IL CAVALIER POMPETTA PROVA A IMBONIRSI I GIUDICI: “GENTILI E CORTESI, POSSIBILE UN GIUDIZIO SERENO”. POI PROVA A FARE CABARET COL PM DE PASQUALE CHE LO MANDA SUBITO AL MITTENTE: “SI CONTENGA, LE ACCUSE SONO IL MIO MESTIERE, LE BATTUTE NO” - RIDOTTI I TESTI DELLA DIFESA DA 76 A 22: PER GHEDINI È TALMENTE ILLEGALE CHE QUALUNQUE CORTE D’APPELLO DOVRÀ TENERNE CONTO - MARONI E FRATTINI CONTRO L’UE: “NOI ANDIAMO AVANTI COI PERMESSI\" - TENUTA QUIRINALE: GIFUNI RINVIATO A GIUDIZIO - E BOCCHINO RESTÒ SOLO: FUGA DA FLI IN CAMPANIA…

Condividi questo articolo


1. BERLUSCONI, DA QUESTI GIUDICI POSSIBILE GIUDIZIO SERENO...
Radiocor
- \'Ho avuto un breve scambio di saluti con il presidente del collegio, il dottor Edoardo D\'Avossa, ho notato una grande professionalita\' e ho riportato in generale l\'impressione di persone molto gentili, con un tratto di cortesia e di rispetto che mi ha fatto piacere; durante gli interrogatori dei testi il presidente ha effettuato interventi molto appropriati e tutto il collegio si e\' mostrato attento e scrupoloso. Credo davvero che da questo collegio ci si possa attendere un giudizio sereno e obiettivo\'.

BerlusconiBerlusconi arriva al tribunale con il suo medico Zangrillo

Lo afferma il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, rispondendo alla domanda dei cronisti su quale impressione avesse avuto stamane dal collegio che si sta occupando dei diritti tv di Mediaset.

2. PREMIER A PM, LEI E\' QUELLO CATTIVO. PRONTA LA RISPOSTA DEL MAGISTRATO, \'SI CONTENGA\'...
(Adnkronos)
- Botta e risposta tra il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi e il pm Fabio De Pasquale che rappresenta l\'accusa nell\'ambito del processo milanese sui diritti tv.
In una pausa del procedimento il premier ha salutato i giudici in camera di consiglio poi, rientrato in aula, ha stretto la mano al magistrato apostrofandolo \"lei e\' quello cattivo\". Pronta la replica di De Pasquale che ha invitato il leader del Pdl a \"contenersi\".

ILIL PM FABIO DE PASQUALE

\"Si contenga lei con le accuse\", ha ribattuto Berlusconi, ma \"le accuse sono il mio lavoro le battute no\", e\' stata la controreplica del magistrato.

3. GHEDINI, RIDUZIONE TESTI RENDE PROCESSO TECNICAMENTE MORTO...
(Adnkronos)
- La riduzione dei testi presentati per la difesa di Silvio Berlusconi nell\'ambito del processo sui diritti tv \"rende il procedimento tecnicamente morto perche\' nessuna Corte d\'Appello si esimera\' dal giudicare questa decisione come una grandissima lesione del diritto di difesa\". E\' quanto afferma Niccolo\' Ghedini, che con Piero Longo assiste il presidente del Consiglio nei procedimenti milanesi.

L\'ordinanza con la quale i giudici hanno ridotto da 76 a 22 i testimoni indicati per Berlusconi \"e\' una decisione -aggiunge il legale- completamente contraria alle indicazioni del Codice, al diritto di difesa, che va contro tutti i principi della difesa\".

4. MARONI, NOSTRI PERMESSI VALIDI, CONTINUIAMO...
(ANSA)
- Nella delusione di un consiglio dei ministri Ue che ha \"lasciato sola\" l\'Italia, \"l\'unica nota positiva\" per il ministro Maroni è aver \"constatato\" che i permessi di soggiorno rilasciati dall\'Italia \"sono validi\". E quindi l\'Italia continuerà ad attuare il provvedimento di rilascio \"secondo le modalità ed i tempi che abbiamo previsto\".

ghedini_longoghedini_longo

\"L\'unica nota positiva - ha detto Maroni - è che durante la colazione, tra secondo, dessert e caffé, si è discusso dei permessi che l\'Italia si è decisa di dare\". \"Devo dire che, com\'era mia convinzione, nessuno ha eccepito che essi siano contrari alle normative europee - ha sottolineato il ministro -. Essi sono conformi. Gli stati membri hanno detto \'controlleremo che siano applicati tutti i requisiti previsti\' dalle norme europee e dall\'accordo di Schengen, cosa che noi non abbiamo messo in discussione. Nessuno però ha detto che \'non sono validi\' perché contrari all\'accordo di Schengen, il quale prevede dei requisiti, che sono tutti pienamente soddisfatti dal nostro provvedimento\". Il provvedimento, ha continuato Maroni, \"quindi è valido e sarà attuato secondo le modalità ed i tempi che abbiamo previsto\".

5. MARONI, DELUSO DA STATI NON DA COMMISSIONE UE...
(ANSA)
- L\'Italia è delusa dai governi degli stati membri, non dalle istituzioni comunitarie europee. Il distinguo è stato introdotto dal ministro degli interni lasciando la riunione del consiglio dei ministri Ue sull\'emergenza immigrazione a Lussemburgo, subito dopo aver notate che l\'unica soddisfazione della giornata era stata la constatazione che nessuno eccepiva sui permessi di soggiorno che vengono rilasciati da Rom.

ROBERTOROBERTO MARONI

\"Questa - ha osservato il ministro - è una magra consolazione rispetto alla delusione di aver visto ancora una volta i paesi dell\'Unione europea assolutamente indisponibili ad attuare misure concrete di solidarietà. La Commissione e la Commissaria Malmstrom, cui va il mio apprezzamento e ringraziamento, è invece molto attiva nei limiti delle possibilità della Commissione\". A deludere Maroni è il fatto che oggi \"mi aspettavo una risposta di vera solidarietà da parte dei paesi europei i quali invece hanno detto all\'Italia: \'cara Italia, sono affari tuoi\'\".

6. MARONI, NON SCHERZO CON UE, MA QUALCOSA NON VA...
(ANSA)
- \"Certo che con l\'Europa non si scherza, ma quando l\'Italia chiede aiuto per i rimpatri, per i pattugliamenti, per bloccare i flussi, per fare investimenti in Tunisia, la risposta è \'Cara Italia devi pensarci tu perche\' la Tunisia è vicina all\'Italià. Mi pare che qualcosa non funzioni\". Lo ha detto il ministro dell\'interno Roberto Maroni dopo aver nuovamente ipotizzato l\'idea che sia meglio per l\'Italia uscire dalla Ue e di fronte ai cronisti che ricordavano il monito del presidente Napolitano a \"non scherzare con l\'Europa\".

Il ministro ha quindi ricordato i passi fatti dall\'Italia con la Tunisia: \"Noi abbiamo fatto un accordo bilaterale, abbiamo dato una linea di credito alla Tunisia di 150 milioni di euro, abbiamo fatto un accordo per i rimpatri, forniamo mezzi, auto e navi alla polizia tunisina. Siamo l\'unico paese dell\'Unione europea che si è attivato. Mi pare che se l\'Europa è questa, francamente \'meglio soli che male accompagnati\'\'.

FRANCOFRANCO FRATTINI

7. GERMANIA, ITALIA VIOLA SPIRITO SCHENGEN...
(ANSA)
- \"L\'Italia sta violando lo spirito delle regole di Schengen\": Lo ha detto il ministro degli Interni tedesco, Hanz-Peter Friedrich, al termine del Consiglio dei ministri degli Interni della Ue. Replicando alle critiche mosse all\'Europa dall\'Italia, il ministro tedesco ha quindi sottolineato come \"la solidarietà in Europa deve essere condivisa solo quando un Paese è realmente colpito da un problema di immigrazione di massa. E\' questo non è il caso dell\'Italia\".

8. FRATTINI,EGOISMO UE,ORA ALTRE SOLUZIONI...
(ANSA)
- \"L\'Europa resti con il suo egoismo. Noi troveremo altre soluzioni\". Lo ha detto il ministro degli Esteri, Franco Frattini, rispondendo ad una domanda sul problema dell\'immigrazione.
\"Volevamo porre all\'Europa il tema dell\'immigrazione come un tema globale da affrontare insieme - ha detto Frattini - E\' mancata la politica, l\'Ue non è riuscita a parlare con una voce sola. L\'Europa resti con il suo egoismo, noi troveremo altre soluzioni\".

GAETANOGAETANO GIFUNI

9. TENUTA QUIRINALE: GIFUNI RINVIATO A GIUDIZIO...
(ANSA)
- L\'ex segretario generale della presidenza della Repubblica, Gaetano Gifuni, e\' stato rinviato a giudizio, assieme ad altre quattro persone, in relazione alla vicenda sui presunti sperperi dei fondi destinata dal Quirinale alla gestione della tenuta di Castelporziano. Lo ha stabilito oggi il gup Maurizio Caivano. Abuso d\'ufficio, peculato, truffa, falso materiale e falso ideologico, i reati ipotizzati, a vario titolo, dal pm Sergio Colaiocco.

10. CAOS FUTURISTA: ADDIO «DI MASSA» AL FLI...
Carlo Tarallo per il corrieredelmezzogiorno.it

In fuga da Fli: dopo l\'addio dell\'ex coordinatore regionale Enzo Rivellini, fonti vicine ai \"finiani\" confermano che questa mattina si sono dimessi dagli incarichi e dal partito 28 presidenti di circolo e tre dei quattro componenti campani dell\'assemblea nazionale, oltre a numerosi altri esponenti locali.

Addio ai \"finiani\", dunque, da parte dei membri dell\'Assemblea nazionale di Fli Francesco Arena, Arturo Mandato e Nicola Zanfagna; lasciano il partito anche 8 componenti del coordinamento regionale della Campania (Ettore Martini, coordinatore di Benevento, Benedetto Lombardi, vice coordinatore regionale, Antonio Di Lella, coordinatore Caserta, Cristiano Ciccarese, responsabile dei circoli, Vincenzo Mormile, responsabile enti locali, Raffaele Scotto, coordinatore provinciale di Napoli, Gavino Berardesca e Pasquale Miniero).

ITALOITALO BOCCHINO GIANFRANCO FINI

Inoltre hanno rimesso il proprio incarico 28 Presidenti di Circolo di Fli (Luigi Iossa, Daniele De Martino, Alessandro Mazzone, Luigi D\'Oriano, Antonio Scotto, Giovanni Tarantino, Antonio Lippolis, Pasquale Di Palma, Antonio Pennino, Carmine Violante Scherillo, Raffaele Cacciapuoti, Mario Razzano, Alessandro Monfrecola, Raffaella Di Nardo, Nicola Napolitano, Antonio Giuliano, Raffaele Infante, Pasquale Napolitano, Gennaro Rocco, Antonio Spinosa, Nunzio Ariano, Ferruccio Fiorito, Filomena Silvano, Vincenzo Coppola, Agostino Palmiero, Antonio Tanzarelli, Roberto Iovino, Antonio Galeotafiore).

IN FUGA - Lasciano poi il partito Vincenzo Cirillo, consigliere comunale a Trecase, Raffaele Restaino, consigliere a Casandrino, Lucia Pavone, responsabile femminile provincia Napoli, Michele Giuliano, già vice sindaco Camposano. Infine si dimettono dal movimento futurista i consiglieri delle municipalità di Napoli Gaetano Candelma e Giovanni Riccardi e la coordinatrice regionale Fli Pari Opportunità Marina Lanna.

ITALOITALO BOCCHINO GIANFRANCO FINI

11. PD, ESPOSTO A AGCOM CONTRO \'INVASIONE\' PREMIER...
(ANSA)
- \"L\'incredibile comizio organizzato da Silvio Berlusconi dentro e fuori il Palazzo di Giustizia di Milano è la conclusione di un fine settimana devastante dal punto di vista della sua insostenibile invasione informativa\". Così Roberto Zaccaria, deputato del Pd e vicepresidente della commissione Affari costituzionali, annuncia un esposto del Pd all\'Autorità Garante per le Telecomunicazioni \"alla quale chiediamo di intervenire immediatamente a difesa del pluralismo informativo e della legalità\".

\"Siamo in piena campagna elettorale - afferma Zaccaria - ma questo non impedisce al presidente del Consiglio di parlare a ruota libera, di attaccare violentemente i giudici, e, ai Tg che controlla, di riportare tutto questo senza nessun contraddittorio. Siamo di fronte ad una rottura clamorosa delle regole fondamentali: domani sarà pronto un nostro esposto all\'Autorità di Garanzia per le comunicazioni alla quale chiediamo di intervenire immediatamente a difesa del pluralismo informativo e della legalità\".

EnzoEnzo Rivellini

12. FINI NEL TRAPANESE: D\'ALI\' (PDL), SUO ENNESIMO TOUR POLITICO...
(ANSA)
- \'Gli abitanti di Trapani e Marsala hanno censurato l\'ennesimo tour politico con malmessa maschera istituzionale del presidente della Camera in provincia di Trapani\'. Lo afferma il senatore del Pdl, Antonino D\'Ali\' commentando la visita di stamane di Gianfranco Fini nel Trapanese.

\'L\'atterraggio con volo di Stato alla base militare di Birgi e la mobilitazione forzata di luoghi pubblici e privati, comunque non istituzionali - dice d\'Ali\' - come il Museo Anselmi o l\'Istituto Tecnico Agrario, o l\'associazione industriali di Trapani, per fare un po\' di passerella assieme ai suoi referenti locali di piu\' o meno variopinto passato partitico, non hanno nulla di istituzionale\'. \'Del suo malcelato e poco apprezzato utilizzo a scopi politici della sua carica istituzionale - dice - se ne sono ben resi conto tutti gli italiani ed, oggi con diretta riprova dei fatti, quelli della provincia di Trapani\'.

 

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

1968, IL “MIRACOLO” DEL TEATRO VIVENTE – “ODIO E AMORE”, LA BELLISSIMA E ANCORA ATTUALISSIMA POESIA DEL LIVING THEATRE, BALBETTATA DA DAGO IN ‘’ROMA SANTA E DANNATA’’, ACCENDE LA CURIOSITÀ DEI LETTORI – PER LA RAPPRESENTAZIONE DI ‘’PARADISE NOW’’ ALL'UNIVERSITÀ LA SAPIENZA DI ROMA, DAVANTI ALLA FACOLTÀ DI LEGGE, COVO DEI FASCISTI, LO SCONTRO ERA DATO PER SCONTATO. INVECE ACCADDE IL “MIRACOLO DELL’AMORE”: MENTRE JUDITH MALINA COMINCIÒ A DECLAMARE LA POESIA, I RAGAZZI DEL LIVING COMINCIARONO A FARE A MENO DEI LORO VESTITI… - VIDEO E TESTO INTEGRALE

DAGOREPORT - STATI DISUNITI D'AMERICA: NIKKI HALEY CONTINUA A ESSERE UMILIATA DA TRUMP MA NON SI FERMERÀ: HA DALLA SUA ANCORA MOLTI MILIONI DI FINANZIAMENTI (16,5 INCASSATI SOLO A GENNAIO) E I SUOI DONATORI VOGLIONO FARLA ARRIVARE ALLA CONVENTION PER VEDERE L'EFFETTO CHE FA. NON SIA MAI CHE ARRIVI UNA CONDANNA PER IL PUZZONE – TRUMP È TALMENTE DETESTATO CHE, SECONDO I DEM, GLI ELETTORI DELLA HALEY CONVERGEREBBERO SU BIDEN. E C’È CHI SI SPINGE ALLA FANTA-POLITICA: UN TICKET DI “SLEEPY JOE” CON NIKKI COME VICE…

FLASH! – MA CHE CI AZ-ZECCA L’AGRICOLTURA CON LA ZECCA DELLO STATO? LEGGETE IL BANDO PER IL NUOVO UFFICIO STAMPA DELLA ZECCA, GUIDATO DALL'ECLETTICO FRANCESCO SORO (GIA' CAPO DI GABINETTO DI MALAGÒ AL CONI, CON CUI È FINITA A STRACCI, POI PASSATO AL MISE SOTTO L’ALA PROTETTIVA DI GIORGETTI) - SORO CHIEDE, TRA I REQUISITI, OLTRE A LAUREA E  “CONSOLIDATA” ESPERIENZA NEI MEDIA, UNA DOTE INDISPENSABILE PER LA ZECCA: “RISULTERANNO SIGNIFICATIVE EVENTUALI ESPERIENZE RIFERITE ALLA FILIERA AGROALIMENTARE E VITIVINICOLA” - CHISSA' QUANTI CANDIDATI AVRANNO TALE COMPETENZA? AH, SAPERLO...

FLASH! – LA RAI CHE VERRÀ? ECCOLA! IERI, IN PRIMA SERATA SU RAI3, “IL PROVINCIALE” CONDOTTO DA FEDERICO QUARANTA, HA COINVOLTO LA MISERIA DI 493.000 SPETTATORI E IL 2.8% DI SHARE (PEGGIO PURE DI NUNZIA DE GIROLAMO) - TRATTASI DEL PROGRAMMA-SIMBOLO DI ANGELO MELLONE, DIRETTORE DELL'INTRATTENIMENTO DAY TIME - UN TIPINO PERBENE, ANZI PERBENITO, CAPACE DI TUTTO: SCRITTORE, CANTANTE, POETA, REGISTA. NONCHÉ CANDIDATO A FARE IL DIRETTORE GENERALE O FICTION UNA VOLTA CHE LA DUCETTA INNALZERÀ IL SUO PRETORIANO GIAMPAOLO ROSSI AD AMMINISTRATORE DELEGATO…