“A GAZA LA SITUAZIONE È APOCALITTICA” – L’ONU TORNA AD ATTACCARE ISRAELE PER I BOMBARDAMENTI SULLA STRISCIA (DIMENTICANDO DI NOMINARE ANCHE HAMAS, CHE USA I CIVILI COME SCUDI UMANI): “NESSUN LUOGO È SICURO” – DA QUANDO LO STATO EBRAICO HA INIZIATO A COLPIRE IL SUD DEL TERRITORIO, I PROFUGHI VENGONO INVITATI A EVACUARE LE ZONE DI BATTAGLIA. IL PROBLEMA È CHE FINITA LA GUERRA…

-

Condividi questo articolo


BENJAMIN NETANYAHU VISITA I SOLDATI ISRAELIANI NELLA STRISCIA DI GAZA BENJAMIN NETANYAHU VISITA I SOLDATI ISRAELIANI NELLA STRISCIA DI GAZA

GAZA: WSJ, ISRAELE VALUTA DI ALLAGARE I TUNNEL DI HAMAS

(ANSA) - Israele sta valutando la possibilità di allagare i tunnel sotterranei di Hamas nella Striscia di Gaza e ha assemblato a tale scopo "un sistema di grandi pompe", secondo un rapporto del Wall Street Journal che cita funzionari americani.

 

Il quotidiano Usa afferma che la tattica israeliana "potrebbe distruggere i tunnel e scacciare i combattenti dai loro rifugi sotterranei, ma anche minacciare l'approvvigionamento idrico di Gaza". Secondo il rapporto, le Forze di difesa israeliane (Idf) "hanno finito di assemblare grandi pompe per l'acqua di mare a circa un miglio a nord del campo profughi di Al-Shati intorno alla metà del mese scorso.

 

LA SITUAZIONE A GAZA - 5 DICEMBRE 2023 LA SITUAZIONE A GAZA - 5 DICEMBRE 2023

Ognuna delle almeno cinque pompe può attingere acqua dal Mar Mediterraneo e spostare migliaia di metri cubi d'acqua all'ora nei tunnel, allagandoli in poche settimane". Il Wall Street Journal afferma inoltre che Israele ha presentato il piano agli Stati Uniti il mese scorso, avviando una discussione sulla sua fattibilità e sul suo impatto ambientale. Secondo il rapporto, i funzionari statunitensi ritengono che Israele non abbia preso la decisione definitiva di andare avanti né avrebbe escluso il progetto.

 

GAZA: ISRAELE, DUE CIVILI MORTI PER OGNI MILIZIANO HAMAS UCCISO

(ANSA-AFP) - Circa due civili sono rimasti uccisi per ogni combattente di Hamas ucciso nella Striscia di Gaza, hanno detto ieri sera alti funzionari militari israeliani parlando in condizione di anonimato.

 

liberazione degli ostaggi israeliani nelle mani di hamas liberazione degli ostaggi israeliani nelle mani di hamas

"Non sto dicendo che non sia male che abbiamo un rapporto di due a uno", ha detto uno dei funzionari in conferenza stampa aggiungendo che l'uso degli scudi umani fa parte della "strategia di base" del movimento islamista palestinese. "C'è da sperare che questo rapporto sarà molto più basso nella prossima fase della guerra", ha aggiunto. Interrogato sulle notizie secondo cui 5.000 combattenti di Hamas sarebbero stati uccisi, uno degli alti funzionari ha detto: "Le cifre sono più o meno accurate".

 

PRESUNTE SPIE TRUCIDATE IN CISGIORDANIA PRESUNTE SPIE TRUCIDATE IN CISGIORDANIA

L'esercito israeliano sta implementando software di mappatura ad alta tecnologia per cercare di ridurre il numero di morti tra i non combattenti, hanno detto i funzionari. Il sistema integra segnali di telefoni cellulari, sorveglianza aerea e intelligenza artificiale per mantenere una mappa costantemente aggiornata che mostra le concentrazioni di popolazione su tutto il territorio. "Nel sud, poiché abbiamo quasi raddoppiato la popolazione, le operazioni sono molto più precise", ha detto uno dei funzionari.

 

GAZA: IDF, 2 CIVILI MORTI PER UN MILIZIANO UCCISO MOLTO POSITIVO

(ANSA) - Il rapporto di due civili palestinesi morti nella Striscia di Gaza per ogni militante di Hamas ucciso è "tremendamente positivo" date le sfide del combattimento urbano, ha detto alla Cnn il portavoce delle Forze di difesa israeliane (Idf) tenente colonnello Jonathan Conricus.

 

soldati israeliani a gaza soldati israeliani a gaza

"Posso confermare il rapporto" diffuso dall'agenzia di stampa francese Afp "e se lo si confronta con qualsiasi altro rapporto di un conflitto in territorio urbano tra un'organizzazione militare e una terroristica che utilizza i civili come scudi umani scoprirete che questo è un rapporto straordinario, straordinariamente positivo e forse unico al mondo". Il ministro della Difesa israeliano Yoav Gallant ha detto sabato che l'esercito ha ucciso "migliaia di terroristi".

 

L'Afp ha riferito che un funzionario militare israeliano quando gli è stato chiesto di confermare le notizie secondo cui circa 5.000 militanti di Hamas sono stati uccisi ha risposto: "I numeri sono più o meno giusti". Il Ministero della Sanità di Gaza controllato da Hamas afferma che 15.899 palestinesi sono stati uccisi a seguito degli attacchi israeliani dal 7 ottobre.

 

BENJAMIN NETANYAHU INTERVISTATO DA ABC NEWS BENJAMIN NETANYAHU INTERVISTATO DA ABC NEWS

ONU, 'A GAZA LA SITUAZIONE È APOCALITTICA

(ANSA) - La situazione nella Striscia di Gaza devastata dalla guerra è "apocalittica': i civili sono costretti a fare "una scelta impossibile dopo l'altra" in un territorio dove "nessuno luogo è sicuro" e "nessuno è al sicuro". Lo scrive su X il sottosegretario generale dell'Onu per gli Affari umanitari, Martin Griffiths.

 

SENZA VIA DI FUGA

Estratto dell’articolo di Nello Del Gatto per “La Stampa”

 

truppe israeliane a gaza 5 truppe israeliane a gaza 5

Il Sud di Gaza è diventato da un paio di giorni quello che era il Nord prima della tregua. Il teatro dei combattimenti si è spostato nell'area di Khan Yunis e, come era già successo prima che si fermassero le armi per una settimana, al centro degli scontri c'è un ospedale. Bombardamenti e colpi di artiglieria si sono registrati intorno all'al-Nasser, che da due giorni sta vedendo un afflusso continuo di corpi trasferiti e morti.

 

BOMBARDAMENTO DELL EDIFICIO DEL CONSIGLIO LEGISLATIVO (PARLAMENTO) DI GAZA BOMBARDAMENTO DELL EDIFICIO DEL CONSIGLIO LEGISLATIVO (PARLAMENTO) DI GAZA

Medici senza Frontiere parla di 100 vittime e 400 feriti. La situazione nella struttura sanitaria è tragica, anche per la presenza di migliaia di rifugiati. Gli stessi che erano scappati dal Nord per lasciare il campo libero alle battaglie dell'esercito israeliano e che ora ricevono l'invito perentorio a lasciare l'area per raggiungere l'ultimo baluardo a Sud, Rafah. Come era già successo a settentrione, l'aviazione e l'artiglieria stanno preparando il terreno all'invasione di terra, che a Khan Yunis è attesa nelle prossime ore, per poi spostarsi verso Rafah.

 

netanyahu netanyahu

L'esercito del Paese ebraico ha ammesso che in queste ore i militari sono impegnati in «feroci battaglie». «L'Idf - ha detto il ministro della difesa Yoav Gallant - ha iniziato a lavorare nel Sud della Striscia di Gaza. La sorte dei terroristi dei battaglioni di Hamas sarà la stessa di quelli del Nord, se non addirittura peggiore. Continueremo fino alla vittoria e fino al raggiungimento di tutti gli obiettivi: l'eliminazione di Hamas e la restituzione degli ostaggi a Israele».

 

palestinesi in fuga da gaza palestinesi in fuga da gaza

[…] Si torna ai volantini per informare i civili che la strada Salahad-din, la dorsale orientale che prima dell'interruzione delle ostilità ha permesso a migliaia di civili di lasciare il Nord per il Sud, è diventata teatro di battaglia, per cui l'esercito ne sta attrezzando un'altra. In una intervista, un portavoce dell'esercito israeliano, Jonathan Conricus ha detto che Israele ha creato una zona umanitaria designata, al-Mawasi, a Sud-ovest di Khan Younis, una piccola porzione di terra che misura 6,5 chilometri quadrati.

 

bombardamenti nella striscia di gaza bombardamenti nella striscia di gaza

Circa 1,8 milioni di palestinesi sono già stati sfollati dopo l'offensiva militare israeliana su Gaza, compreso circa 1 milione che è fuggito verso Sud dopo un ordine di evacuazione israeliano. Per il portavoce del Dipartimento di Stato americano, Matthew Miller, Israele starebbe operando su obiettivi più mirati, per limitare il più possibile le vittime civili. Nessuna zona è sicura a Gaza, tanto meno al Sud. […]

 

esodo palestinese da gaza 2 esodo palestinese da gaza 2

Si era diffusa la notizia che era stata colpita anche la scuola cattolica del Rosario. E invece, come ha potuto verificare La Stampa, l'esercito aveva preso di mira strutture vicine e alcune schegge sono cadute nel cortile dell'istituto, senza fare alcun danno. Morti invece decine di civili, secondo quanto riferisce al Arabyia, in un bombardamento nei pressi della scuola Al-Amal di Khan Yunis, anche se non ci sono altre conferme e un episodio simile era stato denunciato sui social domenica. A causa dei combattimenti, più del 60% delle case a Gaza, oltre 300.000, sono state distrutte. […]

SHIMON PERES - BARACK OBAMA - BENJAMIN NETANYAHU SHIMON PERES - BARACK OBAMA - BENJAMIN NETANYAHU

 

BOMBARDAMENTO DELL EDIFICIO DEL CONSIGLIO LEGISLATIVO (PARLAMENTO) DI GAZA BOMBARDAMENTO DELL EDIFICIO DEL CONSIGLIO LEGISLATIVO (PARLAMENTO) DI GAZA

 

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

FLASH! – COME MAI L’INTERVISTA DI CHIARA FERRAGNI DA FABIO FAZIO ANDRÀ IN ONDA IL 3 MARZO E NON DOMANI? PER L’INFLUENCER È STATA DURISSIMA RIUSCIRE AD APPOGGIARE IL SUO SEDERINO DAVANTI ALL’ACQUARIO DI FAZIO: FABIOLO L’HA TRATTATA COME UNA SGUATTERA DEL GUATEMALA! – IL CONDUTTORE VOLEVA ADDIRITTURA RIMANDARE TUTTO AL 10 MARZO, SENZA CAVALCARE L’ONDA DEL DAGO-SCOOP SULLA FINE DEL MATRIMONIO CON FEDEZ. DAVANTI ALLE PRESSIONI DELLO STAFF DI CHIARA, FAZIO NON HA FATTO UN PLISSÉ: LUI INTERVISTA IL PAPA, I GRANDI ATTORI E PERSONAGGI INTERNAZIONALI E DOMANI HA NAOMI CAMPBELL IN STUDIO. MICA SI PUÒ SBATTERE PER UNA FERRAGNI QUALUNQUE…

DAGOREPORT! - LA GRANDE PAURA SARDA STA METTENDO IN SUBBUGLIO I FRAGILI OTOLITI DELLA MELONA -  L'ANSIA PER UNA POSSIBILE SCONFITTA ALLE REGIONALI IN SARDEGNA E IL TIMORE CHE I MEDIA LA RACCONTINO GIÀ IN DECLINO, FANNO SCOPA CON LA PREOCCUPAZIONE DI NON CONTARE UN CAZZO DOPO IL VOTO DEL 9 GIUGNO IN EUROPA, QUANDO I VOTI DI FRATELLI D'ITALIA POTREBBERO NON ESSERE DETERMINANTI PER LA RIELEZIONE DI URSULA VON DER LEYEN - NON BASTA: SE IL VOTO EUROPEO SARA' CRUDELE CON SALVINI, FARA' SALTARE IL GOVERNO? - MICA E' FINITA PER LADY "FASCIO TUTTO IO": A SETTEMBRE VA SQUADERNATA LA LEGGE DI BILANCIO 2025 CHE SARA' UNA VIA CRUCIS DI LACRIME E SANGUE, VISTE LE DURE NORME DEL NUOVO PATTO DI STABILITÀ SUL RIENTRO DEL MOSTRUOSO DEBITO PUBBLICO ITALIANO - A GUARDIA DELLA FRAGILITA' DELLA TENUTA PSICOFISICA DELLA DUCETTA DEL COLLE OPPIO CI SONO I "BADANTI DI PALAZZO CHIGI", FAZZOLARI E SCURTI, CHE NON LA MOLLANO UN ATTIMO…

DAGOREPORT! - ULTIMI BOATOS DALL’ITALIA FERRAGNIZZATA  -  TRAMONTATO DA TEMPO IL TRASTULLO MATRIMONIALE, QUEL POCO CHE ERA RIMASTO IN PIEDI ERA “THE FERRAGNEZ – LA SERIE” - ANCORA COL PANDORO SULLO STOMACO, L’EX BARBIE DEL WEB NON AVEVA NESSUNA INTENZIONE DI DAR VITA ALLA TERZA STAGIONE. IL RAPPER (PER MANCANZA DI VOCE) NON L’AVREBBE PRESA TANTO BENE: DEPRESSO PER LA MALATTIA, INFEROCITO PER I VAFFA E I PERCULAMENTI, DEPRIVATO, AL PARI DELLA MOGLIETTINA, DI SPONSOR E DI CONTRATTI VARI, FATTI DUE CONTI, FEDEZ LE AVREBBE FATTO SCRIVERE DALL’AVVOCATO: BISOGNA FARLA, CI SONO IN BALLO TROPPI SOLDI E IL PIATTO PIANGE. NIENTE! E DOPO IL DANNO, PER FEDEZ ARRIVA LA BEFFA PIU' CRUDELE: SI INSTALLA IN CASA MARINA, LA SUOCERA PIU' SGOMITANTE D'ITALIA..

DAGONEWS – COME MAI IL NUOVO ROMANZO DI CHIARA VALERIO, “CHI DICE E CHI TACE”, È STATO PUBBLICATO DA SELLERIO E NON, COME I PRECEDENTI, DA EINAUDI? SCREZI? LITI? MACCHÉ: È TUTTA UNA STRATEGIA PER VINCERE IL CAMPIELLO, PREMIO LAGUNARE PRESIEDUTO DA WALTER VELTRONI – LA VALERIO, SCRITTRICE CON LA PASSIONE PER LE SUPERCAZZOLE (E L’AGLIO, OLIO E PEPERONCINO), È UNA DELLE FIRME PIÙ AMATE DA ELLY SCHLEIN: SE VINCESSE IL CAMPIELLO, SAREBBE UNA FESTA GRANDE PER UOLTER E PER LA SEGRETARIA MULTIGENDER…