SALVATE SALVINI - IL CASINO DI IERI SCATENATO DA GIORGETTI PER TENTARE DI RECUPERARE VOTI AL NORD. L'OBIETTIVO È QUELLO DI RIPORTARE L'ASTICELLA DELLA LEGA STABILMENTE SOPRA IL 30% E DISTANZIARE DI MAIO IL PIÙ POSSIBILE PER AVERE LA FORZA, DAL 27, DI DETTARE L'AGENDA DI GOVERNO - AL QUIRINALE GIÀ SI FANNO I CONTI CON LE ELEZIONI ANTICIPATE. LE POSSIBILI DATE

-

Condividi questo articolo

ROMA MORMORA: L'ATMOSFERA SI E' RAFFREDDATA ANCHE TRA SALVINI E FRANCESCA VERDINI: E' DA ALMENO UNA SETTIMANA CHE NON SI VEDONO E IL TRUCE GIRA L'ITALIA SOLO SOLETTO

 

https://www.dagospia.com/rubrica-3/politica/flash-roma-mormora-39-atmosfera-si-39-raffreddata-anche-203568.htm

 

Marco Antonellis per Dagospia

 

MATTEO SALVINI E FRANCESCA VERDINI MATTEO SALVINI E FRANCESCA VERDINI

Povero Matteo. E' stato appena lasciato dalla Verdini ma i problemi per lui sono ben altri compresi certi consiglieri (uomini o donne che siano) che brigano per far cadere il governo in modo da poter mettere successivamente le mani su qualche ministero di peso come se per diventare ministri bastassero un paio di convegni. Ma tant'è.

 

salvini giorgetti salvini giorgetti

Sta di fatto che nella Lega del Capitano c'è grande preoccupazione di non riuscire a fare l'en plein che per mesi era stato assaporato. Ed è proprio da qui, spiegano da via Bellerio, che bisogna partire per capire l'outing di ieri fatto da Giancarlo Giorgetti nei confronti del Premier Conte, un vero e proprio preavviso di sfratto.

 

GIUSEPPE CONTE E MATTEO SALVINI A FIRENZE (DAL PROFILO INSTAGRAM DI MATTEO SALVINI) GIUSEPPE CONTE E MATTEO SALVINI A FIRENZE (DAL PROFILO INSTAGRAM DI MATTEO SALVINI)

Il punto è che al nord, in alcune regioni storiche, quelle care ai ceti produttivi e imprenditoriali si sono persi enormi consensi negli ultimi mesi a causa del governo con i 5Stelle (c'è malumore per vedersi inchiodati intorno al 30% quando sembrava un ostacolo facilissimo da superare; i problemi vengono soprattutto dal lombardo-veneto, le regioni storiche della Lega). Per questo e soltanto per questo Giancarlo Giorgetti si è esposto ieri con il suo pesantissimo  j'accuse nei confronti dell'alleato grillino e di Giuseppe Conte.

FRANCESCA VERDINI MATTEO SALVINI FRANCESCA VERDINI MATTEO SALVINI

 

L'obiettivo è quello di riportare l'asticella della Lega stabilmente sopra il 30% in vista delle europee di domenica prossima ma soprattutto distanziare il movimento di Luigi Di Maio il più possibile per avere la forza, dal 27 in poi, di dettare l'agenda al governo e comunque avere il coltello dalla parte del manico semmai si decidesse di scatenare la crisi di governo.

giancarlo giorgetti matteo salvini giancarlo giorgetti matteo salvini

 

Insomma, Salvini e Giorgetti dalla prossima settimana punteranno ad avere la "golden share" del governo senza per questo andare necessariamente ad elezioni anticipate; ma se non ci riusciranno ogni soluzione sarà possibile, compresa quella del voto. A proposito: al momento il borsino del Quirinale indica come date più probabili quella del 15 settembre e quella del 6 ottobre.

DI MAIO CONTE GIORGETTI DI MAIO CONTE GIORGETTI PAOLO SAVONA GIANCARLO GIORGETTI GIUSEPPE CONTE MATTEO SALVINI PAOLO SAVONA GIANCARLO GIORGETTI GIUSEPPE CONTE MATTEO SALVINI matteo salvini giancarlo giorgetti 1 matteo salvini giancarlo giorgetti 1 Matteo Salvini con Francesca Verdini Matteo Salvini con Francesca Verdini CONTE GIORGETTI CONTE GIORGETTI Verdini Salvini Verdini Salvini matteo salvini giancarlo giorgetti matteo salvini giancarlo giorgetti matteo salvini giancarlo giorgetti 2 matteo salvini giancarlo giorgetti 2 matteo salvini e francesca verdini all anteprima di dumbo foto di bacco (5) matteo salvini e francesca verdini all anteprima di dumbo foto di bacco (5) matteo salvini e francesca verdini al concerto inaugurale del salone del mobile alla scala 3 matteo salvini e francesca verdini al concerto inaugurale del salone del mobile alla scala 3

 

Condividi questo articolo

politica