SEXY RICATTO A FINI – l’escort non molla (le prove)ma una pazzesca in tervista a \"il fatto\" - “Fini attacca tanto gli altri, dicendo che partecipano ai festini. E invece lui è il primo che deve vergognarsi. Ha fatto anche di peggio. Gli altri hanno fatto solo delle scopate. Se tirassi fuori i dettagli dei suoi incontri con me, sarebbe lui a vergognarsi” – perché belpietro non ha mai usato una video intervista all’escort?...

Condividi questo articolo


1- SEXY RICATTO A FINI: TELEFONATA AL PORTAVOCE
Da Il Fatto

\"Fu il portavoce di Gianfranco Fini, Fabrizio Alfano, a essere contattato per telefono: dall\'altro capo dell\'apparecchio un uomo gli parlò dell\'esistenza di una videoregistrazione compromettente per l\'immagine del Presidente della Camera. È questa la telefonata che spinge la procura di Roma a indagare per tentata estorsione, con Fini come vittima, nella vicenda che riguarda i suoi presunti rapporti - finora categoricamente smentiti - con la prostituta Lucia Rizzo, in arte \"Rachele\".

LaLa escort Rachele

La telefonata arrivò prima che quest\'ultima rilasciasse la sua prima intervista - pubblicata il 31 dicembre foto, nome e cognome autentici - al sito web \"4minuti.it  \" e a Il Giornale di Reggio. E non fu l\'unica. L\'interlocutore chiamò prima il centralino della Camera, chiedendo di contattare Fini, quindi una catena di comunicazioni con Fabirizio Alfano che, il giorno stesso, avvertì sia Fini sia i suoi legali.

LaLa escort Rachele

Fu proprio questa telefonata a spingere gli avvocati a scrivere l\'esposto, presentato in Procura il 3 dicembre, che ha dato il via alle indagini. Lucia Rizzo non ha mostrato alcuna prova di quanto dice e l\'unico video esistente, mai messo in discussione finora, è quello dell\'intervista rilasciata da \"Rachele\" a Libero che, però, non l\'ha mai pubblicato. Alfano sarà sentito nei prossimi giorni: i primi interrogatori sono previsti a breve.

2- \"ORA POTREI DIRE LA VERITÀ\" - LUCIA, LA ESCORT QUERELATA DA FINI: \"MA NON INTENDO DAR PROVE A NESSUNO\"
Antonio Massari Da Il Fatto

Lucia Rizzo, in arte \"Rachele\", lei dice di aver fatto sesso con il presidente della Camera, Gianfranco Fini, in cambio di soldi. Può provare ciò che dice?
Potrei.

LaLa Escort Rachele

Si rende conto che, se non ci sono prove, dovrà pagarne le conseguenze.
Fini mi ha già querelata. Non ho paura: ho raccontato la verità.

RACHELE-UNRACHELE-UN ESCORT PER FINI?

Il suo comportamento potrebbe essere interpretato come un ricatto a Fini.
Non ho chiesto niente a nessuno. Non ho fatto dichiarazioni dietro pagamento. Mi sono lasciata intervistare gratuitamente: di quale ricatto siamo parlando? Lui mi ha chiamata, siamo stati insieme, mi ha pagata. Tutto qui.

Senza prove, resta soltanto la sua parola. Patrizia d\'Addario provò l\'incontro con il premier attraverso dei nastri registrati. Il suo caso è diverso: c\'è solo la sua versione, smentita da Fini, come si fa a crederle?
E lei, delle mie prove, che ne sa?

lala escort Rachele sul sito 4minuti.it

Niente, appunto.
Per ora non intendo dar prove a nessuno.

RACHELE-RACHELE- UN ESCORT PER FINI?

Se lei dimostrasse ciò che dice, diventerebbe credibile, e Fini dovrebbe assumersi le sue responsabilità: perché non lo fa?
Fini si assumerà le sue responsabilità.

In che modo? Solo perché lei sostiene di averlo incontrato?
Non so come farà... io, per ora, di prove non voglio darne.

Non si sente troppo esposta?
Sto ricevendo delle minacce. Suonano alla mia porta, ricevo telefonate anonime, mi chiamano e non sento nessuno dall\'altra parte del telefono.

LaLa escort Rachele

L\'ha denunciato alla Polizia?
No. Cosa denuncio: una telefonata anonima? Potrebbero essere scherzi. Potrebbero essere minacce. Potrebbe essere chiunque. Mi minacciano di morte: al citofono del mio appartamento.

Quando l\'hanno minacciata di morte?
Ieri.

Rifarebbe tutto?
Ho detto la verità. Non ho paura di niente.

E perché ha deciso di parlarne?
Nonostante sia una escort, ho dei principi morali, e il motivo principale delle mie dichiarazioni è che il signor Gianfranco Fini attacca tanto gli altri, dicendo che partecipano ai festini...

E quindi?
E invece lui è il primo che deve vergognarsi. Ha fatto anche di peggio. Gli altri hanno fatto solo delle scopate. Se tirassi fuori i dettagli dei suoi incontri con me, sarebbe lui a vergognarsi.

Perché?
Non glielo dico. Ma sarebbe lui a vergognarsi. Questo è il vero motivo per cui ho tirato fuori tutto.

Lei quindi è delusa da Fini?

Sì.

E perché?
Beh, va prima di qua, poi va di là... Non sono l\'unica a dirlo: i giornali sono pieni di e-mail firmate da persone che ne chiedono le dimissioni. Non sta a me giudicare questo, ma non mi pare una persona coerente. Non fa quello che dice.

Questo è un rilievo politico. Lei sostiene invece di averlo incontrato personalmente. Resta impossibile crederle senza prove, ma perché Fini l\'avrebbe delusa?

Non è stato coerente neanche con me. Ha fatto promesse che non ha mantenuto.

E quali sarebbero?

Gli ho detto che volevo cambiare vita. Che mi sarebbe piaciuto partecipare al Grande Fratello. Ma non c\'è stata una vera e propria promessa. Su questo punto, però, non voglio scendere nei dettagli: non è per questo che ho denunciato la nostra storia.

E qual è stata la motivazione reale?

Lui infanga gli altri e invece è il primo a essere pieno di fango: se ne deve vergognare.

Da quanto tempo desiderava raccontare questa storia?

Sono stata zitta a lungo. Finché non ho deciso di raccontare tutto. All\'improvviso. All\'inizio, l\'anno scorso, non avevo alcuna intenzione di parlarne.

E perché all\'improvviso ha cambiato idea?

Fini continuava ad accusare gli altri mentre avrebbe dovuto accusare se stesso.

Lei sostiene d\'aver avuto una certa intimità con Fini. Un\'intimità soltanto fisica... o dell\'altro?

A questa domanda preferisco non rispondere. Non per ora.

Mi dia un solo motivo per crederle.

Mi dia lei un motivo per non credermi.

Gliel\'ho detto: non mostra alcuna prova. Tutto qui.

Secondo lei: mi sveglio un mattino e dico che sono stata con Fini? Rischiando querele e minacce?

Avrà almeno chiesto un consiglio a qualcuno, prima di imbarcarsi in quest\'avventura.

Ho parlato solo con un avvocato. Nessuno ha deciso per me.

Perché non ha dato l\'intervista a Il Giornale o a Libero, ma a 4minuti.it  ?

Il primo con cui ho parlato è stato il direttore di Libero, Maurizio Belpietro.

Perché l\'intervista non l\'ha data a lui?

Non lo so. Libero mi ha fatto un\'intervista video. Ma non l\'hanno mai usata.

Perché?

Non so che dirle. Forse volevano qualche prova in più.

Belpietro le ha chiesto di dimostrare quello che diceva?

Certo.

Almeno a lui, ha offerto uno straccio di prova?

Non so cosa risponderle.

O gliel\'ha mostrata oppure no. Non c\'è via d\'uscita.

Non gliel\'ho mostrata. E comunque sono informazioni riservate.

Belpietro le ha chiesto una dimostrazione, sì o no?

Non ho mai detto che mi ha chiesto una dimostrazione. (Nella registrazione della nostra intervista, invece, è chiaro che Lucia l\'ha appena detto e ha cambiato immediatamente versione, ndr)

Se la procura le chiede di dimostrare ciò che dice, lei, che fa?

Non le rispondo.

 

 

GIANFRANCOGIANFRANCO FINI UMBERTO CROPPI FABRIZIO ALFANO GIANFRANCOGIANFRANCO FINI FABRIZIO ALFANO BELPIETROBELPIETRO

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

1968, IL “MIRACOLO” DEL TEATRO VIVENTE – “ODIO E AMORE”, LA BELLISSIMA E ANCORA ATTUALISSIMA POESIA DEL LIVING THEATRE, BALBETTATA DA DAGO IN ‘’ROMA SANTA E DANNATA’’, ACCENDE LA CURIOSITÀ DEI LETTORI – PER LA RAPPRESENTAZIONE DI ‘’PARADISE NOW’’ ALL'UNIVERSITÀ LA SAPIENZA DI ROMA, DAVANTI ALLA FACOLTÀ DI LEGGE, COVO DEI FASCISTI, LO SCONTRO ERA DATO PER SCONTATO. INVECE ACCADDE IL “MIRACOLO DELL’AMORE”: MENTRE JUDITH MALINA COMINCIÒ A DECLAMARE LA POESIA, I RAGAZZI DEL LIVING COMINCIARONO A FARE A MENO DEI LORO VESTITI… - VIDEO E TESTO INTEGRALE

DAGOREPORT - STATI DISUNITI D'AMERICA: NIKKI HALEY CONTINUA A ESSERE UMILIATA DA TRUMP MA NON SI FERMERÀ: HA DALLA SUA ANCORA MOLTI MILIONI DI FINANZIAMENTI (16,5 INCASSATI SOLO A GENNAIO) E I SUOI DONATORI VOGLIONO FARLA ARRIVARE ALLA CONVENTION PER VEDERE L'EFFETTO CHE FA. NON SIA MAI CHE ARRIVI UNA CONDANNA PER IL PUZZONE – TRUMP È TALMENTE DETESTATO CHE, SECONDO I DEM, GLI ELETTORI DELLA HALEY CONVERGEREBBERO SU BIDEN. E C’È CHI SI SPINGE ALLA FANTA-POLITICA: UN TICKET DI “SLEEPY JOE” CON NIKKI COME VICE…

FLASH! – MA CHE CI AZ-ZECCA L’AGRICOLTURA CON LA ZECCA DELLO STATO? LEGGETE IL BANDO PER IL NUOVO UFFICIO STAMPA DELLA ZECCA, GUIDATO DALL'ECLETTICO FRANCESCO SORO (GIA' CAPO DI GABINETTO DI MALAGÒ AL CONI, CON CUI È FINITA A STRACCI, POI PASSATO AL MISE SOTTO L’ALA PROTETTIVA DI GIORGETTI) - SORO CHIEDE, TRA I REQUISITI, OLTRE A LAUREA E  “CONSOLIDATA” ESPERIENZA NEI MEDIA, UNA DOTE INDISPENSABILE PER LA ZECCA: “RISULTERANNO SIGNIFICATIVE EVENTUALI ESPERIENZE RIFERITE ALLA FILIERA AGROALIMENTARE E VITIVINICOLA” - CHISSA' QUANTI CANDIDATI AVRANNO TALE COMPETENZA? AH, SAPERLO...

FLASH! – LA RAI CHE VERRÀ? ECCOLA! IERI, IN PRIMA SERATA SU RAI3, “IL PROVINCIALE” CONDOTTO DA FEDERICO QUARANTA, HA COINVOLTO LA MISERIA DI 493.000 SPETTATORI E IL 2.8% DI SHARE (PEGGIO PURE DI NUNZIA DE GIROLAMO) - TRATTASI DEL PROGRAMMA-SIMBOLO DI ANGELO MELLONE, DIRETTORE DELL'INTRATTENIMENTO DAY TIME - UN TIPINO PERBENE, ANZI PERBENITO, CAPACE DI TUTTO: SCRITTORE, CANTANTE, POETA, REGISTA. NONCHÉ CANDIDATO A FARE IL DIRETTORE GENERALE O FICTION UNA VOLTA CHE LA DUCETTA INNALZERÀ IL SUO PRETORIANO GIAMPAOLO ROSSI AD AMMINISTRATORE DELEGATO…