“RENZI? HA PIÙ PARLAMENTARI CHE VOTI…” - URBANO CAIRO AZZANNA IL CAPETTO DI “ITALIA VIVACCHIA”: “BASTA VEDERE I SONDAGGI. ALLA FINE GLI ITALIANI NON SONO STUPIDI, DI FRONTE A QUESTI TIRA E MOLLA PERDONO FIDUCIA. IL SUO ATTEGGIAMENTO SUL CASO BONAFEDE? NON SI CAPISCE PERCHÉ UNA PERSONA INIZIALMENTE PENSA DI SFIDUCIARE E POI OGNI VOLTA NON LO FA PIÙ. ALLORA CHE SENSO HA?”

-

Condividi questo articolo

Dal “Corriere della Sera”

 

URBANO CAIRO CON LA MASCHERINA URBANO CAIRO CON LA MASCHERINA

Stupito del voto di Renzi sulla sfiducia a Bonafede? «No, ormai Renzi ha più parlamentari che voti, basta vedere i sondaggi. Alla fine gli italiani non sono stupidi, di fronte a questi tira e molla perdono fiducia». A parlare, ospite di Un Giorno da Pecora , su Rai Radio1, è Urbano Cairo, editore di La7 e presidente di Rcs.

 

Alla domanda se in questo modo Renzi perda di credibilità, Cairo risponde: «Sì, non si capisce perché una persona inizialmente pensa di sfiduciare e poi ogni volta non lo fa più. Allora che senso ha? Forse per una precisa tattica politica». Alla domanda se affiderebbe una trasmissione a Renzi a La7, Cairo replica: «No, in questo momento vedo che ha un indice di popolarità molto basso - sottolinea l' editore - . Se la gente non ti vota probabilmente non ti guarda neanche in tv».

 

matteo renzi matteo renzi

Quanto al dibattito sugli editori che vorrebbero far saltare il governo, Cairo non giudica i concorrenti e precisa: «La7 e il Corriere danno conto di quel che succede in maniera imparziale e autorevole». A Otto e mezzo , Lilli Gruber ha dichiarato: «Con noi Cairo non ha mai interferito».

 

Condividi questo articolo

politica

I SONDAGGI SULLE REGIONALI FANNO TREMARE IL PD, A OGGI QUATTRO REGIONI SICURE AL CENTRODESTRA E TRE IN BILICO - IL 21 SETTEMBRE ZINGA LO RITROVIAMO SOLO NEI CAMPI ROM - E NEL PD STA MONTANDO UNA CRESCENTE COLLERA CHE METTE IN DISCUSSIONE LA SCADENZA DEL 2022 DELL'ELEZIONE DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA COME DATA LIMITE PER NON ROMPERE L'ALLEANZA CON I 5STELLE - SE SI SONO RIVELATI IMPOSSIBILI GLI ACCORDI PER LE REGIONALI, UN PATTO PER ELEGGERE IL SUCCESSORE DI MATTARELLA CON I 5STELLE NON E’ AFFATTO GARANTITO - C'E' ANCHE IL RISCHIO CHE RENZI FACCIA SALTARE CONTE AD AGOSTO