DAGONOTA - FERMI TUTTI! L'AUMENTO IVA NON SOLO CI SARÀ, MA È FONDAMENTALE PER TENERE IN PIEDI LE SPARATE DEL GOVERNO: GRAZIE A UN TRUCCCO DI FINANZA PUBBLICA, CON L'AUMENTO DELL'IVA CRESCERÀ ANCHE IL PIL NOMINALE, E CIÒ SERVE PER RESTARE NEI PARAMETRI EUROPEI - SE LE CLAUSOLE DI SALVAGUARDIA FOSSERO 'DISATTIVATE' CON TAGLI DI SPESA, PER ESEMPIO, I RAPPORTI DEFICIT/PIL E DEBITO/PIL SCHIZZEREBBERO

-

Condividi questo articolo

 

Dagonota

 

Era il segreto peggio custodito nella Capitale. Poi, la Banca d’Italia ha fatto uno più uno ed ha annunciato che dal 1° gennaio prossimo aumenterà l’Iva; in caso contrario, il deficit passerà al 3,4%.

matteo salvini giovanni tria matteo salvini giovanni tria

 

E pensare che gli uomini di Via Nazionale si sono limitati a leggere il Documento di Economia e Finanza (Def), niente di più. Cosa che, evidentemente, i Dioscuri Di Maio e Salvini non hanno fatto: eppure, il Def non è più una elucubrazione tecnica del ministero dell’Economia, ma un atto approvato dal Consiglio dei ministri. Quindi, condiviso da tutti. Una domanda: quando Lega e 5 Stelle dicono che non aumenterà l’Iva hanno letto il testo che hanno approvato?

 

Pare di no. Il Def, infatti, annuncia a piene mani l’aumento dell’Iva. E non solo nel cosiddetto “quadro tendenziale”; anche in quello “programmatico”, che indica gli obbiettivi che il governo vuole raggiungere.

 

Per esempio (e scusate le parole arcane che seguiranno), nel Def resta invariato il deflatore al pil. Si tratta di un indicatore che, per dirla semplice, contribuisce all’aumento del pil nominale: dovrebbe indicare, più o meno, l’inflazione. Con un particolare. Nel 2020, l’indice dei prezzi al consumo salirà dell’1%; mentre il “deflatore” crescerà del 2%. La distanza fra i due numeri è dato dall’aumento dell’Iva, che farà crescere inevitabilmente i prezzi: il Def lo dice chiaro e tondo.

 

IVA TASSA IVA TASSA

Insomma, l’aumento delle aliquote è fra le misure previste dal consiglio dei ministri. La conferma? Se anziché aumentare l’Iva il governo farà una manovra per sostituire i 23 miliardi di clausole di salvaguardia con interventi di tagli alla spesa (!), l’impatto di questi interventi sul deflatore al pil sarà modesto, se non inesistente o contrario.

 

Ma perché è così importante gonfiare nel 2020 con il deflatore al pil la crescita del pil nominale? Perché il pil nominale è dato dall’aumento del pil reale (0,8%) più il deflatore al pil. Solo in questo modo è possibile farlo crescere nominalmente del 2,8%. E visto che il pil nominale è il denominatore del rapporto su cui si calcolano deficit e debito, è evidente che se fosse più basso per l’assenza dell’aumento dell’Iva salterebbero i parametri di deficit e debito…

giulia bongiorno giovanni tria matteo salvini giulia bongiorno giovanni tria matteo salvini

 

Ma i Dioscuri Di Maio e Salvini preferiscono fare come gli struzzi: mettono la testa sotto la sabbia e fingono di non sapere cos’hanno approvato in consiglio dei ministri. Fino a quando?

 

Condividi questo articolo

politica

ROMA SPIA! - L’EX SHOWGIRL FRANCESCA LODO È RIUSCITA A FARE OSCURARE DA WIKIPEDIA LA SUA PAGINA PERSONALE PERCHÉ RIPORTAVA NOTIZIE A LEI SGRADITE. PECCATO CHE SU UN CERTO SITO... - COME MAI IL CAPITONE HA SMESSO DI INDOSSARE LE UNIFORMI DELLA POLIZIA? CHI È IL POTENTE SUGGERITORE CHE GLI HA CONSIGLIATO UN CAMBIO LOOK? - LA PASSIONE DI LOTTI PER LE SALETTE RISERVATE? CHIEDETE AD ALFREDO, EX MAGGIORDOMO DI SILVIO - SASSOLI COME INSINUANO I MALIGNI E' ANCORA IN ASPETTATIVA RAI? - VENDOLA CON PUPO ALLA CAMERA, ALITALIA IN CRISI MA SPONSORIZZA, BOCELLI DIPLOMATICO