RENZI MORDE IL CONO D’OMBRA – DA GILETTI SI SCAGLIA CONTRO GILETTI: “MI PERMETTA DI DARLE UN CONSIGLIO: NON ESAGERI ANCHE LEI CON IL POPULISMO” – POI SISTEMA DI BATTISTA: "DI POLITICA HA SEMPRE CAPITO POCO" – INFINE ARRICCIA IL SOTTOMENTO:‘’CHI MI DICE RENZI MI STA ANTIPATICO HA TUTTO IL TITOLO PER FARLO. CHI DICE RENZI È DISONESTO NE RISPONDE IN TRIBUNALE" - VIDEO

-

Condividi questo articolo

Fondazione Open, Giletti chiede a Renzi se ha avuto solidarietà dal Pd, e lui risponde: "Perché, lei se lo aspettava?"

 

Liberoquotidiano.it

 

renzi giletti renzi giletti

Matteo Renzi, ospite di Massimo Giletti a Non è l'Arena su La7 in onda domenica 1 dicembre ne ha per tutti. Interrogato dal conduttore sull'attuale situazione politica e sul precario equilibrio del Conte bis, da lui fortemente voluto, il leader di Italia Viva si scaglia contro l'alleato Alessandro Di Battista: "Non credo che la sua frequentazione in Guatemala gli abbia cambiato chissà che cosa nell'ultimo periodo. Di politica ha sempre capito poco".

 

renzi giletti renzi giletti

Pungolato sull'inchiesta sui finanziamenti alla sua fondazione Open, ha poi ripreso il conduttore e il suo modo di lavorare. "Mi permetta di darle un consiglio Giletti: non esageri anche lei con il populismo. Lei ha ragione nel dire che ci sono persone che hanno distrutto aziende e non hanno pagato dopodiché ci sono altri che hanno fatto bene. Il punto fondamentale sono le regole per finanziare la politica. Se non va bene il finanziamento privato allora reintroduciamo il finanziamento pubblico. Chi paga la politica? Tutti debbono avere le stesse opportunità sennò la politica la fanno solo i ricchi". 

renzi giletti renzi giletti

 

Infine una sorta di orgogliosa rivendicazione del suo essere antipatico: "Chi mi critica ha tutto il titolo per farlo. Chi mi dice Renzi mi sta antipatico ha tutto il titolo per farlo. Chi dice Renzi è disonesto ne risponde in tribunale".

 

 

 

Condividi questo articolo

politica

“STRISCIA” TRASMETTE UN CLAMOROSO FUORIONDA DI MATTEO RENZI AL TG5 - MENTRE SI DIFENDE DALLE ACCUSE PIOVUTE PER L'INCHIESTA SULLA FONDAZIONE OPEN, MATTEUCCIO SI LANCIA: "SICCOME SONO UN CITTADINO CHE HA DECISO DI DENUNCIARE DELLE PERSONE, A COMINCIARE DA TRAVAGLIO DEL FATTO, MI SONO RIVOLTO PROPRIO A QUEI GIUDICI, AL DOTTOR CREAZZO, CHIEDENDO IN PRIMIS PERCHÉ NON MI STATE..." - POI SI FERMA: "STAVO PER DIRE LA VERITÀ, MA NON SI PUÒ DIRE" - VIDEO - LA BATTUTACCIA A BONAFEDE: “NON CAPISCE UN C…”