IPAD, YOU PAY! - IL MINISTRO DELLA SANITÀ SCOZZESE, MICHAEL MATHESON, SI E' DIMESSO DOPO ESSERE STATO BECCATO A FARSI RIMBORSARE 11.000 STERLINE PER IL ROAMING DEL TABLET DURANTE UNA VACANZA IN MAROCCO - IL POLITICO HA INCOLPATO I FIGLI, CHE AVREBBERO USATO IL DEVICE PER GUARDARE LE PARTITE E HA RIMBORSATO LA CIFRA, MA LE SCUSE NON SONO BASTATE. TANTO PIÙ CHE IL CASO ARRIVA DOPO LE INDAGINI SULLE MALVERSAZIONI DEL PARTITO SNP, CHE HANNO PORTATO LA PREMIER, NICOLA STURGEON, A DIMETTERSI...

-

Condividi questo articolo


MICHAEL MATHESON MICHAEL MATHESON

(ANSA) - Nuovo scandalo tra le file degli indipendentisti scozzesi dell'Snp - per anni fustigatori della pubblica morale nel Regno Unito, specie nelle polemiche contro gli ultimi governi centrali britannici a guida Tory - e in seno all'esecutivo locale di Edimburgo da loro guidato. Il ministro della Sanità della Scozia, Michael Matheson, è stato infatti costretto oggi a dimettersi sulla scia delle bufera scatenata dalle rivelazioni sul presunto uso spregiudicato, a fini privati, del suo IPad parlamentare di servizio, assegnato per l'attività pubblica.

 

MICHAEL MATHESON MICHAEL MATHESON

 Matheson è stato travolto dall'accusa di aver scaricato sulle istituzione un conto da 11.000 sterline per l'utilizzo dell'IPad in roaming durante una vacanza in Marocco, come certificato da un organismo di sorveglianza interno al Parlamento di Edimburgo. Il ministro s'era inizialmente difeso ammettendo di aver lasciato il device nelle mani dei figli, che ne erano a suo dire serviti per guardare "partite di calcio", chiedendo scusa e rimborsando alla fine la cifra sperperata. Ma di fronte alle polemiche, ha deciso di farsi da parte con una lettera al first minister e leader dell'Snp, Humza Yousaf (il quale in un primo tempo aveva definito "legittime" le spese fatte dal titolare della Sanità, un veterano paladino di politiche sociali progressiste con 12 anni d'esperienza fra i banchi governativi locali), affermando di non voler "rappresentare una distrazione" per il governo.

 

MICHAEL MATHESON MICHAEL MATHESON

La vicenda continua tuttavia a essere cavalcata dagli altri partiti, dai conservatori ai laburisti. Soprattutto da questi ultimi, favoriti in vista delle prossime elezioni politiche britanniche e che in Scozia potrebbero riconquistare parte dei collegi un tempo loro feudi, perduti in massa negli ultimi 15 anni a beneficio dello Scottish National Party. Tanto più che il caso Matheson arriva dopo le recenti indagini di polizia sui sospetti di malversazioni nella gestione finanziaria di partito dell'Snp, che hanno coinvolto direttamente la ex leader Nicola Sturgeon, dimessasi a sorpresa l'anno scorso dopo un decennio di popolarità e dominio assoluto, ai limiti del culto della personalità, al vertice degli indipendentisti.

ARTICOLI CORRELATI

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGOREPORT! - FORZA ITALIA, SI CAMBIA MUSICA: LETIZIA MORATTI RITORNA PREPOTENTEMENTE IN FORZA ITALIA MA NON NEL RUOLO DI COMPARSA: PER IMPRIMERE UNA SVOLTA MODERATA AL PARTITO DEL FU CAVALIERE, PIER SILVIO E MARINA HANNO SCELTO UN POLITICO DISTANTE 'ANNI DUCE' DALLA DESTRA DEI FEZ-ZOLARI, UNA CHE NON MANCA MAI DI RICORDARE IL PADRE PARTIGIANO, TANT'È CHE ALLE REGIONALI IN LOMBARDIA SCESE IN CAMPO, E FU SCONFITTA, DA MELONI-SALVINI - L'ADDIO ALL'ERA POLITICA DI SILVIO BERLUSCONI E' GIÀ INIZIATO A MEDIASET CON LO SBARCO DELLA BERLINGUER. SI È AVUTA ULTERIORE PROVA DEL CAMBIO DI STRATEGIA DI PIER SILVIO CON LA MIELOSA PROFFERTA DI ASSUNZIONE RIVOLTA PUBBLICAMENTE A FABIO FAZIO, SBARCATO NON A CASO SU CANALE5 COME CONDUTTORE DELLO SPECIALE IN MEMORIA DI MAURIZIO COSTANZO - IL NUOVO BISCIONE SECONDO IL BERLUSCONINO: MENO TRALLALA' PER CASALINGHE E PIU' PROGRAMMI INTELLETTUALMENTE VIVACI. I TALK DI RETE4? CALMA. FINCHE' C'E' CONFALONIERI... - VIDEO

DAGOREPORT – SOLO IN ITALIA LE ELEZIONI EUROPEE SONO VISTE COME UNA SFIDA DE' NOANTRI PER PESARE IL CONSENSO E ARRIVARE A UN REGOLAMENTO DI CONTI TRA I DUELLANTI MELONI E SALVINI - AL DI LA' DELLE ALPI SONO INVECE CONSAPEVOLI CHE, NELL'ATTUALE DISORDINE MONDIALE, CON STATI UNITI E RUSSIA CHE HANNO DAVANTI LE PIU' DIFFICILI ELEZIONI PRESIDENZIALI, IL VOTO DEL 9 GIUGNO RAPPRESENTA UN APPUNTAMENTO CHE PUO' CAMBIARE LA STORIA DELL'UNIONE - "IO SO' GIORGIA", ATTRAVERSO IL FEDELE PROCACCINI, INVOCA L'ALLEANZA TRA ECR E IL PPE BUTTANDO FUORI I SOCIALISTI. IDEA SUBITO STRONCATA DAL LEADER DEI POPOLARI WEBER. PERCHE' IL CLIMA È CAMBIATO IN GERMANIA: CDU-CSU E SOCIALISTI MIRANO DI TORNARE ALLA 'GROSSE KOALITION' PER ARGINARE L’AVANZATA DEI NEONAZI DI AFD E SFANCULARE I VERDI…