LA POLITICA NON È PIÙ ATTRAENTE, PER FAR VOTARE I GIOVANI DEVONO SCENDERE IN CAMPO I CANTANTI - PER PROVARE AD AUMENTARE L’AFFLUENZA ALLE PROSSIME EUROPEE, A BRUXELLES STANNO PENSANDO DI COINVOLGERE I MANESKIN E ROSALIA CHIEDENDO LORO DI LANCIARE DEGLI APPELLI AI PIU' GIOVANI PER ANDARE A VOTARE - LA COMMISSIONE EUROPEA TIRA PER LA GIACCHETTA ANCHE LA POP STAR AMERICANA TAYLOR SWIFT (CHE AD APRILE SARA' IN TOUR NEL VECCHIO CONTINENTE), GIA' "IMPEGNATA" AL FIANCO DI JOE BIDEN...

-

Condividi questo articolo


Estratto dell’articolo di Mario Ajello per “Il Messaggero”

 

ROSALIA 23 ROSALIA 23

L'Italia vuole, e può, diventare il Paese europeo in cui nel voto di giugno si raggiunge il massimo della partecipazione alle urne. Anche oltre il 55 per cento degli elettori che è, al momento, la cifra prevista per le consultazioni continentali. Ma è in tutta la Ue che sta per scattare la campagna contro l'astensionismo e contro la propaganda anti-europeista che la Russia, tramite tutti i suoi canali compresi quelli dei partiti sovranisti e di estrema destra, ha cominciato ad allestire e sono tutti preoccupati, anche i nostri servizi segreti, per questo.

 

C'è da dare un segnale a Putin, dicono a Bruxelles, e l'alta partecipazione, soprattutto da parte dei giovani, alle Europee sarebbe il segnale più forte di modernità politica e di identità liberale che si può dare all'autocrate di Mosca e al mondo intero.

 

maneskin vincono agli mtv vma 3 maneskin vincono agli mtv vma 3

Il 9 maggio, festa dell'Europa, è la data clou. La campagna congiunta tra Commissione Ue ed Europarlamento a un mese dal voto del 9 giungo metterà in campo iniziative ovunque e anche in Italia, dove tra l'altro sono stati avviati contatti con Rai, Mediaset e le altre reti per spot in favore della partecipazione al voto (già al festival di Sanremo sono state portate sul palco le matite per dire: lasciate nelle urne un segno a favore dell'Europa).  […]

 

victoria de angelis maneskin victoria de angelis maneskin

Intanto, a livello europeo, l'ideona è questa: chiedere - e lo stanno già chiedendo anche se la star americana non è da tutti apprezzatissima e nella faida in corso tra lei e Kanye West il rapper sembra avere la meglio almeno in Europa - a Taylor Swift, in tour in Europa in questa primavera, di lanciare nei suoi concerti inviti ai giovani a votare alle elezioni di giugno. Swift, icona dei democrat statunitensi e in prima fila nella campagna anti-trumpiana per il voto Usa di novembre, nelle scorse elezioni presidenziali si spese molto per portare i ragazzi alle urne e il suo impegno è stato considerato fondamentale.

 

taylor swift grammy 2024 taylor swift grammy 2024

Ma c'è di più: l'idea brusselese - se ne sta occupando direttamente la Commissione Ue - è coinvolgere i Maneskin e Rosalia, la popstar, cantautrice, discografica e attrice spagnola, nella campagna per far votare i giovani. Che sono stati quelli, per dirne una, che cercarono di impedire nel referendum inglese, perdendo però, la Brexit. Questa volta, oltretutto, per la prima volta avranno il diritto di voto anche i sedicenni in alcuni Paesi: Germania, Belgio, Austria, Malta.

 

Altra smossa, riferita all'Italia, per far votare i ragazzi il 9 giugno. È quella che vedrà protagonista lo spazio multimediale di Piazza Venezia a Roma intitolato a David Sassoli. È stato chiesto quattro giorni fa, dalle istituzioni europee ai dirigenti dei partiti, di partecipare a forum con i giovani per spiegare loro i valori europei e l'importanza della Ue. Le risposte non sono ancora arrivate ma nel Pd e in Forza Italia la disponibilità è completa.

 

E ci saranno ad aprile e nel maggio pre-elettorale Elly Schlein e i colleghi azzurri - inutile dire del super europeismo, non dogmatico, di Antonio Tajani che è stato presidente dell'Europarlamento e commissario Ue - a questi eventi in un luogo al centro di Roma, la città dei Trattati del 57 che furono l'atto di nascita della famiglia europea, che è molto frequentato da scolaresche e da studenti universitari.

taylor swift taylor swift

 

A fine febbraio, altro segnale dell'importanza che si attribuisce alla partecipazione dei ragazzi alle elezioni del 9 giugno, il Parlamento italiano ha approvato all'unanimità una norma secondo cui i nostri studenti all'estero possono votare lì dove temporaneamente risiedono, senza troppe complicazioni burocratiche. […]

victoria de angelis damiano maneskin victoria de angelis damiano maneskin ROSALIA 3 ROSALIA 3

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGOREPORT – JOE BIDEN VUOLE CHE GIORGIA MELONI METTA ALL’ORDINE DEL GIORNO DEL G7 L’USO DEI BENI RUSSI CONGELATI. PER CONVINCERE LA DUCETTA HA SPEDITO A ROMA LA SUA FEDELISSIMA, GINA RAIMONDO, SEGRETARIO AL COMMERCIO – GLI AMERICANI PRETENDONO DALL’EUROPA UN'ASSUNZIONE DI RESPONSABILITÀ DOPO TUTTI I MILIARDI CHE WASHINGTON HA POMPATO A ZELENSKY. MA METTERE MANO AI BENI RUSSI È UN ENORME RISCHIO PER L’UNIONE EUROPEA: POTREBBE SPINGERE ALTRI PAESI (CINA E INDIA SU TUTTI) A RIPENSARE AI LORO INVESTIMENTI NEL VECCHIO CONTINENTE…

DAGOREPORT – PARTITI ITALIANI, PERACOTTARI D'EUROPA - L’ASTENSIONE “COLLETTIVA” SUL PATTO DI STABILITÀ È STATA DETTATA SOLO DALLA PAURA DI PERDERE CONSENSI IL 9 GIUGNO - SE LA MELONA, DOPO IL VOTO, PUNTA A IMPUGNARE UN PATTO CHE E' UN CAPPIO AL COLLO DEL SUO GOVERNO, IL PD DOVEVA COPRIRSI DAL VOTO CONTRARIO DEI 5STELLE – LA DUCETTA CONTINUA IL SUO GIOCO DELLE TRE CARTE PER CONQUISTARE UN POSTO AL SOLE A BRUXELLES. MA TRA I CONSERVATORI EUROPEI STA MONTANDO LA FRONDA PER IL CAMALEONTISMO DI "IO SO' GIORGIA", VEDI LA MANCATA DESIGNAZIONE DI UN CANDIDATO ECR ALLA COMMISSIONE (TANTO PER TENERSI LE MANINE LIBERE) – L’INCAZZATURA DI DOMBROVSKIS CON GENTILONI PER L'ASTENSIONE DEL PD (DITEGLI CHE ELLY VOLEVA VOTARE CONTRO IL PATTO)…

DAGOREPORT – GIUSEPPE CONTE VUOLE LA DIREZIONE DEL TG3 PER IL “SUO” GIUSEPPE CARBONI. IL DG RAI ROSSI NICCHIA, E PEPPINIELLO MINACCIA VENDETTA IN VIGILANZA: VI FAREMO VEDERE I SORCI VERDI – NEL PARTITO MONTA LA PROTESTA CONTRO LA SATRAPIA DEL FU AVVOCATO DEL POPOLO, CHE HA INFARCITO LE LISTE PER LE EUROPEE DI AMICHETTI - LA PRECISAZIONE DEL M5S: "RETROSCENA TOTALMENTE PRIVO DI FONDAMENTO. IN UN MOMENTO IN CUI IL SERVIZIO PUBBLICO SALE AGLI ONORI DELLE CRONACHE PER EPISODI DI CENSURA INACCETTABILI, IL MOVIMENTO 5 STELLE È IMPEGNATO NELLA PROMOZIONE DEGLI STATI GENERALI DELLA RAI..."