COLPO DI SCENA: A SINISTRA PER IL CAMPIDOGLIO TORNA L'IPOTESI DI FUORTES - IL NOME DEL SOVRINTENDENTE DEL TEATRO DELL’OPERA LANCIATO A SUO TEMPO DA CALENDA RIPRENDE A CIRCOLARE IN CASA PD DOVE VIGE L' INCERTEZZA PIÙ TOTALE SUL NOME DA METTERE IN CAMPO E ANCHE SULLO SCHEMA DI GIOCO (ALLEANZA O MENO CON I 5 STELLE) – INTANTO L' ALTRO CARLO (CALENDA) ORMAI È PARTITO NELLA SUA CAMPAGNA ELETTORALE E NON RINUNCEREBBE DAVANTI A NIENTE E A NESSUNO

-

Condividi questo articolo

Mario Ajello per il Messaggero

 

carlo fuortes foto di bacco carlo fuortes foto di bacco

Era stato Carlo Calenda, mesi fa, a fare il nome di Carlo Fuortes, soprintendente del teatro dell' Opera e manager culturale tra Auditorium e tutto il resto. Aveva pensato a lui il leader di Azione come possibile sindaco di Roma da schierare nel voto del maggio prossimo come esponente delle forze progressiste anti-destra.

 

Ma Fuortes disse di voler continuare a fare quello che fa e allo stesso tempo il Pd - che ancora non aveva preso in mano il dossier Comune di Roma e tuttora non sa come maneggiarlo - non plaudì all' idea. Adesso però, come per paradosso, il nome di Fuortes lanciato a suo tempo da Calenda torna a circolare a sinistra, dove vige l' incertezza più totale sul nome da mettere in campo e anche sullo schema di gioco (con i 5 stelle ma non con Raggi o da soli ma senza avere ancora il candidato possibile?), come personaggio magico.

 

raggi fuortes raggi fuortes calenda calenda

In presenza del quale, Calenda rinuncerebbe alla propria corsa, visto che fu l' ex ministro a prediligerlo per primo, Renzi sarebbe contento perché Fuortes non ha targa Pd e i 5 stelle se non al primo turno potrebbero votarlo al secondo, visto che la Raggi ha stima di lui. Peccato soltanto che mentre il nome del nuovo Carlo gira, l' altro Carlo (Calenda) ormai è partito nella sua campagna elettorale e non rinuncerebbe davanti a niente e a nessuno (a parte forse a una candidatura diretta di Zingaretti). Morale della favola? Che la scelta dell' eventuale sindaco non è una favola ma ormai un incubo in casa Pd.

raggi raggi carlo fuortes foto di bacco (1) carlo fuortes foto di bacco (1) carlo fuortes foto di bacco (2) carlo fuortes foto di bacco (2)

 

 

Condividi questo articolo

politica

FRUCI DELLA RIBALTA - A DIFFERENZA DI TANTI SOLONI MORALISTI, SIAMO FELICI DI ESSERE ITALIANI; PIÙ ESATTAMENTE CI DIVERTE. DEL RESTO, QUANDO C'È IL M5S CHE LAVORA PER TE, PER IL TUO BUON UMORE, SIGNIFICA VIVERE IN UNA CONDIZIONE CHE ASSOMIGLIA AD UNA SEDUTA SPIRITICA DA BURLA, CON COMICI DEPUTATI, UMORISTI MASCHERATI DA SENATORI, SPIRITI SOLLAZZEVOLI CHE HANNO TRASFORMATO LA POLITICA IN CABARET. SUCCEDE SOLO QUI CHE IL NUOVO ASSESSORE ALLA CULTURA DI ROMA E’ LORENZA FRUCI, ESPERTA DI BURLESQUE E DI PIN-UP - L’ULTIMA BURLA DI VIRGINIA RAGGI CHE, AL POSTO DI LUCA BERGAMO, HA SCELTO LA COMPAGNA DI CLASSE 43ENNE, FINO A OGGI DELEGATA ALLE PARI OPPORTUNITA’ DEL CAMPIDOGLIO, TEORICA DELLO SPOGLIARELLO COME ''PORTAVOCE DI UNA NUOVA VISIONE DELLA DONNA, FINALMENTE PADRONA DEL PROPRIO CORPO E DEI PROPRI SENTIMENTI” - VIDEO