "LEADER DELLA SINISTRA” FINIREBBERO NEL CESTINO DELLE AMBIZIONI SBAGLIATE MA SOPRATTUTTO COMINCEREBBE LA GUERRA CIVILE NEL MOVIMENTO - CONTE HA CONTRO LA NOMENKLATURA CHE È STATA TAGLIATA FUORI DALLA NORMA DEL DOPPIO MANDATO: FICO, FRACCARO, BONAFEDE, BUFFAGNI, TAVERNA, RAGGI, DI BATTISTA, TUTTI MIRACOLATI CHE SI ERANO ABITUATI ALLA CUCCAGNA PARLAMENTARE DEI 15 MILA EURO AL MESE - ALL’OSTILITÀ DEI REDUCI E COMBATTENTI DEL GRILLISMO CON AUTO BLU, AGGIUNGERE LA FRONDA DEI PENTASTELLATI CHE NON HANNO PER NULLA DIGERITO L’AUTORITARISMO DI CONTE QUANDO HA SCELTO I SUOI FEDELISSIMI DA PIAZZARE IN LISTA PER LE EUROPEE, SENZA PASSARE DALLE SELEZIONI ONLINE E FACENDOLI VOTARE DAGLI ATTIVISTI IN UN ELENCO BLOCCATO... 

"NELLA CHIESA C'È TROPPA ARIA DI FROCIAGGINE" - IERI DAGOSPIA HA SANTIFICATO LA SANTA DOMENICA CON UNO SCOOP SU BERGOGLIO COATTO CHE OGGI IMPAZZA SU TUTTI I SITI (A PARTE ''REPUBBLICA'') - PAPALE PAPALE: I VESCOVI DEVONO SEMPRE   "METTERE FUORI DAI SEMINARI TUTTE LE CHECCHE, ANCHE QUELLE SOLO SEMI ORIENTATE"  - LO RIFERISCONO PARECCHI VESCOVI ITALIANI INTERVENUTI ALL’ASSEMBLEA GENERALE DELLA CEI, DOVE PAPA FRANCESCO HA RIBADITO PUBBLICAMENTE, MA A PORTE CHIUSE, LA SUA NOTA CONTRARIETÀ AD AMMETTERE AL SACERDOZIO CANDIDATI CON TENDENZE OMO - BERGOGLIO NON È NUOVO A UN LINGUAGGIO SBOCCATO. DURANTE LA RECENTE VISITA A VERONA, HA RACCONTATO UNA STORIELLA… - VIDEO