IL SINDACO "ZERO TITULI" - LA MALEDIZIONE DI BILL DE BLASIO: CON LUI IN CARICA, NIENTE VITTORIE PER LE SQUADRE DI NEW YORK (E’ LA PRIMA VOLTA IN 100 ANNI) - PER LUI, TIFOSO DEI BOSTON RED SOX, VIENE SCOMODATO PERFINO BABE RUTH, CHE NEL 1920, QUANDO FU CEDUTO AGLI YANKEES, SCAGLIÒ CONTRO LA SUA EX SQUADRA DI BOSTON L'ANATEMA PIÙ FAMOSO DELLO SPORT: “NON VINCERETE MAI PIÙ UN TITOLO” (OCCHIO PERCHE’DE BLASIO SI VUOLE CANDIDARE A GOVERNATORE DELLO STATO DI NEW YORK!)

-

Condividi questo articolo


Sergio Arcobelli per "il Giornale"

 

de blasio 8 de blasio 8

La chiamano la Maledizione del Blas-bino. A New York, tra l'altro, di malefici ne sanno qualcosa. Stavolta non c'entra nulla Babe Ruth, il famosissimo campione di baseball detto il Bambino che nel 1920, quando fu ceduto agli Yankees, scagliò contro la sua ex squadra di Boston l'anatema più famoso dello sport: «Non vincerete mai più un titolo».

 

Era la Maledizione del Bambino, spezzata dai Red Sox soltanto nel 2004. Ora però c'è una nuova macumba da esorcizzare. Colpa di Bill de Blasio, il sindaco democratico della Grande Mela. Con l'eliminazione dei New York Yankees dai playoff di baseball per mano corsi e ricorsi storici di Boston, il primo cittadino ha conquistato un traguardo negativo storico.

 

DE BLASIO DE BLASIO

È infatti il primo sindaco di New York in 100 anni a non celebrare neanche un titolo delle principali squadre sportive della città nel corso del suo mandato. I 14 predecessori si sono spartiti 49 trofei tra NBA (basket), NFL (football americano), NHL (hockey) e MLB (baseball), con Fiorello La Guardia in testa alla classifica con 9, davanti a Robert Wagner Jr. con 7 e a Rudy Giuliani con 5.

 

Persino Joseph V. McKee, sindaco ad interim per soli quattro mesi nel 1932, è stato in carica abbastanza a lungo per celebrare un titolo degli Yankees. De Blasio, invece, in carica dal 2014, è a quota zero e per questo, come sottolinea in un articolo il New York Post, molti cittadini della Grande Mela lo hanno accusato di portare sfiga. L'ultimo trofeo vinto rimane il Super Bowl conquistato dai Giants nel 2012. O

 

bill de blasio bill de blasio

ltre a questo, c'è qualcos' altro che gli abitanti non digeriscono: ossia che il loro primo cittadino, cresciuto nel Massachusetts, faccia apertamente il tifo per i Red Sox. Anzi, de Blasio viene definito «un famigerato odiatore degli Yankees», perché non si è mai visto allo stadio se non per un evento di febbraio con i suoi elettori. «Eppure continua il giornale - ha trovato un sacco di tempo durante il suo mandato per volare di qua e di là e seguire i Red Sox, sia in Florida sia a Los Angeles. La buona notizia è che Bill de Blasio lascerà l'incarico a fine anno».

bill de blasio bill de blasio

 

La critica al sindaco si allarga pure su altri ambiti: «Dalla sicurezza pubblica alla nostra economia, ha costantemente fallito. Tutto fallisce intorno a de Blasio». Per Curtis Silwa, il candidato repubblicano alle prossime elezioni, «New York ha bisogno di rimandarlo a Boston». Ed invece, pare che de Blasio stia valutando di candidarsi a governatore di New York il prossimo anno. Se dovesse essere eletto, la Maledizione del Blas-bino potrebbe allora abbattersi anche su altre squadre dello Stato.

bill de blasio bill de blasio bill de blasio bill de blasio bill de blasio bill de blasio andrew cuomo bill de blasio andrew cuomo bill de blasio de blasio bici de blasio bici bill de blasio bill de blasio

 

Condividi questo articolo

politica

“DI MAIO DICE UNA BUGIA E MERITEREBBE UNA QUERELA” - VITTORIO SGARBI SI È INCAZZATO PER LA PAGINE DEL LIBRO DI LUIGINO A LUI DEDICATE: “IO NON HO MAI MALTRATTATO LE DONNE, COME DICHIARA LUI. LA MIA VIOLENZA VERBALE NON È DIRETTA ALLE DONNE IN PARTICOLARE. IO INSULTO TUTTI, SENZA DISTINGUERE UOMINI O DONNE. E POI NON ESISTE NEPPURE UNA FRASE IN CUI IO ABBIA DETTO A DI MAIO CHE È OMOSESSUALE O GAY. PER DI PIÙ IO NON HO MAI USATO LA PAROLA OMOSESSUALE IN SENSO NEGATIVO E TANTO MENO VERSO LUIGI DI MAIO"