“L'ITALIA DOVRÀ ACCELERARE NEL CONSOLIDAMENTO DEI CONTI PUBBLICI ATTRAVERSO UNA GESTIONE PRUDENTE DELLA FINANZA PUBBLICA" – IL GOVERNATORE DI BANKITALIA, FABIO PANETTA, MANDA UN MESSAGGIO AL GOVERNO MELONI: “L’ITALIA DEVE DARE CERTEZZA AGLI INVESTITORI SU UNA TRAIETTORIA DISCENDENTE DEL DEBITO PUBBLICO. LA RIDUZIONE DEI PREMI PER IL RISCHIO CHE NE POTREBBE DERIVARE RENDEREBBE MENO ARDUO IL PERCORSO…”

-

Condividi questo articolo


PANETTA,SERVE GESTIONE PRUDENTE CONTI PUBBLICI E CALO DEBITO

fabio panetta antonio patuelli fabio panetta antonio patuelli

(ANSA) - GENOVA, 10 FEB - L'Italia dovrà "imprimere un'accelerazione al consolidamento dei conti pubblici" attraverso "una gestione prudente della finanza pubblica" con "adeguati livelli di avanzo primario". Lo afferma il governatore della Banca d'Italia Fabio Panetta nel suo intervento all'Assiom Forex a Genova. Secondo Panetta per crescere, il nostro Paese deve "dare certezza agli investitori su una traiettoria discendente del debito pubblico. La riduzione dei premi per il rischio che ne potrebbe derivare renderebbe meno arduo il percorso".

 

Secondo il governatore "per il 2023 le informazioni disponibili suggeriscono che il disavanzo e il debito pubblico sarebbero diminuiti in rapporto al prodotto. Nei prossimi anni il debito sarebbe pressoché stazionario, nonostante l'attesa di un calo del disavanzo; questo in larga misura per l'utilizzo di ingenti crediti di imposta per l'edilizia maturati negli anni scorsi".

GIANCARLO GIORGETTI - GIORGIA MELONI GIANCARLO GIORGETTI - GIORGIA MELONI

 

E per Panetta quindi "pur in un quadro di debolezza, segnali di vivacità provengono da parti del mondo produttivo". "Il Pil è oggi 3,6 punti percentuali superiore a quello della fine del 2019, contro 1,8 punti in Francia e 0,1 in Germania. Anche il mercato del lavoro ha recuperato i livelli pre-crisi. Nel 2023 il numero degli occupati è aumentato dell'1,9 per cento, raggiungendo il livello più elevato da molti anni, così come il tasso di partecipazione. Si sono diffuse forme contrattuali stabili. Il positivo andamento dell'occupazione sostiene i redditi delle famiglie,soprattutto di quelle meno abbienti".

 

fabio panetta fabio panetta

Inoltre "i consumi nei primi tre trimestri del 2023 sono cresciuti dell'1,4 per cento, e secondo le nostre stime sosterrebbero la domanda anche quest'anno. Al di là della congiuntura, occorre consolidare i segnali positivi emersi all'uscita dalla pandemia". "Nell'immediato - ha aggiunto occorre trarre il massimo beneficio dall'attuazione delle riforme e degli investimenti del Piano nazionale di ripresa e resilienza (Pnrr), che possono innalzare la nostra crescita potenziale e rendere meno arduo il necessario riequilibrio dei conti pubblici.

 

PANETTA,SI AVVICINA INVERSIONE DI ROTTA DELLA BCE SU TASSI

(ANSA) - GENOVA, 10 FEB - "Si sta rapidamente avvicinando il momento di un'inversione di rotta nell'orientamento della politica monetaria" della Bce. Lo afferma il governatore della Banca d'Italia Fabio Panetta nel suo intervento all'Assiom Forex secondo cui "l'esame delle condizioni macroeconomiche indica che la disinflazione è in una fase avanzata e che il cammino verso l'obiettivo del 2% prosegue con speditezza".

 

PANETTA, L'AUMENTO DEI SALARI SOSTERRÀ CONSUMI E RIPRESA

GIANCARLO GIORGETTI - GIORGIA MELONI GIANCARLO GIORGETTI - GIORGIA MELONI

(ANSA) - GENOVA, 10 FEB - Un recupero del potere d'acquisto dei salari "dopo le perdite subite", grazie agli aumenti e al calo dei prezzi "è fisiologico e potrà sostenere i consumi e la ripresa dell'economia". Lo afferma il governatore della Banca d'Italia Fabio Panetta nel suo intervento all'Assiom Forex secondo cui "oggi la probabilità che un ipotetico rafforzamento della dinamica salariale dia il via a una tardiva rincorsa salari-prezzi è esigua" e "se si leggono i dati con attenzione" le "preoccupazioni si attenuano".

 

PANETTA, 'OCCUPAZIONE, BANCHE E IMPRESE PER RILANCIO ITALIA'

(ANSA) - ROMA, 10 FEB - Per "rilanciare lo sviluppo dell'Italia" il nostro paese può basarsi sui "segnali positivi emersi negli ultimi anni": "La maggiore accumulazione di capitale, la forza del mercato del lavoro, la capacità competitiva di molte imprese sui mercati internazionali, la solidità dei bilanci bancari". Lo afferma il governatore della Banca d'Italia Fabio Panetta nel suo discorso all'Assiom Forex secondo cui "vanno stimolati gli investimenti in grado di accrescere l'innovazione e la produttività".

DEBITO PUBBLICO ITALIANO DEBITO PUBBLICO ITALIANO

 

PANETTA,A MARZO BCE VALUTI IPOTESI TAGLI GRADUALI O TARDIVI

(ANSA) - GENOVA, 10 FEB - A marzo, quando pubblicherà le stime su economia e inflazione, la Bce dovrà "soppesare rischi e controindicazioni" delle due ipotesi: un "taglio dei tassi tempestivo e graduale rispetto a un allentamento tardivo e aggressivo che potrebbe accrescere la volatilità dei mercati finanziarie e dell'attività economica". E' quanto sottolnea il governatore della Banca d'Italia Fabio Panetta nel suo intervento all'Assiom Forex secondo cui "sarà opportuno vagliare non solo la prima mossa ma anche le diverse opzioni per l'intero sentiero di normalizzazione monetaria".

 

fabio panetta iccrea 1 fabio panetta iccrea 1

PANETTA,ALTI TASSI BENE SOLO NEL BREVE TERMINE PER LE BANCHE

(ANSA) - ROMA, 10 FEB - Gli alti tassi di interesse hanno spinto i bilanci bancari, ma su orizzonti più estesi rischiano di "ripercuotersi negativamente sulle condizioni finanziarie di famiglie e imprese" facendo salire i crediti deteriorati degli istituti. E' questo il monito del governatore della Banca d'Italia Fabio Panetta all'Assiom Forex ribadendo come secondo le stime della banca centrale "la qualità dei prestiti peggiorerebbe nel prossimo biennio.

 

L'incidenza dei crediti deteriorati si manterrebbe ben inferiore ai picchi raggiunti dopo la crisi dei debiti sovrani, ma eventi imprevisti potrebbero condurre a scenari più sfavorevoli". Pr questo "alle banche è richiesta prudenza nella classificazione dei prestiti e una scrupolosa applicazione dei principi contabili internazionali, secondo cui occorre riconoscere le perdite attese ed effettuare le relative rettifiche di valore anche quando le perdite non si sono ancora materializzate".

giancarlo giorgetti giorgia meloni giancarlo giorgetti giorgia meloni

 

PANETTA, INFONDATI I RISCHI SULL'INFLAZIONE, STA CALANDO

(ANSA) - GENOVA, 10 FEB - I principali rischi per l'inflazione "sollevati in passato si stanno rivelando infondati" e sta "diminuendo a una velocità pari o superiore a quella a cui era aumentata". Lo afferma il governatore della Banca d'Italia Fabio Panetta all'Assiom Forex secondo cui "il possibile disancoraggio verso l'alto delle aspettative di inflazione non si è materializzato e semmai stanno emergendo rischi al ribasso".

ITALIA - GLI INTERESSI PASSIVI SUL DEBITO PUBBLICO ITALIA - GLI INTERESSI PASSIVI SUL DEBITO PUBBLICO

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGOREPORT! - FORZA ITALIA, SI CAMBIA MUSICA: LETIZIA MORATTI RITORNA PREPOTENTEMENTE IN FORZA ITALIA MA NON NEL RUOLO DI COMPARSA: PER IMPRIMERE UNA SVOLTA MODERATA AL PARTITO DEL FU CAVALIERE, PIER SILVIO E MARINA HANNO SCELTO UN POLITICO DISTANTE 'ANNI DUCE' DALLA DESTRA DEI FEZ-ZOLARI, UNA CHE NON MANCA MAI DI RICORDARE IL PADRE PARTIGIANO, TANT'È CHE ALLE REGIONALI IN LOMBARDIA SCESE IN CAMPO, E FU SCONFITTA, DA MELONI-SALVINI - L'ADDIO ALL'ERA POLITICA DI SILVIO BERLUSCONI E' GIÀ INIZIATO A MEDIASET CON LO SBARCO DELLA BERLINGUER. SI È AVUTA ULTERIORE PROVA DEL CAMBIO DI STRATEGIA DI PIER SILVIO CON LA MIELOSA PROFFERTA DI ASSUNZIONE RIVOLTA PUBBLICAMENTE A FABIO FAZIO, SBARCATO NON A CASO SU CANALE5 COME CONDUTTORE DELLO SPECIALE IN MEMORIA DI MAURIZIO COSTANZO - IL NUOVO BISCIONE SECONDO IL BERLUSCONINO: MENO TRALLALA' PER CASALINGHE E PIU' PROGRAMMI INTELLETTUALMENTE VIVACI. I TALK DI RETE4? CALMA. FINCHE' C'E' CONFALONIERI... - VIDEO

DAGOREPORT – SOLO IN ITALIA LE ELEZIONI EUROPEE SONO VISTE COME UNA SFIDA DE' NOANTRI PER PESARE IL CONSENSO E ARRIVARE A UN REGOLAMENTO DI CONTI TRA I DUELLANTI MELONI E SALVINI - AL DI LA' DELLE ALPI SONO INVECE CONSAPEVOLI CHE, NELL'ATTUALE DISORDINE MONDIALE, CON STATI UNITI E RUSSIA CHE HANNO DAVANTI LE PIU' DIFFICILI ELEZIONI PRESIDENZIALI, IL VOTO DEL 9 GIUGNO RAPPRESENTA UN APPUNTAMENTO CHE PUO' CAMBIARE LA STORIA DELL'UNIONE - "IO SO' GIORGIA", ATTRAVERSO IL FEDELE PROCACCINI, INVOCA L'ALLEANZA TRA ECR E IL PPE BUTTANDO FUORI I SOCIALISTI. IDEA SUBITO STRONCATA DAL LEADER DEI POPOLARI WEBER. PERCHE' IL CLIMA È CAMBIATO IN GERMANIA: CDU-CSU E SOCIALISTI MIRANO DI TORNARE ALLA 'GROSSE KOALITION' PER ARGINARE L’AVANZATA DEI NEONAZI DI AFD E SFANCULARE I VERDI…