ENRICHETTO PER POCHI INTIMI - AL COMIZIO DI LETTA A COSENZA ABBONDANO LE SEDIE LIBERE E LE TESTE CANUTE - L’ATTACCO A SALVINI: “INSEGUE LA MELONI E SI METTE ALL'OPPOSIZIONE DI FATTO, IL GOVERNO NON LO SEGUE E FA BENE A NON SEGUIRLO CON LE SCELTE GIUSTE CHE STA FACENDO SUL GREEN PASS" - L'AFFONDO PER SEMINARE ZIZZANIA NEL CARROCCIO: "LA LEGA STESSA NON SEGUE SALVINI”

-

Condividi questo articolo


ENRICO LETTA A COSENZA ENRICO LETTA A COSENZA

LETTA,SALVINI DI FATTO OPPOSIZIONE,UTILE LEGA NON LO SEGUA

 (ANSA) - "La destra sta sbagliando tutto a livello nazionale con Salvini e Meloni. Salvini insegue la Meloni, si mette all'opposizione di fatto, il governo non lo segue e fa bene a non seguirlo con le scelte giuste che sta facendo sul green pass, che noi sosteniamo con determinazione. La Lega stessa non segue Salvini e credo che questo sia utile e importante per tutti noi. Il nostro lavoro di costruzione alternativa alle destre è l'unico che può dare un risultato vero". Lo ha detto il segretario del Pd, Enrico Letta a margine di un incontro elettorale a Cosenza.

ENRICO LETTA A COSENZA ENRICO LETTA A COSENZA

 

CALABRIA: LETTA, REGIONE VICINA ALLA SVOLTA CON AMALIA BRUNI

(ANSA) - "Sono convinto che la Calabria sia vicina alla svolta e lo è con Amalia Bruni, che con la sua competenza e la sua storia è la migliore presidente che può far finire il commissariamento della sanità. Sono qui per garantire che, con Amalia Bruni, la sanità calabrese uscirà dal commissariamento. Anche a Cosenza ci sarà una svolta con Franz Caruso, perché il Pd è il perno all'alternativa alle destre". A dirlo il segretario del Pd, Enrico Letta.

ENRICO LETTA A COSENZA ENRICO LETTA A COSENZA

 

Condividi questo articolo

politica

MOVIMENTO “MARI-STELLI” - IL PORTAVOCE DI LUIGI DI MAIO, PEPPE MARICI, CHE DOMENICA SPOSA LA VICE-MINISTRA ALL’ECONOMIA LAURA CASTELLI, SI CONFIDA CON TELESE: “IL NOSTRO È UNA SORTA DI ‘AMORE A CINQUE STELLE’, MA NON È UN FILM DEI VANZINA” - “PER VEDERCI DI PIÙ ABBIAMO DOVUTO OCCUPARCI DI INTERNAZIONALIZZARE IL MADE IN ITALY ALLA FARNESINA. LAURA È UNA GRANDE CUOCA. È LA REGINA DELLO SVUOTAFRIGO. QUALSIASI COSA TROVI NE TRAE UN GRANDE PIATTO. HO DOVUTO FARE UN SERIO ACCORDO POLITICO CON LEI. PUÒ STARE ANCHE FINO ALLE TRE SUL DIVANO, A STUDIARE UN DOSSIER, MA IL LETTO È SACRO. QUANDO VIENE A DORMIRE…”