“SONO STATO TRADITO COME GESÙ” – BEPPE GRILLO NON SA PIÙ CHE INVENTARSI PER ESSERE AL CENTRO DELL’ATTENZIONE, E TORNA A PARAGONARSI A CRISTO, DURANTE UNA REPLICA DEL SUO SPETTACOLO, “IO SONO IL PEGGIORE”, A FIRENZE: “QUESTI AL GOVERNO CI BUTTERANNO GIÙ IL NOSTRO REDDITO DI CITTADINANZA E ANCHE IL SUPERBONUS AL 110 PER CENTO. L'ACCORDO CON DRAGHI È CHE DOVEVA DURARE QUATTRO ANNI” – “NON SONO ARRABBIATO, COME GESÙ NON LO FU CON GIUDA…” (CE L’HA CON CONTE O CON LO SCISSIONISTA DI MAIO?)

-

Condividi questo articolo


Estratto da www.leggo.it

 

BEPPE GRILLO - CERCASI GESU BEPPE GRILLO - CERCASI GESU

Beppe Grillo show a Firenze: al Teatro Puccini per il suo spettacolo, il fondatore del M5S ha attaccato il governo Meloni, [...]

 

«Questi al Governo ci butteranno giù il nostro reddito di cittadinanza e anche il superbonus al 110 per cento, che abbiamo fatto noi e grazie al quale abbiamo fatto lavorare tante persone, abbiamo fatto aprire cantieri», «l'accordo con Draghi è che doveva durare quattro anni» il superbonus, «questo era l'accordo che avevo preso io con Supermarius», ha detto Grillo. «Invece no, lo butteranno giù».

GIUSEPPE CONTE BEPPE GRILLO GIUSEPPE CONTE BEPPE GRILLO

 

«Io mi sento come Gesù. Io sono stato tradito come Gesù. Ma come lui io non sono mica arrabbiato, come Gesù non lo fu con Giuda, sapeva che l'avrebbe tradito e disse "così il giorno dopo risorgo e vinco"».

 

[...]

conte grillo di maio conte grillo di maio beppe grillo gesu beppe grillo gesu GIUSEPPE CONTE AL TEATRO MANCINELLI DI ORVIETO PER LO SPETTACOLO DI GRILLO GIUSEPPE CONTE AL TEATRO MANCINELLI DI ORVIETO PER LO SPETTACOLO DI GRILLO giuseppe conte beppe grillo meme giuseppe conte beppe grillo meme beppe grillo cercasi gesu beppe grillo cercasi gesu beppe grillo cercasi gesu beppe grillo cercasi gesu

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGOREPORT – PERCHE' L'"INCIDENTE" HA FATTO FELICI IRAN E ISRAELE - RAISI MIRAVA ALLA SUCCESSIONE DELL’85ENNE KHAMENEI. MA, PER IL RUOLO DI GUIDA SUPREMA, L’AYATOLLAH HA SCELTO IL FIGLIO MOJTABA, 'EMINENZA GRIGIA' DEI PASDARAN CHE HANNO IN MANO IL POTERE POLITICO ED ECONOMICO DELL'IRAN – NON SOLO: RAISI AVEVA INIZIATO A INCIUCIARE CON GLI STATI UNITI PER LA STABILIZZAZIONE DEL GOLFO. L’”AMERIKANO” RAISI HA IMBUFALITO NON SOLO I PASDARAN, MA ANCHE NETANYAHU, IL QUALE VIVE IN ATTESA DEL RITORNO DI TRUMP ALLA CASA BIANCA E HA BISOGNO COME IL PANE DI UN NEMICO PER OCCUPARE ANCORA LA POLTRONA DI PREMIER... 

MA DOVE STA ZHANG ZHANG? - IL 32ENNE IMPRENDITORE CINESE, DAL 2018 AZIONISTA DI MAGGIORANZA DELL’INTER, NON SI VEDE IN GIRO DA UN ANNO. NON ERA A MILANO NEMMENO PER LA FESTA SCUDETTO. LA VERITÀ È CHE ZHANG NON PUÒ LASCIARE LA CINA DA OLTRE UN ANNO PER LA CONDANNA DEL TRIBUNALE DI HONG KONG A RISARCIRE CHINA CONSTRUCTION BANK E ALTRI CREDITORI DI 320 MILIONI - A QUESTO PUNTO, NON CI VUOLE IL MAGO OTELMA PER SCOPRIRE IL MOTIVO PER CUI IL MEGA-FONDO AMERICANO PIMCO SI SIA RITIRATO DAL FINANZIAMENTO DI 430 MILIONI DI EURO A UN TIPINO INSEGUITO DAI TRIBUNALI, A CUI PECHINO NON RILASCIA IL VISTO PER ESPATRIARE, COME MISTER ZHANG…

DAGOREPORT - LORO SI' CHE LO SANNO BENE: SECONDO IL "CANALE 12" DELLA TV ISRAELIANA RAISI È MORTO - DIFFICILE PRENDERE SUL SERIO TEHERAN CHE AFFERMA CHE L'ELICOTTERO CON A BORDO IL PRESIDENTE IRANIANO HA AVUTO UN "INCIDENTE" IN AZERBAIGIAN A CAUSA DEL ''MALTEMPO'' (UN CONVOGLIO DI TRE ELICOTTERI E SOLO QUELLO CON RAISI E' ANDATO GIU'?) - I MEDIA IRANIANI, PER ORA, PARLANO DI "VITA IN PERICOLO" - L'IRAN NON E' DECAPITATO FINCHE' CI SARA' SARA' L’AYATOLLAH KHAMENEI CHE SCEGLIERA' IL SUCCESSORE DEL FEDELISSIMO RAISI. E PER ORA SI LIMITA A DIRE: "SPERIAMO CHE TORNI, MA NON CI SARANNO INTERRUZIONI" - COME E' ACCADUTO CON L'ATTENTATO ALLA SEDE DIPLOMATICA IRANIANA IN SIRIA, DIETRO L"INCIDENTE" C'E' NETANYAHU? (FINCHE' C'E' GUERRA, C'E' SPERANZA DI RESTARE AL POTERE) - PROPRIO IERI IL MINISTRO DEL GABINETTO DI GUERRA BENNY GANTZ, VICINISSIMO A BIDEN,  DOPO UN INCONTRO IN ISRAELE CON IL CONSIGLIERE PER LA SICUREZZA USA JAKE SULLIVAN, AVEVA AVVISATO IL PREMIER NETANYAHU: "PIANO SU GAZA ENTRO L'8 GIUGNO O LASCIAMO IL GOVERNO"