“BANCA ETRURIA VA SALVATA: IL VICEPRESIDENTE È IL BABBO DEL MINISTRO BOSCHI” – NEL GENNAIO 2015 MARCO CARRAI SCRIVEVA UNA MAIL AL PREMIER, E AMICO, MATTEO RENZI, PROVANDO A PRODIGARSI PER L’ISTITUTO ARETINO. GIÀ SI ERA SPESO SCRIVENDO ALL’AD DI UNICREDIT, FEDERICO GHIZZONI: “MI È STATO CHIESTO DI SOLLECITARTI” – COMUNQUE, FU TUTTO INUTILE: LA BANCA NON FU SALVATA E IL 10 FEBBRAIO 2015 FINÌ COMMISSARIATA…

-

Condividi questo articolo


Estratto dell’articolo di Nicola Borzi per “il Fatto quotidiano”

 

Marco Carrai con Matteo Renzi Marco Carrai con Matteo Renzi

“Poi c’è il problema Etruria dove in Banca d’italia dicono che c’è attivismo perché la banca va salvata perché il vicepresidente è il babbo del ministro”. Così Marco Carrai il 13 gennaio 2015 scriveva al premier Matteo Renzi.

 

L’email di Carrai getta una nuova luce sul tentativo di salvare Etruria (prima che le pressioni diventassero di pubblico dominio e scatenassero polemiche sui media) “dalla quale si evince il ruolo di consigliere del presidente del Consiglio”, scrivono le Fiamme Gialle.

 

pierluigi boschi pierluigi boschi

Il riferimento era a Pierluigi Boschi, all’epoca vicepresidente della Popolare di Arezzo, nonché padre di Maria Elena, allora ministro per le Riforme costituzionali e i Rapporti con il Parlamento del governo Renzi.

 

Quello stesso 13 gennaio 2015, Carrai si era già prodigato per Banca Etruria ai più alti livelli del sistema bancario nazionale, mandando un’altra email a Federico Ghizzoni, amministratore delegato di Unicredit: “Solo per dirti che su Etruria mi è stato chiesto di sollecitarti per una risposta nel rispetto dei ruoli”.

 

maria elena boschi banca etruria maria elena boschi banca etruria

Ghizzoni rispose che “il nostro canale di comunicazione sarebbe stato direttamente con l’etruria, avremmo risposto a loro una volta finita la valutazione”. L’email di Carrai arrivava dopo altri interventi ancor più rilevanti: il 20 dicembre 2017 Ghizzoni ha rivelato alla Commissione bicamerale d’inchiesta sulle banche che “in un incontro il 12 dicembre 2014 il ministro Boschi mi chiese se era pensabile per Unicredit un intervento su Banca Etruria. Risposi che per acquisizioni non ero grado di dare risposta positiva o negativa ma che avevamo già avuto contatto con la banca e avremmo dato risposta. Cosa su cui il ministro convenne. Non avverti pressioni dal ministro”.

 

Lo stesso governatore di Banca d’italia Ignazio Visco, nell’audizione alla Commissione parlamentare, il 10 dicembre 2017 affermò che per due volte in differenti incontri Renzi gli chiese di Banca Etruria “ma non risposi” […]

 

protesta dei risparmiatori davanti banca etruria 11 protesta dei risparmiatori davanti banca etruria 11

Ma nonostante gli interventi e solo quattro settimane dopo le email di Carrai, il 10 febbraio 2015, Bankitalia commissariò Etruria a causa delle maxi-perdite rilevate dagli ispettori della Vigilanza, che avevano portato i crediti deteriorati a 2,8 miliardi e mandato il patrimonio sotto i minimi richiesti.

 

Il 22 novembre successivo Etruria fu poi mandata in risoluzione da Banca d’italia insieme a Banca Marche, Cariferrara e Carichieti, azzerando oltre 62 mila soci e migliaia di detentori di nove bond subordinati, con il suicidio del pensionato di Civitavecchia Luigino D’angelo che aveva perso 100 mila euro, i risparmi di una vita.

 

carrai renzi cybersecurity 5 carrai renzi cybersecurity 5

Dalla crisi la “nuova” Etruria emerse solo per essere acquisita il 10 maggio 2017 dal gruppo Ubi, poi insieme a quella finì a Intesa Sanpaolo. A Pierluigi Boschi il 22 marzo 2019 la Cassazione confermò la multa da 144 mila euro comminata da Bankitalia per violazioni nella governance di Etruria, mentre sono state archiviate le accuse a suo carico di bancarotta e il 16 giugno 2022 è stato assolto […] con altri 13 imputati dall’accusa di bancarotta nel filone “consulenze d’oro” perché il fatto non sussiste.

LA LETTERA DI IGNAZIO VISCO A BANCA ETRURIA LA LETTERA DI IGNAZIO VISCO A BANCA ETRURIA maria elena boschi banca etruria maria elena boschi banca etruria protesta dei risparmiatori davanti banca etruria 4 protesta dei risparmiatori davanti banca etruria 4 LA VISURA DI PIERLUIGI BOSCHI LA VISURA DI PIERLUIGI BOSCHI boschi col fratello pier francesco 1 boschi col fratello pier francesco 1 marco carrai agnese landini renzi marco carrai agnese landini renzi carrai cybersecurity renzi carrai cybersecurity renzi carrai renzi cybersecurity 3 carrai renzi cybersecurity 3

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

BERGOGLIO? UNO DI NOI: TE LO DO IO IL POLITICAMENTE CORRETTO! "NELLA CHIESA C'È TROPPA ARIA DI FROCIAGGINE" E QUINDI I VESCOVI DEVONO SEMPRE, LETTERALMENTE, "METTERE FUORI DAI SEMINARI TUTTE LE CHECCHE, ANCHE QUELLE SOLO SEMI ORIENTATE". PAPALE PAPALE! - LO RIFERISCONO, TRA IL BASITO E L’ALLEGRO, PARECCHI VESCOVI ITALIANI CHE QUESTA SETTIMANA SONO INTERVENUTI ALL’ASSEMBLEA GENERALE DELLA CEI, DOVE PAPA FRANCESCO HA RIBADITO PUBBLICAMENTE, MA A PORTE CHIUSE, LA SUA NOTA CONTRARIETÀ AD AMMETTERE AL SACERDOZIO CANDIDATI CON TENDENZE OMOSESSUALI - BERGOGLIO DEL RESTO NON È NUOVO A UN LINGUAGGIO SBOCCATO. DURANTE LA RECENTE VISITA A VERONA, HA RACCONTATO UNA STORIELLA… - VIDEO

DAGOREPORT - LA RUOTA DELLA FORTUNA INIZIA A INCEPPARSI PER MARTA FASCINA. CAPITO CHE TAJANI LA CONSIDERA UN DEPUTATO ABUSIVO, LA “VEDOVA” HA CONFIDATO ALL'AMICO MARCELLO DELL’UTRI CHE AL TERMINE DELLA LEGISLATURA NON SI RICANDIDERÀ IN FORZA ITALIA - ‘’MARTA LA MUTA’’, DOPO AVER INNALZATO ALESSANDRO SORTE A COORDINATORE DELLA LOMBARDIA, SE L'E' RITROVATO COINVOLTO (MA NON INDAGATO) NEL CASO TOTI PER I LEGAMI CON DUE DIRIGENTI DI FORZA ITALIA, A LUI FEDELISSIMI, I GEMELLI TESTA, INDAGATI PER MAFIA - C’È POI MEZZA FAMIGLIA BERLUSCONI CHE SOGNA CHE RITORNI PRESTO A FARE I POMODORINI SOTT’OLIO A PORTICI INSIEME AL DI LEI PADRE ORAZIO, UOMO DI FLUIDE VEDUTE CHE AMMINISTRA IL MALLOPPONE DI 100 MILIONI BEN ADDIVANATO NEGLI AGI DOVIZIOSI DI VILLA SAN MARTINO - SI MALIGNA: FINCHÉ C’È MARINA BERLUSCONI CI SARÀ FASCINA. MA LA GENEROSITÀ DELLA PRIMOGENITA, SI SA, NON DURA A LUNGO... (RITRATTONE AL CETRIOLO DI MARTA DA LEGARE)